• Difesa

          Difesa

          La gamma prodotti comprende numerosi formulati in grado di risolvere gran parte dei problemi creati da insetti, funghi ed erbe infestanti.

        • Nutrizione

          Nutrizione

          Pensati e realizzati per una agricoltura avanzata, cioè al passo con tempi che richiedono elevati standard di produzione.

        • Trappole e feromoni

          Trappole e feromoni

          Impiegate per il monitoraggio o per la cattura massiva degli insetti maschi al fine di diminuire le possibilità di accoppiamento.

        • Private Label

          Private Label

          Grazie alle nostre attrezzature siamo in grado di produrre ogni tipo di formulato per quanto riguarda i prodotti fitosanitari eccetto i granuli idro-dispersibili.

        • Chi siamo

          Fondata nel 1962, Chemia è uno dei marchi storici dell’agrochimica italiana.

        • La storia

          Oltre 60 anni di esperienza nella formulazione e commercializzazione di agrofarmaci, concimi e biostimolanti.

        • Qualità

          Costante perseguimento di elevati standard di qualità, sicurezza e rispetto per l’ambiente.

        • Certificazioni

          Le migliori soluzioni tecnologiche e organizzative per uno sviluppo sostenibile dell'agricoltura.

        • Ricerca e Sviluppo

          Chemia, sempre attenta verso sicurezza e ambiente, realizza formulazioni sicure per la manipolazione e per l’uso.

        • Highlights

          Scopri i numeri che ci rappresentano: commercianti, distributori, Paesi, fatturato e trend di crescita annuale.

  • Nutriland
  • News
  • Contatti
  • Inglese
        • Difesa

          Difesa

          La gamma prodotti comprende numerosi formulati in grado di risolvere gran parte dei problemi creati da insetti, funghi ed erbe infestanti.

        • Nutrizione

          Nutrizione

          Pensati e realizzati per una agricoltura avanzata, cioè al passo con tempi che richiedono elevati standard di produzione.

        • Trappole e feromoni

          Trappole e feromoni

          Impiegate per il monitoraggio o per la cattura massiva degli insetti maschi al fine di diminuire le possibilità di accoppiamento.

        • Private Label

          Private Label

          Grazie alle nostre attrezzature siamo in grado di produrre ogni tipo di formulato per quanto riguarda i prodotti fitosanitari eccetto i granuli idro-dispersibili.

        • Chi siamo

          Fondata nel 1962, Chemia è uno dei marchi storici dell’agrochimica italiana.

        • La storia

          Oltre 60 anni di esperienza nella formulazione e commercializzazione di agrofarmaci, concimi e biostimolanti.

        • Qualità

          Costante perseguimento di elevati standard di qualità, sicurezza e rispetto per l’ambiente.

        • Certificazioni

          Le migliori soluzioni tecnologiche e organizzative per uno sviluppo sostenibile dell'agricoltura.

        • Ricerca e Sviluppo

          Chemia, sempre attenta verso sicurezza e ambiente, realizza formulazioni sicure per la manipolazione e per l’uso.

        • Highlights

          Scopri i numeri che ci rappresentano: commercianti, distributori, Paesi, fatturato e trend di crescita annuale.

  • Nutriland
  • News
  • Contatti
  • Inglese

CELL

Insetticida. Meccanismo d'azione: gruppo 3A (IRAC)

Composizione

Deltametrina
( 2.8% » 25.0 g/l)

Caratteristiche

Formulazione
Concentrato emulsionabile
N. registrazione
13796, 30/11/2011

Confezioni

Bottiglia 1LBottiglia 1L

Bottiglia 0.25LBottiglia 0.25L

Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto.
Insetticidi e acaricidi

CELL è ideale per queste colture

Trascina la tabella in orizzontale per leggerla
Colture Intervallo di sicurezza Avversità
Albicocco
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Afide farinoso del Pesco (Dose su ettaro:0,3-0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide verde del Pesco (Dose su ettaro:0,3-0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Anarsia (Dose su ettaro:0,5-0,7 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Cacecia dei frutti (Dose su ettaro:0,3-0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Cacecia dei germogli (Dose su ettaro:0,3-0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Cidia o tignola orientale (Dose su ettaro:0,5-0,7 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Cocciniglia di S. Josè (Comstockaspis perniciosa) (Dose su ettaro:0,5-0,75 l/Ha)Effettuare trattamenti estivi contro le neanidi mobili. Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Cocciniglia di San Josè (Dose su ettaro:0,5-0,75 l/Ha)Effettuare trattamenti estivi contro le neanidi mobili. Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Maggiolino (Dose su ettaro:0,3-0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Mosca mediterranea (Dose su ettaro:0,3-0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Pandemis (Dose su ettaro:0,3-0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
Brassica
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Afide bruno dell'Insalata (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide della Lattuga (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide delle Insalate (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide verde del Pesco (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Agrotis (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Aleurodide del Tabacco (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Aleurodide delle serre (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Bruco tagliatore (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Frankliniella (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del Cavolo (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del cavolo - Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gamma (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla del Pomodoro (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua segmentata (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue defogliatrici (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue terricole (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Spodoptera (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Spodoptera esigua (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tripide del Tabacco (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
Brassica
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Afide bruno dell'Insalata (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide della Lattuga (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide delle Insalate (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide verde del Pesco (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Agrotis (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Aleurodide del Tabacco (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Aleurodide delle serre (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Bruco tagliatore (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Frankliniella (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del Cavolo (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del cavolo - Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gamma (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla del Pomodoro (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua segmentata (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue defogliatrici (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue terricole (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Spodoptera (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Spodoptera esigua (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tripide del Tabacco (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
Carciofo
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Afide (Capitophorus elaeagni) (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide del Carciofo e del cardo (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide del Cardo e del Carciofo (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide nero (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide nero solanella (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide verde del Pesco (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Agrotis (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Bruco tagliatore (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Cassida del Carciofo (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Depressaria del Carciofo (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Depressaria delle foglie del Carciofo (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Mosca degli acheni del Carciofo (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Mosca minatrice (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del Cavolo (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del cavolo - Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gamma (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla del Pomodoro (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua minore del Carciofo (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua segmentata (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue defogliatrici (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue del Carciofo (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue terricole (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottuide (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Piralide del Mais (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Sferoderma (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Spodoptera (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Spodoptera esigua (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tignola fogliare del Carciofo (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Vanessa del Cardo (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
Carciofo
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Afide (Capitophorus elaeagni) (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide del Carciofo e del cardo (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide del Cardo e del Carciofo (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide nero (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide nero solanella (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide verde del Pesco (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Agrotis (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Bruco tagliatore (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Cassida del Carciofo (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Depressaria del Carciofo (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Depressaria delle foglie del Carciofo (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Mosca degli acheni del Carciofo (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Mosca minatrice (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del Cavolo (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del cavolo - Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gamma (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla del Pomodoro (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua minore del Carciofo (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua segmentata (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue defogliatrici (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue del Carciofo (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue terricole (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottuide (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Piralide del Mais (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Sferoderma (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Spodoptera (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Spodoptera esigua (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tignola fogliare del Carciofo (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Vanessa del Cardo (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
Carota
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Afide della Carota (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide giallastro delle Ombrellifere (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide verdastro della Lonicera e delle Ombrellifere (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Mosca della Carota (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Mosca gialla della carota (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del Cavolo (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del cavolo - Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gamma (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla del Pomodoro (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue defogliatrici (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
Carota
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Afide della Carota (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide giallastro delle Ombrellifere (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide verdastro della Lonicera e delle Ombrellifere (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Mosca della Carota (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Mosca gialla della carota (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del Cavolo (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del cavolo - Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gamma (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla del Pomodoro (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue defogliatrici (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
Cavolo cappuccio
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Afide ceroso del Cavolo (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide verde del Pesco (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Aleurodide del Cavolo (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Altiche delle Crucifere (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Cavolaia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Cimice verde (Nezara viridula) (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Cimici dei cavoli (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Frankliniella (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Mosca del Cavolo (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del Cavolo (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del cavolo - Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gamma (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue defogliatrici (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Phyllotreta atra (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Phyllotreta vittata (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Phyllotreta vittula (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tentredine delle Crucifere (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tignola delle Crucifere (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tripide del Tabacco (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
Cavolo cappuccio
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Afide ceroso del Cavolo (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide verde del Pesco (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Aleurodide del Cavolo (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Altiche delle Crucifere (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Cavolaia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Cimice verde (Nezara viridula) (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Cimici dei cavoli (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Frankliniella (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Mosca del Cavolo (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del Cavolo (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del cavolo - Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gamma (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue defogliatrici (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Phyllotreta atra (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Phyllotreta vittata (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Phyllotreta vittula (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tentredine delle Crucifere (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tignola delle Crucifere (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tripide del Tabacco (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
Cetriolo
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Afide (Aphis nasturtii) (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide del Cotone (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide nero (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide verde del Pesco (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Aleurodide del Tabacco (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Aleurodide delle serre (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Frankliniella (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del Cavolo (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del cavolo - Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gamma (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla del Pomodoro (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue defogliatrici (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Piralide defogliatrice (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Spodoptera (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Spodoptera esigua (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tripide del Tabacco (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
Cetriolo
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Afide (Aphis nasturtii) (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide del Cotone (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide nero (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide verde del Pesco (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Aleurodide del Tabacco (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Aleurodide delle serre (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Frankliniella (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del Cavolo (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del cavolo - Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gamma (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla del Pomodoro (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue defogliatrici (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Piralide defogliatrice (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Spodoptera (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Spodoptera esigua (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tripide del Tabacco (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
Cicoria
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Afide (Aphis intybi) (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide bruno dell'Insalata (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide della Lattuga (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide delle Insalate (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide verde del Pesco (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Agrotis (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Aleurodide del Tabacco (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Aleurodide delle serre (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Bruco tagliatore (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Frankliniella (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Mosca della Cicoria (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del Cavolo (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del cavolo - Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gamma (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla del Pomodoro (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua segmentata (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue defogliatrici (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue terricole (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Spodoptera (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Spodoptera esigua (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tripide del Tabacco (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
Cicoria
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Afide (Aphis intybi) (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide bruno dell'Insalata (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide della Lattuga (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide delle Insalate (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide verde del Pesco (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Agrotis (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Aleurodide del Tabacco (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Aleurodide delle serre (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Bruco tagliatore (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Frankliniella (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Mosca della Cicoria (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del Cavolo (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del cavolo - Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gamma (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla del Pomodoro (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua segmentata (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue defogliatrici (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue terricole (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Spodoptera (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Spodoptera esigua (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tripide del Tabacco (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
Cipolla
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Afide della Cipolla (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Agrotis (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Bruco tagliatore (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Frankliniella (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Mosca della Cipolla (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Mosca dell'Aglio (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Mosca grigia dei semi (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua segmentata (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue terricole (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Spodoptera esigua (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tripide del Tabacco (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
Cipolla
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Afide della Cipolla (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Agrotis (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Bruco tagliatore (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Frankliniella (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Mosca della Cipolla (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Mosca dell'Aglio (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Mosca grigia dei semi (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua segmentata (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue terricole (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Spodoptera esigua (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tripide del Tabacco (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
Colza
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
30 giorni
  • Afide ceroso del Cavolo (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Altica (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Altica d'inverno del Colza (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Meligete (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Punteruoli degli steli di Colza e Cavolo (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Punteruolo delle Silique (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
Cotone
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Cicaline (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Applicare solo su coltura per uso tessile Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Eliotide dell'Erba Medica (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Applicare solo su coltura per uso tessile Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Ligo pratense (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Applicare solo su coltura per uso tessile Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua della Sterlitzia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Applicare solo su coltura per uso tessile Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Applicare solo su coltura per uso tessile Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla del Pomodoro (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Applicare solo su coltura per uso tessile Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Piralide defogliatrice (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Applicare solo su coltura per uso tessile Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Spodoptera (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Applicare solo su coltura per uso tessile Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Spodoptera esigua (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Applicare solo su coltura per uso tessile Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tignola (Strophedra weirana) (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Applicare solo su coltura per uso tessile Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tripidi (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Applicare solo su coltura per uso tessile Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
Crescione
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Afide (Aphis intybi) (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide bruno dell'Insalata (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide della Lattuga (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide delle Insalate (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide verde del Pesco (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Agrotis (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Aleurodide del Tabacco (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Aleurodide delle serre (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Bruco tagliatore (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Frankliniella (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Mosca della Cicoria (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del Cavolo (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del cavolo - Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gamma (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla del Pomodoro (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua segmentata (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue defogliatrici (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue terricole (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Spodoptera (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Spodoptera esigua (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tripide del Tabacco (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
Crescione
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Afide (Aphis intybi) (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide bruno dell'Insalata (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide della Lattuga (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide delle Insalate (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide verde del Pesco (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Agrotis (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Aleurodide del Tabacco (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Aleurodide delle serre (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Bruco tagliatore (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Frankliniella (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Mosca della Cicoria (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del Cavolo (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del cavolo - Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gamma (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla del Pomodoro (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua segmentata (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue defogliatrici (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue terricole (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Spodoptera (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Spodoptera esigua (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tripide del Tabacco (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
Crescione inglese
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Afide (Aphis intybi) (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide bruno dell'Insalata (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide della Lattuga (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide delle Insalate (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide verde del Pesco (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Agrotis (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Aleurodide del Tabacco (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Aleurodide delle serre (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Bruco tagliatore (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Frankliniella (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Mosca della Cicoria (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del Cavolo (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del cavolo - Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gamma (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla del Pomodoro (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua segmentata (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue defogliatrici (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue terricole (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Spodoptera (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Spodoptera esigua (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tripide del Tabacco (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
Crescione inglese
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Afide (Aphis intybi) (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide bruno dell'Insalata (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide della Lattuga (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide delle Insalate (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide verde del Pesco (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Agrotis (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Aleurodide del Tabacco (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Aleurodide delle serre (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Bruco tagliatore (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Frankliniella (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Mosca della Cicoria (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del Cavolo (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del cavolo - Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gamma (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla del Pomodoro (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua segmentata (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue defogliatrici (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue terricole (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Spodoptera (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Spodoptera esigua (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tripide del Tabacco (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
Dolcetta o valerianella
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Afide bruno dell'Insalata (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide della Lattuga (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide delle Insalate (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide verde del Pesco (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Agrotis (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Aleurodide del Tabacco (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Aleurodide delle serre (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Bruco tagliatore (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Frankliniella (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del Cavolo (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del cavolo - Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gamma (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla del Pomodoro (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua segmentata (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue defogliatrici (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue terricole (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Spodoptera (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Spodoptera esigua (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tripide del Tabacco (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
Dolcetta o valerianella
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Afide bruno dell'Insalata (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide della Lattuga (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide delle Insalate (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide verde del Pesco (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Agrotis (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Aleurodide del Tabacco (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Aleurodide delle serre (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Bruco tagliatore (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Frankliniella (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del Cavolo (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del cavolo - Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gamma (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla del Pomodoro (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua segmentata (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue defogliatrici (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue terricole (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Spodoptera (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Spodoptera esigua (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tripide del Tabacco (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
Erba medica
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
15 giorni
  • Cavallette (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Intervenire sui nuovi ricacci, 5-10 giorni dopo lo sfalcio. La necessità del trattamento deve venire previamente constatata dall'Autorità regionale preposta ed il trattamento deve avvenire sotto il controllo della stessa. Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
Fagiolino
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Afide nero (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide verde del Pesco (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide verde del Pisello (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Aleurodide del Tabacco (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Aleurodide delle serre (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Frankliniella (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Mosca grigia dei semi (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del Cavolo (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del cavolo - Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua fogliare del Pisello (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gamma (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla del Pomodoro (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue defogliatrici (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Piralide del Mais (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tripide del Fagiolo (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tripide del Tabacco (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
Fagiolino
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Afide nero (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide verde del Pesco (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide verde del Pisello (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Aleurodide del Tabacco (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Aleurodide delle serre (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Frankliniella (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Mosca grigia dei semi (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del Cavolo (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del cavolo - Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua fogliare del Pisello (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gamma (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla del Pomodoro (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue defogliatrici (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Piralide del Mais (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tripide del Fagiolo (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tripide del Tabacco (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
Fagiolo
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Afide nero (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide verde del Pesco (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide verde del Pisello (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Aleurodide del Tabacco (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Aleurodide delle serre (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Frankliniella (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Mosca grigia dei semi (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del Cavolo (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del cavolo - Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua fogliare del Pisello (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua fogliare o nottua suasa (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gamma (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla del Pomodoro (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue defogliatrici (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Piralide del Mais (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tripide del Fagiolo (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tripide del Tabacco (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
Fagiolo
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Afide nero (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide verde del Pesco (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide verde del Pisello (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Aleurodide del Tabacco (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Aleurodide delle serre (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Frankliniella (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Mosca grigia dei semi (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del Cavolo (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del cavolo - Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua fogliare del Pisello (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua fogliare o nottua suasa (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gamma (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla del Pomodoro (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue defogliatrici (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Piralide del Mais (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tripide del Fagiolo (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tripide del Tabacco (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
Fava
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Afide nero (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Agrotis (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Bruco tagliatore (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni (di 7 gg in serra). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del Cavolo (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del cavolo - Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua fogliare del Pisello (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gamma (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua segmentata (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue defogliatrici (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue terricole (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Spodoptera (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Spodoptera esigua (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tripide del Fagiolo (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tripide del Tabacco (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
Fava
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Afide nero (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Agrotis (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Bruco tagliatore (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del Cavolo (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del cavolo - Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua fogliare del Pisello (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gamma (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua segmentata (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue defogliatrici (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue terricole (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Spodoptera (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Spodoptera esigua (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tripide del Fagiolo (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tripide del Tabacco (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
Floreali
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Afidi (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Aleurodidi (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Cetonia (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Maggiolino (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tortricidi ricamatori (Dose su ettaro:0,5-1 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tripidi (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
Floreali
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Afidi (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Aleurodidi (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Cetonia (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Maggiolino (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tortricidi ricamatori (Dose su ettaro:0,5-1 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tripidi (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
Fragola
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Afide del Cotone (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide della Patata (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide rosa della Fragola (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide verde della Fragola (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Agrotis (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Aleurodide del Tabacco (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Aleurodide delle serre (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Altica della Fragola (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Brotolomia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Bruco tagliatore (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Frankliniella (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del Cavolo (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del cavolo - Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua fogliare (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua fogliare o nottua dal C nero (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua fogliare o nottua polifaga (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua fogliare o nottua pronuba (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua fogliare o nottua suasa (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gamma (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla del Pomodoro (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua segmentata (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue defogliatrici (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue terricole (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Spodoptera (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Spodoptera esigua (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tripide del Tabacco (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
Fragola
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Afide del Cotone (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide della Patata (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide rosa della Fragola (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide verde della Fragola (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Agrotis (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Aleurodide del Tabacco (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Aleurodide delle serre (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Altica della Fragola (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Brotolomia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Bruco tagliatore (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Frankliniella (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del Cavolo (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del cavolo - Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua fogliare (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua fogliare o nottua dal C nero (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua fogliare o nottua polifaga (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua fogliare o nottua pronuba (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua fogliare o nottua suasa (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gamma (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla del Pomodoro (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua segmentata (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue defogliatrici (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue terricole (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Spodoptera (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Spodoptera esigua (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tripide del Tabacco (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
Frumento
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
30 giorni
  • Afide dei cereali o afide verde maggiore della Rosa (Dose su ettaro:0,3-0,5 l/Ha)Eseguire dei trattamenti primaverili-estivi. Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni alla dose di 0,3 l/ha. Contro afidi vettori del nanismo giallo trattare alla dose di 0,3-0,5 l/ha in trattamenti autunnali, allo stadio di 1-3 foglie, ripetendo se necessario, il trattamento dopo 15 giorni circa. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide dei cereali o sitobio dell'Avena (Dose su ettaro:0,3-0,5 l/Ha)Eseguire dei trattamenti primaverili-estivi. Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni alla dose di 0,3 l/ha. Contro afidi vettori del nanismo giallo trattare alla dose di 0,3-0,5 l/ha in trattamenti autunnali, allo stadio di 1-3 foglie, ripetendo se necessario, il trattamento dopo 15 giorni circa. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide del Mais (Dose su ettaro:0,3-0,5 l/Ha)Eseguire dei trattamenti primaverili-estivi. Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni alla dose di 0,3 l/ha. Contro afidi vettori del nanismo giallo trattare alla dose di 0,3-0,5 l/ha in trattamenti autunnali, allo stadio di 1-3 foglie, ripetendo se necessario, il trattamento dopo 15 giorni circa. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide nero dei Cereali (Dose su ettaro:0,3-0,5 l/Ha)Eseguire dei trattamenti primaverili-estivi. Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni alla dose di 0,3 l/ha. Contro afidi vettori del nanismo giallo trattare alla dose di 0,3-0,5 l/ha in trattamenti autunnali, allo stadio di 1-3 foglie, ripetendo se necessario, il trattamento dopo 15 giorni circa. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Aplotripide del Frumento (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Eseguire dei trattamenti primaverili-estivi. Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Cimice (Aelia germari) (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Eseguire dei trattamenti primaverili-estivi. Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Cimice acuminata (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Eseguire dei trattamenti primaverili-estivi. Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Cimice austriaca (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Eseguire dei trattamenti primaverili-estivi. Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Cimice del Frumento (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Eseguire dei trattamenti primaverili-estivi. Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Cimice maura (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Eseguire dei trattamenti primaverili-estivi. Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua delle Graminacee (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Eseguire dei trattamenti primaverili-estivi. Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
Indivia
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Afide bruno dell'Insalata (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide della Lattuga (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide della Patata (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide delle Insalate (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide verde del Pesco (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Agrotis (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Bruco tagliatore (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Frankliniella (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del Cavolo (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del cavolo - Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gamma (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla del Pomodoro (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua segmentata (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue defogliatrici (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue terricole (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Spodoptera (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Spodoptera esigua (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tripide del Tabacco (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
Indivia
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Afide bruno dell'Insalata (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide della Lattuga (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide della Patata (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide delle Insalate (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide verde del Pesco (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Agrotis (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Bruco tagliatore (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Frankliniella (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del Cavolo (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del cavolo - Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gamma (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla del Pomodoro (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua segmentata (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue defogliatrici (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue terricole (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Spodoptera (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Spodoptera esigua (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tripide del Tabacco (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
Lattuga
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Afide bruno dell'Insalata (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide della Lattuga (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide delle Insalate (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide giallastro della Lattuga (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide verde del Pesco (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide verde dell'Insalata (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Agrotis (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Aleurodide del Tabacco (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Aleurodide delle serre (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Bruco tagliatore (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Frankliniella (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del Cavolo (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del cavolo - Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gamma (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla del Pomodoro (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua segmentata (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue defogliatrici (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue terricole (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Spodoptera (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Spodoptera esigua (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tripide del Tabacco (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
Lattuga
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Afide bruno dell'Insalata (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide della Lattuga (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide delle Insalate (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide giallastro della Lattuga (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide verde del Pesco (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide verde dell'Insalata (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Agrotis (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Aleurodide del Tabacco (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Aleurodide delle serre (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Bruco tagliatore (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Frankliniella (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del Cavolo (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del cavolo - Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gamma (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla del Pomodoro (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua segmentata (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue defogliatrici (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue terricole (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Spodoptera (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Spodoptera esigua (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tripide del Tabacco (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
Mais
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Afide dei cereali o afide verde maggiore della Rosa (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Eseguire dei trattamenti primaverili-estivi. Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide dei cereali o sitobio dell'Avena (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Eseguire dei trattamenti primaverili-estivi. Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide del Mais (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Eseguire dei trattamenti primaverili-estivi. Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide nero dei Cereali (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Eseguire dei trattamenti primaverili-estivi. Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Agrotis (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Eseguire dei trattamenti primaverili-estivi. Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Bruco tagliatore (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Eseguire dei trattamenti primaverili-estivi. Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Cimice asiatica (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Eseguire dei trattamenti primaverili-estivi. Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Diabrotica (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Eseguire dei trattamenti primaverili-estivi. Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Eseguire dei trattamenti primaverili-estivi. Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla del Pomodoro (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Eseguire dei trattamenti primaverili-estivi. Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua segmentata (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Eseguire dei trattamenti primaverili-estivi. Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue terricole (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Eseguire dei trattamenti primaverili-estivi. Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Piralide del Mais (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Eseguire dei trattamenti primaverili-estivi. Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Spodoptera (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Eseguire dei trattamenti primaverili-estivi. Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Spodoptera esigua (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Eseguire dei trattamenti primaverili-estivi. Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tripide (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Eseguire dei trattamenti primaverili-estivi. Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
Melanzana
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Afide del Cotone (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide della Patata (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide verde del Pesco (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Agrotis (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Aleurodide del Tabacco (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Aleurodide delle serre (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Bruco tagliatore (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Dorifora (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Fillominatrice del pomodoro (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Frankliniella (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Liriomiza degli Ortaggi (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del Cavolo (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del cavolo - Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gamma (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla del Pomodoro (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua segmentata (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue defogliatrici (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue terricole (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottuide (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Spodoptera (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Spodoptera esigua (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tripide del Tabacco (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
Melanzana
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Afide del Cotone (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide della Patata (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide verde del Pesco (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Agrotis (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Aleurodide del Tabacco (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Aleurodide delle serre (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Bruco tagliatore (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Dorifora (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Fillominatrice del pomodoro (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Frankliniella (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Liriomiza degli Ortaggi (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del Cavolo (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del cavolo - Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gamma (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla del Pomodoro (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua segmentata (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue defogliatrici (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue terricole (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottuide (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Spodoptera (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Spodoptera esigua (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tripide del Tabacco (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
Melo
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Afide verde del Melo (Dose su ettaro:0,3-0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Anarsia (Dose su ettaro:0,5-0,7 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Antonomo del Melo (Dose su ettaro:0,3-0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Cacecia (Dose su ettaro:0,3-0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Cacecia dei frutti (Dose su ettaro:0,3-0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Cacecia dei germogli (Dose su ettaro:0,3-0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Capua (Dose su ettaro:0,3-0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Carpocapsa (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Cecidomia delle foglie del Melo (Dose su ettaro:0,3-0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Cemiostoma (Dose su ettaro:0,3-0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Cidia o tignola orientale (Dose su ettaro:0,5-0,7 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Cocciniglia di S. Josè (Comstockaspis perniciosa) (Dose su ettaro:0,5-0,75 l/Ha)Effettuare trattamenti estivi contro le neanidi mobili. Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Cocciniglia di San Josè (Dose su ettaro:0,5-0,75 l/Ha)Effettuare trattamenti estivi contro le neanidi mobili. Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Litocollete inferiore (Dose su ettaro:0,3-0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Maggiolino (Dose su ettaro:0,3-0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Minatrice fogliare serpentina del Melo e del Ciliegio (Dose su ettaro:0,3-0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Mosca mediterranea (Dose su ettaro:0,3-0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Oplocampa del Melo (Dose su ettaro:0,3-0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Pandemis (Dose su ettaro:0,3-0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Psilla del Melo (Cacopsylla mali) (Dose su ettaro:0,75 l/ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Psilla del Melo (Psylla mali) (Dose su ettaro:0,75 l/ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tripide (Dose su ettaro:0,3-0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
Olivo
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
7 giorni
  • Cocciniglia mezzo grano di pepe (Dose su ettaro:0,4-0,6 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Liotripide dell'Olivo (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare trattamenti preventivi. Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Mosca delle olive (Bactrocera oleae) (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare trattamenti preventivi. Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Mosca delle olive (Dacus oleae) (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare trattamenti preventivi. Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tignola dell'Olivo (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
Ornamentali
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Afidi (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Cimici (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Lepidotteri (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Maggiolino (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
Ornamentali
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: vivaio)
non necessario
  • Afidi (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Cimici (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Lepidotteri (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Maggiolino (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
Ornamentali
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Afidi (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Cimici (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Lepidotteri (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Maggiolino (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
Ornamentali
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: vivaio)
non necessario
  • Afidi (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Cimici (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Lepidotteri (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Maggiolino (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
Orzo
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Afide dei cereali o afide verde maggiore della Rosa (Dose su ettaro:0,3-0,5 l/Ha)Trattamenti autunno-invernali contro afidi vettori del nanismo giallo, trattare allo stadio di 1-3 foglie, ripetendo se necessario, il trattamento dopo 15 giorni circa. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide dei cereali o sitobio dell'Avena (Dose su ettaro:0,3-0,5 l/Ha)Trattamenti autunno-invernali contro afidi vettori del nanismo giallo, trattare allo stadio di 1-3 foglie, ripetendo se necessario, il trattamento dopo 15 giorni circa. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide del Mais (Dose su ettaro:0,3-0,5 l/Ha)Trattamenti autunno-invernali contro afidi vettori del nanismo giallo, trattare allo stadio di 1-3 foglie, ripetendo se necessario, il trattamento dopo 15 giorni circa. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide nero dei Cereali (Dose su ettaro:0,3-0,5 l/Ha)Trattamenti autunno-invernali contro afidi vettori del nanismo giallo, trattare allo stadio di 1-3 foglie, ripetendo se necessario, il trattamento dopo 15 giorni circa. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
Patata
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
7 giorni
  • Afide (Aphis nasturtii) (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide (Aulacorthum solani) (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide del Cotone (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide della Patata (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide nero (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide verde del Pesco (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Agrotis (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Bruco tagliatore (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Dorifora (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Ftorimea (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del Cavolo (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del cavolo - Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gamma (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla del Pomodoro (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua segmentata (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue defogliatrici (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue terricole (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
Patata
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
7 giorni
  • Afide (Aphis nasturtii) (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide (Aulacorthum solani) (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide del Cotone (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide della Patata (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide nero (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide verde del Pesco (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Agrotis (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Bruco tagliatore (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Dorifora (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Ftorimea (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del Cavolo (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del cavolo - Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gamma (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla del Pomodoro (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua segmentata (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue defogliatrici (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue terricole (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
Peperone
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Afide del Cotone (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide della Patata (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide verde del Pesco (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Agrotis (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Aleurodide del Tabacco (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Aleurodide delle serre (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Bruco tagliatore (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Cimice (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Cimice asiatica (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Cimice verde (Nezara viridula) (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Dorifora (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Fillominatrice del pomodoro (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Frankliniella (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Liriomiza degli Ortaggi (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del Cavolo (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del cavolo - Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gamma (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla del Pomodoro (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua segmentata (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue defogliatrici (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue terricole (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottuide (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Piralide defogliatrice (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Piralide del Mais (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Spodoptera (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Spodoptera esigua (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tripide del Tabacco (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
Peperone
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Afide del Cotone (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide della Patata (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide verde del Pesco (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Agrotis (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Aleurodide del Tabacco (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Aleurodide delle serre (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Bruco tagliatore (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Cimice (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Cimice asiatica (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Cimice verde (Nezara viridula) (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Dorifora (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Fillominatrice del pomodoro (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Frankliniella (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Liriomiza degli Ortaggi (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del Cavolo (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del cavolo - Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gamma (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla del Pomodoro (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua segmentata (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue defogliatrici (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue terricole (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottuide (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Piralide defogliatrice (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Piralide del Mais (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Spodoptera (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Spodoptera esigua (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tripide del Tabacco (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
Pero
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Afide verde del Melo (Dose su ettaro:0,3-0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Cacecia dei frutti (Dose su ettaro:0,3-0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Cacecia dei germogli (Dose su ettaro:0,3-0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Capua (Dose su ettaro:0,3-0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Carpocapsa (Dose su ettaro:0,5-0,7 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Cecidomia delle foglie del Pero (Dose su ettaro:0,3-0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Cemiostoma (Dose su ettaro:0,3-0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Cidia o tignola orientale (Dose su ettaro:0,5-0,7 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Cocciniglia di S. Josè (Comstockaspis perniciosa) (Dose su ettaro:0,5-0,75 l/Ha)Effettuare trattamenti estivi contro le neanidi mobili. Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Cocciniglia di San Josè (Dose su ettaro:0,5-0,75 l/Ha)Effettuare trattamenti estivi contro le neanidi mobili. Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Maggiolino (Dose su ettaro:0,3-0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Minatore fogliare a placca o delle pere (Dose su ettaro:0,3-0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Mosca mediterranea (Dose su ettaro:0,3-0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Pandemis (Dose su ettaro:0,3-0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Psilla (Dose su ettaro:0,75 l/ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Psilla del Pero (Dose su ettaro:0,75 l/ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tentredine fogliare del Pero (Dose su ettaro:0,3-0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tentredine fogliare del Pero (Dose su ettaro:0,3-0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
Pesco-nettarine-percoche
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Afide bruno del Pesco (Dose su ettaro:0,3-0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide farinoso del Pesco (Dose su ettaro:0,3-0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide farinoso delle Drupacee (Dose su ettaro:0,3-0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide nero del Pesco (Dose su ettaro:0,3-0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide sigaraio del Pesco (Dose su ettaro:0,3-0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide verde del Pesco (Dose su ettaro:0,3-0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Anarsia (Dose su ettaro:0,5-0,7 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Cidia o tignola orientale (Dose su ettaro:0,5-0,7 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Cocciniglia di S. Josè (Comstockaspis perniciosa) (Dose su ettaro:0,5-0,75 l/Ha)Effettuare trattamenti estivi contro le neanidi mobili. Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Cocciniglia di San Josè (Dose su ettaro:0,5-0,75 l/Ha)Effettuare trattamenti estivi contro le neanidi mobili. Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Frankliniella (Dose su ettaro:0,3-0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Maggiolino (Dose su ettaro:0,3-0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Mosca mediterranea (Dose su ettaro:0,3-0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tripide (Dose su ettaro:0,3-0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tripidi del Pesco (Dose su ettaro:0,3-0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
Pioppo
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Criptorrinco o punteruolo (Dose su ettaro:1 l/Ha)Applicare il prodotto alla dose indicata. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Crisomela del Pioppo (Melasoma populi) (Dose su ettaro:0,3-0,5 l/Ha)Applicare il prodotto alla dose indicata. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Saperda maggiore (Dose su ettaro:2 l/Ha)Applicare il prodotto alla dose indicata. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
Pioppo
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: vivaio)
non necessario
  • Criptorrinco o punteruolo (Dose su ettaro:1 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Gemmaiola (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tarlo vespa (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
Pisello
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Afide nero (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide verde del Pesco (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide verde del Pisello (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del Cavolo (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del cavolo - Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gamma (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla del Pomodoro (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue defogliatrici (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
Pisello
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Afide nero (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide verde del Pesco (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide verde del Pisello (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del Cavolo (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del cavolo - Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gamma (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla del Pomodoro (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue defogliatrici (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
Pomodoro
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Afide del Cotone (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide della Patata (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide nero (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide nero della Medica (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide verde del Pesco (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Agrotis (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Aleurodide del Tabacco (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Aleurodide delle serre (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Bruco tagliatore (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Cimice (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Cimice asiatica (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Cimice verde (Nezara viridula) (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Dorifora (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Fillominatrice del pomodoro (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Frankliniella (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Liriomiza degli Ortaggi (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del Cavolo (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del cavolo - Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gamma (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla del Pomodoro (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua segmentata (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue defogliatrici (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue terricole (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottuide (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Spodoptera (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Spodoptera esigua (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tripide del Tabacco (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tripide delle serre (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
Pomodoro
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Afide del Cotone (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide della Patata (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide nero (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide nero della Medica (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide verde del Pesco (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Agrotis (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Aleurodide del Tabacco (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Aleurodide delle serre (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Bruco tagliatore (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Cimice (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Cimice asiatica (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Cimice verde (Nezara viridula) (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Dorifora (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Fillominatrice del pomodoro (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Frankliniella (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Liriomiza degli Ortaggi (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del Cavolo (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del cavolo - Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gamma (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla del Pomodoro (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua segmentata (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue defogliatrici (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue terricole (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottuide (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Spodoptera (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Spodoptera esigua (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tripide del Tabacco (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tripide delle serre (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
Porro
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
7 giorni
  • Ditteri agromizidi (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Liriomiza degli Ortaggi (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Mosca del porro (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Mosca della Cipolla (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Moscerino minatore (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tignola del Porro (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tripide del Tabacco (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
Porro
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
7 giorni
  • Ditteri agromizidi (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Liriomiza degli Ortaggi (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Mosca del porro (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Mosca della Cipolla (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Moscerino minatore (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tignola del Porro (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tripide del Tabacco (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
Radicchio
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Afide bruno dell'Insalata (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide della Lattuga (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide delle Insalate (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide verde del Pesco (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Agrotis (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Aleurodide del Tabacco (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Aleurodide delle serre (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Bruco tagliatore (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Frankliniella (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del Cavolo (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del cavolo - Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gamma (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla del Pomodoro (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua segmentata (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue defogliatrici (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue terricole (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Spodoptera (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Spodoptera esigua (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Tripide del Tabacco (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 14 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
Radicchio
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Afide bruno dell'Insalata (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide della Lattuga (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide delle Insalate (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Afide verde del Pesco (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Agrotis (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Aleurodide del Tabacco (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Aleurodide delle serre (Dose su ettaro:0,5 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Bruco tagliatore (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Frankliniella (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del Cavolo (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua del cavolo - Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gamma (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua gialla del Pomodoro (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua olearia (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottua segmentata (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima che il parassita penetri nel vegetale o provochi accartocciamento delle foglie.
  • Nottue defogliatrici (Dose su ettaro:0,3 l/Ha)Effettuare al massimo 2 applicazioni a distanza di 7 giorni. Le dosi riportate si riferiscono a trattamenti a volume normale. Per trattamento a volume ridotto, aumentare la concentrazione in proporzione alla riduzione del volume di acqua, così da mantenere la stessa dose di principio attivo per ettaro. Occorre pertanto eseguire un trattamento molto accurato badando che la bagnatura sia la più uniforme possibile su tutta la vegetazione. In caso di vegetali di difficile bagnatura si consiglia l’aggiunta di un bagnante specificato in etichetta (ml 10-20 per 100 litri di miscela). Per assicurare la migliore efficacia del trattamento intervenire precocemente prima c