SIVIL TOP
Fungicida sistemico in emulsione ad ampio spettro

Composizione

  • Tetraconazolo ( 3.9% » 40.0 g/l)

Caratteristiche

Formulazione: MICROEMULSIONE

Classificazione CLP:

  • GHS09-A

N. registrazione: 17796, 12/02/2021

Colture Intervallo di sicurezza Avversità
Albicocco
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
14 giorni
  • Mal bianco (Sphaeroteca pannosa) (Dose su ettaro:1 l/Ha - Dose su ettolitro:100 ml/hl) Iniziare i trattamenti a inizio fioritura ripetendo le irrorazioni ad intervalli di 10-14 giorni nelle aree ad elevata pressione di infezione e in presenza di varietà particolarmente sensibili. Dove l'incidenza della malattia è minore intervenire ogni 14-21 giorni. Effettuare al massimo 3 trattamenti.
Barbabietola da zucchero
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
14 giorni
  • Cercospora della Barbabietola (Dose su ettaro:2,5 l/Ha) Effettuare il trattamento alla comparsa dei sintomi da fine sviluppo fogliare alla fase di pre-fioritura.
  • Oidio della Barbabietola da zucchero (Dose su ettaro:2,5 l/Ha) Effettuare il trattamento alla comparsa dei sintomi da fine sviluppo fogliare alla fase di pre-fioritura.
  • Ramularia della Bietola (Dose su ettaro:2,5 l/Ha) Effettuare il trattamento alla comparsa dei sintomi da fine sviluppo fogliare alla fase di pre-fioritura.
  • Ruggine della Barbabietola (Dose su ettaro:2,5 l/Ha) Effettuare il trattamento alla comparsa dei sintomi da fine sviluppo fogliare alla fase di pre-fioritura.
Carciofo
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
7 giorni
  • Oidio del Cardo (Dose su ettaro:1 l/Ha - Dose su ettolitro:100 ml/hl) Trattare alla prima comparsa della malattia ripetendo le applicazioni ogni 7 giorni se necessario, eseguendo da 2 a 3 trattamenti. Dose: 1 l/Ha in 1000 l di acqua (100 ml/hl).
Carciofo
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
7 giorni
  • Oidio del Cardo (Dose su ettaro:1 l/Ha - Dose su ettolitro:100 ml/hl) Trattare alla prima comparsa della malattia ripetendo le applicazioni ogni 7 giorni se necessario, eseguendo da 2 a 3 trattamenti. Dose: 1 l/Ha in 1000 l di acqua (100 ml/hl).
Cetriolo
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Oidio delle Cucurbitacee (Dose su ettaro:1,25 l/Ha - Dose su ettolitro:125-250 ml/hl) Alla comparsa dei primi sintomi della malattia intervenire eseguendo da 2 a 3 trattamenti distanziati di 7-12 giorni. Dose: 1,25 l/Ha in 500-1000 l di acqua (125-250 ml/hl).
Cetriolo
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Oidio delle Cucurbitacee (Dose su ettaro:1,25 l/Ha - Dose su ettolitro:125-250 ml/hl) Alla comparsa dei primi sintomi della malattia intervenire eseguendo da 2 a 3 trattamenti distanziati di 7-12 giorni. Dose: 1,25 l/Ha in 500-1000 l di acqua (125-250 ml/hl).
Cocomero
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
7 giorni
  • Oidio delle Cucurbitacee (Dose su ettaro:0,65-1,25 l/ha - Dose su ettolitro:125 ml/hl) Alla comparsa dei primi sintomi della malattia intervenire eseguendo da 2 a 3 trattamenti distanziati di 7-12 giorni. Dose: 0,650-1,25 l/Ha in 1000 l di acqua (125 ml/hl).
Cocomero
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
7 giorni
  • Oidio delle Cucurbitacee (Dose su ettaro:0,65-1,25 l/ha - Dose su ettolitro:125 ml/hl) Alla comparsa dei primi sintomi della malattia intervenire eseguendo da 2 a 3 trattamenti distanziati di 7-12 giorni. Dose: 0,650-1,25 l/Ha in 1000 l di acqua (125 ml/hl).
Crisantemo
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Ruggine bruna del Crisantemo (Dose su ettolitro:235 ml/hl) Effettuare interventi preventivi distanziati di 7-14 giorni, a seconda della pressione della malattia, o al più, ove la coltura lo consenta, ai primi sintomi dell'infezione.
Crisantemo
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: vivaio)
non necessario
  • Ruggine bruna del Crisantemo (Dose su ettolitro:235 ml/hl) Effettuare interventi preventivi distanziati di 7-14 giorni, a seconda della pressione della malattia, o al più, ove la coltura lo consenta, ai primi sintomi dell'infezione.
Crisantemo
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Ruggine bruna del Crisantemo (Dose su ettolitro:235 ml/hl) Effettuare interventi preventivi distanziati di 7-14 giorni, a seconda della pressione della malattia, o al più, ove la coltura lo consenta, ai primi sintomi dell'infezione.
Crisantemo
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: vivaio)
non necessario
  • Ruggine bruna del Crisantemo (Dose su ettolitro:235 ml/hl) Effettuare interventi preventivi distanziati di 7-14 giorni, a seconda della pressione della malattia, o al più, ove la coltura lo consenta, ai primi sintomi dell'infezione.
Fragola
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
1 giorni
  • Oidio della Fragola (Dose su ettaro:0,6-1,25 l/ha - Dose su ettolitro:60-125 ml/hl) Alla comparsa dei primi sintomi dell'infezione eseguire 3 trattamenti ogni 7. Dose: 0.6-1,25 l/Ha in 1000 l di acqua (60-125 ml/hl).
Fragola
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
1 giorni
  • Oidio della Fragola (Dose su ettaro:0,6-1,25 l/ha - Dose su ettolitro:60-125 ml/hl) Alla comparsa dei primi sintomi dell'infezione eseguire 3 trattamenti ogni 7. Dose: 0.6-1,25 l/Ha in 1000 l di acqua (60-125 ml/hl).
Frumento
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
FF
  • Oidio delle Graminacee (Dose su ettaro:3 l/Ha) Eseguire il trattamento in via preventiva quando si presentano le condizioni favorevoli alle infezioni. Effettuare il trattamento dalla fase di botticella e comunque entro la fine della fioritura. Effettuare un solo trattamento.
  • Rincosporiosi della Segale (Dose su ettaro:3 l/Ha) Eseguire il trattamento in via preventiva quando si presentano le condizioni favorevoli alle infezioni. Effettuare il trattamento dalla fase di botticella e comunque entro la fine della fioritura. Effettuare un solo trattamento.
  • Ruggine bruna del Grano (Dose su ettaro:3 l/Ha) Eseguire il trattamento in via preventiva quando si presentano le condizioni favorevoli alle infezioni. Effettuare il trattamento dalla fase di botticella e comunque entro la fine della fioritura. Effettuare un solo trattamento.
  • Ruggine gialla o striata (Dose su ettaro:3 l/Ha) Eseguire il trattamento in via preventiva quando si presentano le condizioni favorevoli alle infezioni. Effettuare il trattamento dalla fase di botticella e comunque entro la fine della fioritura. Effettuare un solo trattamento.
  • Ruggine nera dei Cereali (Dose su ettaro:3 l/Ha) Eseguire il trattamento in via preventiva quando si presentano le condizioni favorevoli alle infezioni. Effettuare il trattamento dalla fase di botticella e comunque entro la fine della fioritura. Effettuare un solo trattamento.
  • Septoriosi dei Cereali (Dose su ettaro:3 l/Ha) Eseguire il trattamento in via preventiva quando si presentano le condizioni favorevoli alle infezioni. Effettuare il trattamento dalla fase di botticella e comunque entro la fine della fioritura. Effettuare un solo trattamento.
Garofano
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Ruggine del Garofano (Dose su ettolitro:235 ml/hl) Effettuare interventi preventivi distanziati di 7-14 giorni, a seconda della pressione della malattia, o al più, ove la coltura lo consenta, ai primi sintomi dell'infezione.
Garofano
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: vivaio)
non necessario
  • Ruggine del Garofano (Dose su ettolitro:235 ml/hl) Effettuare interventi preventivi distanziati di 7-14 giorni, a seconda della pressione della malattia, o al più, ove la coltura lo consenta, ai primi sintomi dell'infezione.
Garofano
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Ruggine del Garofano (Dose su ettolitro:235 ml/hl) Effettuare interventi preventivi distanziati di 7-14 giorni, a seconda della pressione della malattia, o al più, ove la coltura lo consenta, ai primi sintomi dell'infezione.
Garofano
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: vivaio)
non necessario
  • Ruggine del Garofano (Dose su ettolitro:235 ml/hl) Effettuare interventi preventivi distanziati di 7-14 giorni, a seconda della pressione della malattia, o al più, ove la coltura lo consenta, ai primi sintomi dell'infezione.
Geranio
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Ruggine del Geranio (Dose su ettolitro:235 ml/hl) Effettuare interventi preventivi distanziati di 7-14 giorni, a seconda della pressione della malattia, o al più, ove la coltura lo consenta, ai primi sintomi dell'infezione.
Geranio
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: vivaio)
non necessario
  • Ruggine del Geranio (Dose su ettolitro:235 ml/hl) Effettuare interventi preventivi distanziati di 7-14 giorni, a seconda della pressione della malattia, o al più, ove la coltura lo consenta, ai primi sintomi dell'infezione.
Geranio
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Ruggine del Geranio (Dose su ettolitro:235 ml/hl) Effettuare interventi preventivi distanziati di 7-14 giorni, a seconda della pressione della malattia, o al più, ove la coltura lo consenta, ai primi sintomi dell'infezione.
Geranio
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: vivaio)
non necessario
  • Ruggine del Geranio (Dose su ettolitro:235 ml/hl) Effettuare interventi preventivi distanziati di 7-14 giorni, a seconda della pressione della malattia, o al più, ove la coltura lo consenta, ai primi sintomi dell'infezione.
Gladiolo
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Ruggine del Gladiolo (Dose su ettolitro:235 ml/hl) Effettuare interventi preventivi distanziati di 7-14 giorni, a seconda della pressione della malattia, o al più, ove la coltura lo consenta, ai primi sintomi dell'infezione.
Gladiolo
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: vivaio)
non necessario
  • Ruggine del Gladiolo (Dose su ettolitro:235 ml/hl) Effettuare interventi preventivi distanziati di 7-14 giorni, a seconda della pressione della malattia, o al più, ove la coltura lo consenta, ai primi sintomi dell'infezione.
Gladiolo
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Ruggine del Gladiolo (Dose su ettolitro:235 ml/hl) Effettuare interventi preventivi distanziati di 7-14 giorni, a seconda della pressione della malattia, o al più, ove la coltura lo consenta, ai primi sintomi dell'infezione.
Gladiolo
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: vivaio)
non necessario
  • Ruggine del Gladiolo (Dose su ettolitro:235 ml/hl) Effettuare interventi preventivi distanziati di 7-14 giorni, a seconda della pressione della malattia, o al più, ove la coltura lo consenta, ai primi sintomi dell'infezione.
Melanzana
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Oidio delle Solanacee (Dose su ettaro:1-1,25 l/Ha - Dose su ettolitro:100-125 ml/hl) Alla comparsa dei primi sintomi dell'infezione eseguire 2-3 trattamenti ogni 8-12 giorni. In caso di applicazioni curative ridurre l'intervallo a 8-10 giorni. Dose: 1-1,25 l/Ha in 1000 l di acqua (100-125 ml/hl).
Melo
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
14 giorni
  • Oidio del Melo (Dose su ettaro:625-750 ml/Ha - Dose su ettolitro:42-375 ml/hl) Effettuare trattamenti primaverili ed estivi distanziati di 10-14 giorni. Dose: 625-750 ml/Ha (corrispondenti, rispettivamente, a 42-313 e 50-375 ml/hl). Effettuare massimo 3 trattamenti.
  • Ticchiolatura del Melo (Dose su ettaro:750 ml/Ha - Dose su ettolitro:50-375 ml/hl) Trattare ogni 7 giorni a partire dal verificarsi delle condizioni favorevoli all'infezione primaria e fino alla fase di frutto noce; proseguire successivamente con intervalli di 10 giorni fra ciascuna applicazione. Trattamenti curativi che si ricorda debbono avere carattere di eccezionalità: intervenire entro le 72-96 ore successive alla pioggia infettante. Trattamenti bloccanti (in presenza di sintomi): eseguire 2 trattamenti a distanza di 5-7 giorni e quindi proseguire con le cadenze normali. Si consiglia l'impiego del prodotto in miscela con un prodotto di copertura. Effettuare massimo 3 trattamenti.
Melone
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
7 giorni
  • Oidio delle Cucurbitacee (Dose su ettaro:0,65-1,25 l/ha - Dose su ettolitro:125 ml/hl) Alla comparsa dei primi sintomi della malattia intervenire eseguendo da 2 a 3 trattamenti distanziati di 7-12 giorni. Dose: 0,650-1,25 l/Ha in 1000 l di acqua (125 ml/hl).
Melone
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
7 giorni
  • Oidio delle Cucurbitacee (Dose su ettaro:0,65-1,25 l/ha - Dose su ettolitro:125 ml/hl) Alla comparsa dei primi sintomi della malattia intervenire eseguendo da 2 a 3 trattamenti distanziati di 7-12 giorni. Dose: 0,650-1,25 l/Ha in 1000 l di acqua (125 ml/hl).
Orzo
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
FF
  • Mal bianco dell'Orzo (Dose su ettaro:3 l/Ha) Eseguire il trattamento in via preventiva quando si presentano le condizioni favorevoli alle infezioni. Effettuare il trattamento dalla fase di botticella e comunque entro la fine della fioritura. Effettuare un solo trattamento.
  • Oidio delle Graminacee (Dose su ettaro:3 l/Ha) Eseguire il trattamento in via preventiva quando si presentano le condizioni favorevoli alle infezioni. Effettuare il trattamento dalla fase di botticella e comunque entro la fine della fioritura. Effettuare un solo trattamento.
  • Rincosporiosi della Segale (Dose su ettaro:3 l/Ha) Eseguire il trattamento in via preventiva quando si presentano le condizioni favorevoli alle infezioni. Effettuare il trattamento dalla fase di botticella e comunque entro la fine della fioritura. Effettuare un solo trattamento.
  • Ruggine bruna del Grano (Dose su ettaro:3 l/Ha) Eseguire il trattamento in via preventiva quando si presentano le condizioni favorevoli alle infezioni. Effettuare il trattamento dalla fase di botticella e comunque entro la fine della fioritura. Effettuare un solo trattamento.
  • Ruggine bruna dell'Orzo (Dose su ettaro:3 l/Ha) Eseguire il trattamento in via preventiva quando si presentano le condizioni favorevoli alle infezioni. Effettuare il trattamento dalla fase di botticella e comunque entro la fine della fioritura. Effettuare un solo trattamento.
  • Ruggine gialla o striata (Dose su ettaro:3 l/Ha) Eseguire il trattamento in via preventiva quando si presentano le condizioni favorevoli alle infezioni. Effettuare il trattamento dalla fase di botticella e comunque entro la fine della fioritura. Effettuare un solo trattamento.
  • Ruggine nera dei Cereali (Dose su ettaro:3 l/Ha) Eseguire il trattamento in via preventiva quando si presentano le condizioni favorevoli alle infezioni. Effettuare il trattamento dalla fase di botticella e comunque entro la fine della fioritura. Effettuare un solo trattamento.
  • Septoriosi dei Cereali (Dose su ettaro:3 l/Ha) Eseguire il trattamento in via preventiva quando si presentano le condizioni favorevoli alle infezioni. Effettuare il trattamento dalla fase di botticella e comunque entro la fine della fioritura. Effettuare un solo trattamento.
Peperone
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Oidio delle Solanacee (Dose su ettaro:1-1,25 l/Ha - Dose su ettolitro:100-125 ml/hl) Alla comparsa dei primi sintomi dell'infezione eseguire 2-3 trattamenti ogni 8-12 giorni. In caso di applicazioni curative ridurre l'intervallo a 8-10 giorni. Dose: 1-1,25 l/Ha in 1000 l di acqua (100-125 ml/hl).
Pero
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
14 giorni
  • Ticchiolatura del Pero (Dose su ettaro:750 ml/Ha - Dose su ettolitro:50-375 ml/hl) Trattare ogni 7 giorni a partire dal verificarsi delle condizioni favorevoli all'infezione primaria e fino alla fase di frutto noce; proseguire successivamente con intervalli di 10 giorni fra ciascuna applicazione. Trattamenti curativi che si ricorda debbono avere carattere di eccezionalità: intervenire entro le 72-96 ore successive alla pioggia infettante. Trattamenti bloccanti (in presenza di sintomi): eseguire 2 trattamenti a distanza di 5-7 giorni e quindi proseguire con le cadenze normali. Si consiglia l'impiego del prodotto in miscela con un prodotto di copertura. Effettuare massimo 3 trattamenti.
Pesco-nettarine-percoche
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
14 giorni
  • Oidio del Pesco (Dose su ettaro:1 l/Ha - Dose su ettolitro:100 ml/hl) Iniziare i trattamenti a inizio fioritura ripetendo le irrorazioni ad intervalli di 10-14 giorni nelle aree ad elevata pressione di infezione e in presenza di varietà particolarmente sensibili. Dove l'incidenza della malattia è minore intervenire ogni 14-21 giorni. Effettuare al massimo 3 trattamenti.
Pomodoro
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Cladosporiosi del Pomodoro (Dose su ettaro:1,25-1,875 l/ha - Dose su ettolitro:125-188 ml/hl) Alla comparsa dei primi sintomi dell'infezione eseguire 2-3 trattamenti ogni 8-12 giorni. In caso di applicazioni curative ridurre l'intervallo a 8-10 giorni. Dose: 1,25-1,875 l/Ha in 1000 l di acqua (125-188 ml/hl).
  • Oidio delle Solanacee (Dose su ettaro:1-1,25 l/Ha - Dose su ettolitro:100-125 ml/hl) Alla comparsa dei primi sintomi dell'infezione eseguire 2-3 trattamenti ogni 8-12 giorni. In caso di applicazioni curative ridurre l'intervallo a 8-10 giorni. Dose: 1-1,25 l/Ha in 1000 l di acqua (100-125 ml/hl).
Rosa (ornamentale)
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Mal bianco (Sphaeroteca pannosa) (Dose su ettolitro:125 ml/hl) Effettuare interventi preventivi distanziati di 7-14 giorni, a seconda della pressione della malattia, o al più, ove la coltura lo consenta, ai primi sintomi dell'infezione.
  • Ruggine della Rosa (Dose su ettolitro:125 ml/hl) Effettuare interventi preventivi distanziati di 7-14 giorni, a seconda della pressione della malattia, o al più, ove la coltura lo consenta, ai primi sintomi dell'infezione.
Rosa (ornamentale)
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: vivaio)
non necessario
  • Mal bianco (Sphaeroteca pannosa) (Dose su ettolitro:125 ml/hl) Effettuare interventi preventivi distanziati di 7-14 giorni, a seconda della pressione della malattia, o al più, ove la coltura lo consenta, ai primi sintomi dell'infezione.
  • Ruggine della Rosa (Dose su ettolitro:125 ml/hl) Effettuare interventi preventivi distanziati di 7-14 giorni, a seconda della pressione della malattia, o al più, ove la coltura lo consenta, ai primi sintomi dell'infezione.
Rosa (ornamentale)
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Mal bianco (Sphaeroteca pannosa) (Dose su ettolitro:125 ml/hl) Effettuare interventi preventivi distanziati di 7-14 giorni, a seconda della pressione della malattia, o al più, ove la coltura lo consenta, ai primi sintomi dell'infezione.
  • Ruggine della Rosa (Dose su ettolitro:125 ml/hl) Effettuare interventi preventivi distanziati di 7-14 giorni, a seconda della pressione della malattia, o al più, ove la coltura lo consenta, ai primi sintomi dell'infezione.
Rosa (ornamentale)
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: vivaio)
non necessario
  • Mal bianco (Sphaeroteca pannosa) (Dose su ettolitro:125 ml/hl) Effettuare interventi preventivi distanziati di 7-14 giorni, a seconda della pressione della malattia, o al più, ove la coltura lo consenta, ai primi sintomi dell'infezione.
  • Ruggine della Rosa (Dose su ettolitro:125 ml/hl) Effettuare interventi preventivi distanziati di 7-14 giorni, a seconda della pressione della malattia, o al più, ove la coltura lo consenta, ai primi sintomi dell'infezione.
Vite per uva da tavola
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
30 giorni
  • Oidio della Vite (Dose su ettaro:625-750 ml/Ha - Dose su ettolitro:63-375 ml/hl) Effettuare i trattamenti in pre e post-fioritura distanziati di 10-14 giorni. Dose: 625-750 ml/ha in 200-1000 litri di acqua (corrispondenti, rispettivamente, a 63-313 e 75-375 ml/hl).
  • Marciume nero degli acini () Il prodotto presenta un'azione collaterale contro questa avversità.
Vite per uva da tavola
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: vivaio)
30 giorni
  • Oidio della Vite (Dose su ettaro:625-750 ml/Ha - Dose su ettolitro:63-375 ml/hl) Effettuare i trattamenti in pre e post-fioritura distanziati di 10-14 giorni. Dose: 625-750 ml/ha in 200-1000 litri di acqua (corrispondenti, rispettivamente, a 63-313 e 75-375 ml/hl).
  • Marciume nero degli acini () Il prodotto presenta un'azione collaterale contro questa avversità.
Vite per uva da tavola
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
30 giorni
  • Oidio della Vite (Dose su ettaro:625-750 ml/Ha - Dose su ettolitro:63-375 ml/hl) Effettuare i trattamenti in pre e post-fioritura distanziati di 10-14 giorni. Dose: 625-750 ml/ha in 200-1000 litri di acqua (corrispondenti, rispettivamente, a 63-313 e 75-375 ml/hl).
  • Marciume nero degli acini () Il prodotto presenta un'azione collaterale contro questa avversità.
Vite per uva da vino
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
30 giorni
  • Oidio della Vite (Dose su ettaro:625-750 ml/Ha - Dose su ettolitro:63-375 ml/hl) Effettuare i trattamenti in pre e post-fioritura distanziati di 10-14 giorni. Dose: 625-750 ml/ha in 200-1000 litri di acqua (corrispondenti, rispettivamente, a 63-313 e 75-375 ml/hl).
  • Marciume nero degli acini () Il prodotto presenta un'azione collaterale contro questa avversità.
Zucchino
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Oidio delle Cucurbitacee (Dose su ettaro:1,25 l/Ha - Dose su ettolitro:125-250 ml/hl) Alla comparsa dei primi sintomi della malattia intervenire eseguendo da 2 a 3 trattamenti distanziati di 7-12 giorni. Dose: 1,25 l/Ha in 500-1000 l di acqua (125-250 ml/hl).
Zucchino
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Oidio delle Cucurbitacee (Dose su ettaro:1,25 l/Ha - Dose su ettolitro:125-250 ml/hl) Alla comparsa dei primi sintomi della malattia intervenire eseguendo da 2 a 3 trattamenti distanziati di 7-12 giorni. Dose: 1,25 l/Ha in 500-1000 l di acqua (125-250 ml/hl).

Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto.

Powered by Image Line®