BASIC
Fungicida a base di rame sotto forma di rame solfato tribasico. Gruppo FRAC: M1 Fungicida multisito con attività di contatto.

***NOTA*** (2) L'autorizzazione all'immissione in commercio e all'impiego del preparato è prorogata fino al 31/01/2018, in attesa di decreto di rinnovo o di revoca. Il preparato può essere commercializzato e impiegato fino a pronuncia definitiva. (Comunicato del Ministero della Salute del 09/06/2016) ***NOTA*** (1) Preparato ri-registrato provvisoriamente fino al 30/11/2016. (Decreto 24 gennaio 2012, GU n. 32 del 08/02/2012)

Ammesso in agricoltura biologica BASIC (Reg. n. 14018 del 17/10/2007)

Composizione

  • Rame - solfato tribasico di rame (15.2% » 190.0 g/l)

Caratteristiche

Formulazione: SOSPENSIONE CONCENTRATA

Classificazione CLP:

  • ATTENZIONE
  • GHS09-A

N. registrazione: 14018, 17/10/2007

Colture Intervallo di sicurezza Avversità
Actinidia
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Alternaria (Dose su ettaro:6-6,5 l/Ha - Dose su ettolitro:0,6-0,65 l/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, dalla dormienza fino a ripresa vegetativa effettuando al massimo 1-3 trattamenti all'anno rispettando un intervallo minimo di 7-14 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Cancro batterico dell'Actinidia (Dose su ettaro:6-6,5 l/Ha - Dose su ettolitro:0,6-0,65 l/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, dalla dormienza fino a ripresa vegetativa effettuando al massimo 1-3 trattamenti all'anno rispettando un intervallo minimo di 7-14 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Maculatura batterica (Dose su ettaro:6-6,5 l/Ha - Dose su ettolitro:0,6-0,65 l/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, dalla dormienza fino a ripresa vegetativa effettuando al massimo 1-3 trattamenti all'anno rispettando un intervallo minimo di 7-14 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume del colletto (Dose su ettaro:6-6,5 l/Ha - Dose su ettolitro:0,6-0,65 l/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, dalla dormienza fino a ripresa vegetativa effettuando al massimo 1-3 trattamenti all'anno rispettando un intervallo minimo di 7-14 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume o gommosi del colletto (Dose su ettaro:6-6,5 l/Ha - Dose su ettolitro:0,6-0,65 l/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, dalla dormienza fino a ripresa vegetativa effettuando al massimo 1-3 trattamenti all'anno rispettando un intervallo minimo di 7-14 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Aglio
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Alternaria dell'Aglio (Dose su ettaro:1,5-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora della Cipolla (Dose su ettaro:1,5-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora della Cipolla (Peronospora schleideni) (Dose su ettaro:1,5-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Batteriosi dell'Aglio () Azione collaterale
  • Marciume batterico () Azione collaterale
Agrumi
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Allupatura (Dose su ettaro:2,5-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando durante lo stadio di pre-fioritura (dalla schiusura delle gemme fiorali). Effettuare al massimo 3-4 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Fumaggine degli Agrumi (Dose su ettaro:2,5-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando durante lo stadio di pre-fioritura (dalla schiusura delle gemme fiorali). Effettuare al massimo 3-4 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume del colletto (Dose su ettaro:2,5-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando durante lo stadio di pre-fioritura (dalla schiusura delle gemme fiorali). Effettuare al massimo 3-4 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume o gommosi del colletto (Dose su ettaro:2,5-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando durante lo stadio di pre-fioritura (dalla schiusura delle gemme fiorali). Effettuare al massimo 3-4 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Albicocco
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Corineo o vaiolatura (Dose su ettaro:4-6 l/Ha - Dose su ettolitro:0,4-0,5 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, effettuando i trattamenti al bruno. Effettuare al massimo 3-4 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 14-21 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Gommosi parassitaria (Dose su ettaro:4-6 l/Ha - Dose su ettolitro:0,4-0,5 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, effettuando i trattamenti al bruno. Effettuare al massimo 3-4 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 14-21 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume bruno delle nocciole (Dose su ettaro:4-6 l/Ha - Dose su ettolitro:0,4-0,5 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, effettuando i trattamenti al bruno. Effettuare al massimo 3-4 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 14-21 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Monilia (Dose su ettaro:4-6 l/Ha - Dose su ettolitro:0,4-0,5 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, effettuando i trattamenti al bruno. Effettuare al massimo 3-4 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 14-21 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Moniliosi delle Drupacee (Dose su ettaro:4-6 l/Ha - Dose su ettolitro:0,4-0,5 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, effettuando i trattamenti al bruno. Effettuare al massimo 3-4 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 14-21 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Nerume delle Drupacee (Dose su ettaro:4-6 l/Ha - Dose su ettolitro:0,4-0,5 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, effettuando i trattamenti al bruno. Effettuare al massimo 3-4 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 14-21 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Cancro batterico da pseudomonas () Azione collaterale
  • Maculatura batterica delle Drupacee () Azione collaterale
Asparago
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
ET
  • Ascochitosi o macchia fogliare (Dose su ettaro:1,5-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi e volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione e dopo la raccolta dei turioni. Effettuare al massimo 3-4 trattamenti all’anno, distanziandoli 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora della Cineraria e della Lattuga (Dose su ettaro:1,5-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi e volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione e dopo la raccolta dei turioni. Effettuare al massimo 3-4 trattamenti all’anno, distanziandoli 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Septoriosi del Sedano (Dose su ettaro:1,5-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi e volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione e dopo la raccolta dei turioni. Effettuare al massimo 3-4 trattamenti all’anno, distanziandoli 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume molle () Azione collaterale
  • Marciume molle batterico delle Cactacee () Azione collaterale
Carciofo
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Ascochitosi o macchia fogliare (Dose su ettaro:1,5-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 3-4 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora della Cineraria e della Lattuga (Dose su ettaro:1,5-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 3-4 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Septoriosi del Sedano (Dose su ettaro:1,5-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 3-4 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume molle () Azione collaterale
  • Marciume molle batterico delle Cactacee () Azione collaterale
Castagno
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Fersa o seccume del Castagno (Dose su ettaro:2,5-3,45 l/ha - Dose su ettolitro:0,25-0,345 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, effettuando trattamenti al bruno. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Cavolfiore
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
14 giorni
  • Alternaria del Cavolo (Dose su ettaro:1,5-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Alternariosi del Cavolo (Dose su ettaro:1,5-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora del Cavolo (Dose su ettaro:1,5-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora della Cineraria e della Lattuga (Dose su ettaro:1,5-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora delle Crucifere (Dose su ettaro:1,5-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume molle () Azione collaterale
  • Marciume molle batterico delle Cactacee () Azione collaterale
  • Marciume nero () Azione collaterale
Cavolo broccolo
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
14 giorni
  • Alternaria del Cavolo (Dose su ettaro:1,5-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Alternariosi del Cavolo (Dose su ettaro:1,5-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora del Cavolo (Dose su ettaro:1,5-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora della Cineraria e della Lattuga (Dose su ettaro:1,5-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora delle Crucifere (Dose su ettaro:1,5-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume molle () Azione collaterale
  • Marciume molle batterico delle Cactacee () Azione collaterale
  • Marciume nero () Azione collaterale
Cetriolo
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Antracnosi delle Cucurbitacee (Dose su ettaro:2-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Maculatura angolare (Dose su ettaro:2-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora delle Cucurbitacee (Dose su ettaro:2-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Cetriolo
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Antracnosi delle Cucurbitacee (Dose su ettaro:2-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Maculatura angolare (Dose su ettaro:2-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora delle Cucurbitacee (Dose su ettaro:2-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Ciliegio dolce e acido
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Cilindrosporiosi (Dose su ettaro:4-6 l/Ha - Dose su ettolitro:0,4-0,5 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, effettuando i trattamenti al bruno. Effettuare al massimo 3-4 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 14-21 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Corineo o vaiolatura (Dose su ettaro:4-6 l/Ha - Dose su ettolitro:0,4-0,5 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, effettuando i trattamenti al bruno. Effettuare al massimo 3-4 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 14-21 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume bruno delle nocciole (Dose su ettaro:4-6 l/Ha - Dose su ettolitro:0,4-0,5 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, effettuando i trattamenti al bruno. Effettuare al massimo 3-4 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 14-21 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Monilia (Dose su ettaro:4-6 l/Ha - Dose su ettolitro:0,4-0,5 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, effettuando i trattamenti al bruno. Effettuare al massimo 3-4 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 14-21 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Moniliosi delle Drupacee (Dose su ettaro:4-6 l/Ha - Dose su ettolitro:0,4-0,5 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, effettuando i trattamenti al bruno. Effettuare al massimo 3-4 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 14-21 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Scopazzi del Ciliegio (Dose su ettaro:4-6 l/Ha - Dose su ettolitro:0,4-0,5 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, effettuando i trattamenti al bruno. Effettuare al massimo 3-4 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 14-21 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Cancro batterico delle Drupacee () Azione collaterale
  • Maculatura batterica delle Drupacee () Azione collaterale
Cime di rapa
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
14 giorni
  • Alternaria del Cavolo (Dose su ettaro:1,5-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Alternariosi del Cavolo (Dose su ettaro:1,5-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora del Cavolo (Dose su ettaro:1,5-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora della Cineraria e della Lattuga (Dose su ettaro:1,5-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora delle Crucifere (Dose su ettaro:1,5-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume molle () Azione collaterale
  • Marciume molle batterico delle Cactacee () Azione collaterale
  • Marciume nero () Azione collaterale
Cipolla
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Antracnosi della Cipolla (Dose su ettaro:1,5-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora della Cipolla (Dose su ettaro:1,5-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora della Cipolla (Peronospora schleideni) (Dose su ettaro:1,5-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume batterico () Azione collaterale
  • Marciume molle () Azione collaterale
  • Marciume molle batterico delle Cactacee () Azione collaterale
  • Marciumi batterici () Azione collaterale
Cipresso
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Cancro corticale (Dose su ettaro:2,8-3,5 l/Ha - Dose su ettolitro:0,35 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Cancro del Cipresso (Dose su ettaro:2,8-3,5 l/Ha - Dose su ettolitro:0,35 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Cocomero
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
7 giorni
  • Antracnosi delle Cucurbitacee (Dose su ettaro:2-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Maculatura angolare (Dose su ettaro:2-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora delle Cucurbitacee (Dose su ettaro:2-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Corbezzolo
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Cancro dei rami del Fico (Dose su ettaro:2,4-3,5 l/ha - Dose su ettolitro:0,3-0,35 l/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, dalla dormienza fino a ripresa vegetativa effettuando al massimo 2-3 trattamenti all'anno rispettando un intervallo minimo di 7-14 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Septoriosi del Rovo (Dose su ettaro:2,4-3,5 l/ha - Dose su ettolitro:0,3-0,35 l/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, dalla dormienza fino a ripresa vegetativa effettuando al massimo 2-3 trattamenti all'anno rispettando un intervallo minimo di 7-14 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Cotogno
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Marciume bruno delle nocciole (Dose su ettaro:3,3-6,45 l/ha - Dose su ettolitro:0,28-0,43 l/hl) È possibile impiegare il prodotto mediante 2 tipologie di trattamento, seguendo i volumi indicati: - Trattamenti al bruno: effettuare al massimo 3-4 trattamenti, rispettando un intervallo di 7-8 giorni, mediante un dosaggio di 5,16-6,45 l/ha (corrispondenti a 0,43 l/hl). - Interventi dall'ingrossamento delle gemme alla comparsa dei mazzetti fiorali: effettuare al massimo 2-3 trattamenti, rispettando un intervallo di 7-8 giorni, mediante un dosaggio di 3,3-5,25 l/ha (corrispondenti a 0,28-0,35 l/hl). Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Monilia (Dose su ettaro:3,3-6,45 l/ha - Dose su ettolitro:0,28-0,43 l/hl) È possibile impiegare il prodotto mediante 2 tipologie di trattamento, seguendo i volumi indicati: - Trattamenti al bruno: effettuare al massimo 3-4 trattamenti, rispettando un intervallo di 7-8 giorni, mediante un dosaggio di 5,16-6,45 l/ha (corrispondenti a 0,43 l/hl). - Interventi dall'ingrossamento delle gemme alla comparsa dei mazzetti fiorali: effettuare al massimo 2-3 trattamenti, rispettando un intervallo di 7-8 giorni, mediante un dosaggio di 3,3-5,25 l/ha (corrispondenti a 0,28-0,35 l/hl). Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Moniliosi delle Drupacee (Dose su ettaro:3,3-6,45 l/ha - Dose su ettolitro:0,28-0,43 l/hl) È possibile impiegare il prodotto mediante 2 tipologie di trattamento, seguendo i volumi indicati: - Trattamenti al bruno: effettuare al massimo 3-4 trattamenti, rispettando un intervallo di 7-8 giorni, mediante un dosaggio di 5,16-6,45 l/ha (corrispondenti a 0,43 l/hl). - Interventi dall'ingrossamento delle gemme alla comparsa dei mazzetti fiorali: effettuare al massimo 2-3 trattamenti, rispettando un intervallo di 7-8 giorni, mediante un dosaggio di 3,3-5,25 l/ha (corrispondenti a 0,28-0,35 l/hl). Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Ticchiolatura del Melo (Dose su ettaro:3,3-6,45 l/ha - Dose su ettolitro:0,28-0,43 l/hl) È possibile impiegare il prodotto mediante 2 tipologie di trattamento, seguendo i volumi indicati: - Trattamenti al bruno: effettuare al massimo 3-4 trattamenti, rispettando un intervallo di 7-8 giorni, mediante un dosaggio di 5,16-6,45 l/ha (corrispondenti a 0,43 l/hl). - Interventi dall'ingrossamento delle gemme alla comparsa dei mazzetti fiorali: effettuare al massimo 2-3 trattamenti, rispettando un intervallo di 7-8 giorni, mediante un dosaggio di 3,3-5,25 l/ha (corrispondenti a 0,28-0,35 l/hl). Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Fagiolino
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Antracnosi del Fagiolo (Dose su ettaro:1,5-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Maculatura ad alone () Azione collaterale
  • Maculatura comune () Azione collaterale
Fagiolino
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Antracnosi del Fagiolo (Dose su ettaro:1,5-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Maculatura ad alone () Azione collaterale
  • Maculatura comune () Azione collaterale
Fagiolo
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Antracnosi del Fagiolo (Dose su ettaro:1,5-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Maculatura ad alone () Azione collaterale
  • Maculatura comune () Azione collaterale
Fagiolo
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Antracnosi del Fagiolo (Dose su ettaro:1,5-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Maculatura ad alone () Azione collaterale
  • Maculatura comune () Azione collaterale
Fico
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Cancro dei rami del Fico (Dose su ettaro:2,4-3,5 l/ha - Dose su ettolitro:0,3-0,35 l/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, dalla dormienza fino a ripresa vegetativa effettuando al massimo 2-3 trattamenti all'anno rispettando un intervallo minimo di 7-14 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Floreali
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Alternariosi (Dose su ettaro:1,35-2,25 l/ha - Dose su ettolitro:0,23 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando alla comparsa delle condizioni predisponenti allo sviluppo del patogeno. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospore (Dose su ettaro:1,35-2,25 l/ha - Dose su ettolitro:0,23 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando alla comparsa delle condizioni predisponenti allo sviluppo del patogeno. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Ticchiolatura della Rosa (Dose su ettaro:1,35-2,25 l/ha - Dose su ettolitro:0,23 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando alla comparsa delle condizioni predisponenti allo sviluppo del patogeno. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Batteriosi () Azione collaterale
Floreali
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Alternariosi (Dose su ettaro:1,35-2,25 l/ha - Dose su ettolitro:0,23 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando alla comparsa delle condizioni predisponenti allo sviluppo del patogeno. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospore (Dose su ettaro:1,35-2,25 l/ha - Dose su ettolitro:0,23 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando alla comparsa delle condizioni predisponenti allo sviluppo del patogeno. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Ticchiolatura della Rosa (Dose su ettaro:1,35-2,25 l/ha - Dose su ettolitro:0,23 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando alla comparsa delle condizioni predisponenti allo sviluppo del patogeno. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Batteriosi () Azione collaterale
Fragola
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
7 giorni
  • Vaiolatura della Fragola (Dose su ettaro:2-2,5 l/Ha - Dose su ettolitro:0,2-0,25 l/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, al trapianto. Effettuare al massimo 3-4 trattamenti rispettando un intervallo di 7-8 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Maculatura angolare della Fragola () Azione collaterale
  • Marciume bruno del colletto () Azione collaterale
  • Marciume del colletto () Azione collaterale
  • Marciume o gommosi del colletto () Azione collaterale
Gelso
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Cancro dei rami del Fico (Dose su ettaro:2,4-3,5 l/ha - Dose su ettolitro:0,3-0,35 l/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, dalla dormienza fino a ripresa vegetativa effettuando al massimo 2-3 trattamenti all'anno rispettando un intervallo minimo di 7-14 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Septoriosi del Rovo (Dose su ettaro:2,4-3,5 l/ha - Dose su ettolitro:0,3-0,35 l/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, dalla dormienza fino a ripresa vegetativa effettuando al massimo 2-3 trattamenti all'anno rispettando un intervallo minimo di 7-14 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Giuggiolo
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Cancro dei rami del Fico (Dose su ettaro:2,4-3,5 l/ha - Dose su ettolitro:0,3-0,35 l/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, dalla dormienza fino a ripresa vegetativa effettuando al massimo 2-3 trattamenti all'anno rispettando un intervallo minimo di 7-14 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Septoriosi del Rovo (Dose su ettaro:2,4-3,5 l/ha - Dose su ettolitro:0,3-0,35 l/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, dalla dormienza fino a ripresa vegetativa effettuando al massimo 2-3 trattamenti all'anno rispettando un intervallo minimo di 7-14 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Lampone
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Cancro dei rami del Fico (Dose su ettaro:2,4-3,5 l/ha - Dose su ettolitro:0,3-0,35 l/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, dalla dormienza fino a ripresa vegetativa effettuando al massimo 2-3 trattamenti all'anno rispettando un intervallo minimo di 7-14 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Septoriosi del Rovo (Dose su ettaro:2,4-3,5 l/ha - Dose su ettolitro:0,3-0,35 l/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, dalla dormienza fino a ripresa vegetativa effettuando al massimo 2-3 trattamenti all'anno rispettando un intervallo minimo di 7-14 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Lenticchia
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Antracnosi del Fagiolo (Dose su ettaro:1,5-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Lenticchia
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Antracnosi del Fagiolo (Dose su ettaro:1,5-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Mandorlo
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Antracnosi del Noce (Dose su ettaro:2,5-3,45 l/ha - Dose su ettolitro:0,25-0,345 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, effettuando trattamenti al bruno. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Antracnosi del noce (Dose su ettaro:2,5-3,45 l/ha - Dose su ettolitro:0,25-0,345 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, effettuando trattamenti al bruno. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Fersa o seccume del Castagno (Dose su ettaro:2,5-3,45 l/ha - Dose su ettolitro:0,25-0,345 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, effettuando trattamenti al bruno. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Mal dello stacco (Dose su ettaro:2,5-3,45 l/ha - Dose su ettolitro:0,25-0,345 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, effettuando trattamenti al bruno. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Batteriosi del Nocciolo () Azione collaterale
  • Cancro batterico del Nocciolo () Azione collaterale
  • Mal secco del Noce () Azione collaterale
  • Moria del Nocciolo () Azione collaterale
Melanzana
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Cancrena pedale (Dose su ettaro:2,5-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume pedale (Dose su ettaro:2,5-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Vaiolatura dei frutti della Melanzana (Dose su ettaro:2,5-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume molle () Azione collaterale
  • Marciume molle batterico delle Cactacee () Azione collaterale
  • Marciume nero () Azione collaterale
Melanzana
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Cancrena pedale (Dose su ettaro:2,5-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume pedale (Dose su ettaro:2,5-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Vaiolatura dei frutti della Melanzana (Dose su ettaro:2,5-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume molle () Azione collaterale
  • Marciume molle batterico delle Cactacee () Azione collaterale
  • Marciume nero () Azione collaterale
Melo
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Cancro dei rami (Sphaeropsis malorum) (Dose su ettaro:3,3-6,45 l/ha - Dose su ettolitro:0,28-0,43 l/hl) È possibile impiegare il prodotto mediante 2 tipologie di trattamento, seguendo i volumi indicati: - Trattamenti al bruno: effettuare al massimo 3-4 trattamenti, rispettando un intervallo di 7-8 giorni, mediante un dosaggio di 5,16-6,45 l/ha (corrispondenti a 0,43 l/hl). - Interventi dall'ingrossamento delle gemme alla comparsa dei mazzetti fiorali: effettuare al massimo 2-3 trattamenti, rispettando un intervallo di 7-8 giorni, mediante un dosaggio di 3,3-5,25 l/ha (corrispondenti a 0,28-0,35 l/hl). Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Cancro delle Pomacee (Dose su ettaro:3,3-6,45 l/ha - Dose su ettolitro:0,28-0,43 l/hl) È possibile impiegare il prodotto mediante 2 tipologie di trattamento, seguendo i volumi indicati: - Trattamenti al bruno: effettuare al massimo 3-4 trattamenti, rispettando un intervallo di 7-8 giorni, mediante un dosaggio di 5,16-6,45 l/ha (corrispondenti a 0,43 l/hl). - Interventi dall'ingrossamento delle gemme alla comparsa dei mazzetti fiorali: effettuare al massimo 2-3 trattamenti, rispettando un intervallo di 7-8 giorni, mediante un dosaggio di 3,3-5,25 l/ha (corrispondenti a 0,28-0,35 l/hl). Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Cancro rugoso del Melo (Dose su ettaro:3,3-6,45 l/ha - Dose su ettolitro:0,28-0,43 l/hl) È possibile impiegare il prodotto mediante 2 tipologie di trattamento, seguendo i volumi indicati: - Trattamenti al bruno: effettuare al massimo 3-4 trattamenti, rispettando un intervallo di 7-8 giorni, mediante un dosaggio di 5,16-6,45 l/ha (corrispondenti a 0,43 l/hl). - Interventi dall'ingrossamento delle gemme alla comparsa dei mazzetti fiorali: effettuare al massimo 2-3 trattamenti, rispettando un intervallo di 7-8 giorni, mediante un dosaggio di 3,3-5,25 l/ha (corrispondenti a 0,28-0,35 l/hl). Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Colpo di fuoco batterico (Dose su ettaro:3,3-6,45 l/ha - Dose su ettolitro:0,28-0,43 l/hl) È possibile impiegare il prodotto mediante 2 tipologie di trattamento, seguendo i volumi indicati: - Trattamenti al bruno: effettuare al massimo 3-4 trattamenti, rispettando un intervallo di 7-8 giorni, mediante un dosaggio di 5,16-6,45 l/ha (corrispondenti a 0,43 l/hl). - Interventi dall'ingrossamento delle gemme alla comparsa dei mazzetti fiorali: effettuare al massimo 2-3 trattamenti, rispettando un intervallo di 7-8 giorni, mediante un dosaggio di 3,3-5,25 l/ha (corrispondenti a 0,28-0,35 l/hl). Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume bruno delle nocciole (Dose su ettaro:3,3-6,45 l/ha - Dose su ettolitro:0,28-0,43 l/hl) È possibile impiegare il prodotto mediante 2 tipologie di trattamento, seguendo i volumi indicati: - Trattamenti al bruno: effettuare al massimo 3-4 trattamenti, rispettando un intervallo di 7-8 giorni, mediante un dosaggio di 5,16-6,45 l/ha (corrispondenti a 0,43 l/hl). - Interventi dall'ingrossamento delle gemme alla comparsa dei mazzetti fiorali: effettuare al massimo 2-3 trattamenti, rispettando un intervallo di 7-8 giorni, mediante un dosaggio di 3,3-5,25 l/ha (corrispondenti a 0,28-0,35 l/hl). Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Monilia (Dose su ettaro:3,3-6,45 l/ha - Dose su ettolitro:0,28-0,43 l/hl) È possibile impiegare il prodotto mediante 2 tipologie di trattamento, seguendo i volumi indicati: - Trattamenti al bruno: effettuare al massimo 3-4 trattamenti, rispettando un intervallo di 7-8 giorni, mediante un dosaggio di 5,16-6,45 l/ha (corrispondenti a 0,43 l/hl). - Interventi dall'ingrossamento delle gemme alla comparsa dei mazzetti fiorali: effettuare al massimo 2-3 trattamenti, rispettando un intervallo di 7-8 giorni, mediante un dosaggio di 3,3-5,25 l/ha (corrispondenti a 0,28-0,35 l/hl). Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Moniliosi delle Drupacee (Dose su ettaro:3,3-6,45 l/ha - Dose su ettolitro:0,28-0,43 l/hl) È possibile impiegare il prodotto mediante 2 tipologie di trattamento, seguendo i volumi indicati: - Trattamenti al bruno: effettuare al massimo 3-4 trattamenti, rispettando un intervallo di 7-8 giorni, mediante un dosaggio di 5,16-6,45 l/ha (corrispondenti a 0,43 l/hl). - Interventi dall'ingrossamento delle gemme alla comparsa dei mazzetti fiorali: effettuare al massimo 2-3 trattamenti, rispettando un intervallo di 7-8 giorni, mediante un dosaggio di 3,3-5,25 l/ha (corrispondenti a 0,28-0,35 l/hl). Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Nectria (Dose su ettaro:3,3-6,45 l/ha - Dose su ettolitro:0,28-0,43 l/hl) È possibile impiegare il prodotto mediante 2 tipologie di trattamento, seguendo i volumi indicati: - Trattamenti al bruno: effettuare al massimo 3-4 trattamenti, rispettando un intervallo di 7-8 giorni, mediante un dosaggio di 5,16-6,45 l/ha (corrispondenti a 0,43 l/hl). - Interventi dall'ingrossamento delle gemme alla comparsa dei mazzetti fiorali: effettuare al massimo 2-3 trattamenti, rispettando un intervallo di 7-8 giorni, mediante un dosaggio di 3,3-5,25 l/ha (corrispondenti a 0,28-0,35 l/hl). Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Ticchiolatura del Melo (Dose su ettaro:3,3-6,45 l/ha - Dose su ettolitro:0,28-0,43 l/hl) È possibile impiegare il prodotto mediante 2 tipologie di trattamento, seguendo i volumi indicati: - Trattamenti al bruno: effettuare al massimo 3-4 trattamenti, rispettando un intervallo di 7-8 giorni, mediante un dosaggio di 5,16-6,45 l/ha (corrispondenti a 0,43 l/hl). - Interventi dall'ingrossamento delle gemme alla comparsa dei mazzetti fiorali: effettuare al massimo 2-3 trattamenti, rispettando un intervallo di 7-8 giorni, mediante un dosaggio di 3,3-5,25 l/ha (corrispondenti a 0,28-0,35 l/hl). Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Melone
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
7 giorni
  • Antracnosi delle Cucurbitacee (Dose su ettaro:2-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Maculatura angolare (Dose su ettaro:2-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora delle Cucurbitacee (Dose su ettaro:2-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Mirtillo americano
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Cancro dei rami del Fico (Dose su ettaro:2,4-3,5 l/ha - Dose su ettolitro:0,3-0,35 l/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, dalla dormienza fino a ripresa vegetativa effettuando al massimo 2-3 trattamenti all'anno rispettando un intervallo minimo di 7-14 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Septoriosi del Rovo (Dose su ettaro:2,4-3,5 l/ha - Dose su ettolitro:0,3-0,35 l/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, dalla dormienza fino a ripresa vegetativa effettuando al massimo 2-3 trattamenti all'anno rispettando un intervallo minimo di 7-14 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Mirtillo nero
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Cancro dei rami del Fico (Dose su ettaro:2,4-3,5 l/ha - Dose su ettolitro:0,3-0,35 l/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, dalla dormienza fino a ripresa vegetativa effettuando al massimo 2-3 trattamenti all'anno rispettando un intervallo minimo di 7-14 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Septoriosi del Rovo (Dose su ettaro:2,4-3,5 l/ha - Dose su ettolitro:0,3-0,35 l/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, dalla dormienza fino a ripresa vegetativa effettuando al massimo 2-3 trattamenti all'anno rispettando un intervallo minimo di 7-14 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Mirtillo rosso
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Cancro dei rami del Fico (Dose su ettaro:2,4-3,5 l/ha - Dose su ettolitro:0,3-0,35 l/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, dalla dormienza fino a ripresa vegetativa effettuando al massimo 2-3 trattamenti all'anno rispettando un intervallo minimo di 7-14 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Septoriosi del Rovo (Dose su ettaro:2,4-3,5 l/ha - Dose su ettolitro:0,3-0,35 l/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, dalla dormienza fino a ripresa vegetativa effettuando al massimo 2-3 trattamenti all'anno rispettando un intervallo minimo di 7-14 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Nespolo
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Ticchiolatura del Nespolo del Giappone (Dose su ettaro:2,73-3,3 l/ha - Dose su ettolitro:0,27 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, effettuando trattamenti al bruno. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Nocciolo
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Mal dello stacco (Dose su ettaro:2,5-3,45 l/ha - Dose su ettolitro:0,25-0,345 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, effettuando trattamenti al bruno. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Batteriosi del Nocciolo () Azione collaterale
  • Cancro batterico del Nocciolo () Azione collaterale
  • Moria del Nocciolo () Azione collaterale
Noce
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Antracnosi del Noce (Dose su ettaro:2,5-3,45 l/ha - Dose su ettolitro:0,25-0,345 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, effettuando trattamenti al bruno. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Antracnosi del noce (Dose su ettaro:2,5-3,45 l/ha - Dose su ettolitro:0,25-0,345 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, effettuando trattamenti al bruno. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Mal secco del Noce () Azione collaterale
Olivo
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
14 giorni
  • Cicloconio o occhio di pavone (Dose su ettaro:4-4,5 l/Ha - Dose su ettolitro:0,4-0,45 l/hl) E' possibile impiegare il prodotto mediante due tipologie di interventi, seguendo le dosi ed i volumi indicati: - Dalla stasi a ripresa vegetativa. - Da inizio maturazione drupe a raccolta. Effettuare al massimo 3-4 trattamenti rispettando un intervallo minimo di 7-8 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Fumaggine dell'Olivo (Dose su ettaro:4-4,5 l/Ha - Dose su ettolitro:0,4-0,45 l/hl) E' possibile impiegare il prodotto mediante due tipologie di interventi, seguendo le dosi ed i volumi indicati: - Dalla stasi a ripresa vegetativa. - Da inizio maturazione drupe a raccolta. Effettuare al massimo 3-4 trattamenti rispettando un intervallo minimo di 7-8 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Rogna dell'Olivo (Dose su ettaro:4-4,5 l/Ha - Dose su ettolitro:0,4-0,45 l/hl) E' possibile impiegare il prodotto mediante due tipologie di interventi, seguendo le dosi ed i volumi indicati: - Dalla stasi a ripresa vegetativa. - Da inizio maturazione drupe a raccolta. Effettuare al massimo 3-4 trattamenti rispettando un intervallo minimo di 7-8 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Rogna dell'Olivo (Pseudomonas syringae subsp. Savastanoi) (Dose su ettaro:4-4,5 l/Ha - Dose su ettolitro:0,4-0,45 l/hl) E' possibile impiegare il prodotto mediante due tipologie di interventi, seguendo le dosi ed i volumi indicati: - Dalla stasi a ripresa vegetativa. - Da inizio maturazione drupe a raccolta. Effettuare al massimo 3-4 trattamenti rispettando un intervallo minimo di 7-8 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Ornamentali
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Alternariosi (Dose su ettaro:1,35-2,25 l/ha - Dose su ettolitro:0,23 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando alla comparsa delle condizioni predisponenti allo sviluppo del patogeno. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospore (Dose su ettaro:1,35-2,25 l/ha - Dose su ettolitro:0,23 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando alla comparsa delle condizioni predisponenti allo sviluppo del patogeno. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Ruggini (Dose su ettaro:1,35-2,25 l/ha - Dose su ettolitro:0,23 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando alla comparsa delle condizioni predisponenti allo sviluppo del patogeno. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Ticchiolatura della Rosa (Dose su ettaro:1,35-2,25 l/ha - Dose su ettolitro:0,23 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando alla comparsa delle condizioni predisponenti allo sviluppo del patogeno. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Batteriosi () Azione collaterale
Patata
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
7 giorni
  • Alternariosi delle Solanacee (Dose su ettaro:3-4 l/Ha - Dose su ettolitro:0,3-0,4 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 3-4 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora della Patata e del Pomodoro (Dose su ettaro:3-4 l/Ha - Dose su ettolitro:0,3-0,4 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 3-4 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Avvizzimento batterico del Pomodoro () Azione collaterale
  • Marciume molle () Azione collaterale
  • Marciume molle batterico delle Cactacee () Azione collaterale
Pero
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Cancro dei rami (Sphaeropsis malorum) (Dose su ettaro:3,3-6,45 l/ha - Dose su ettolitro:0,28-0,43 l/hl) È possibile impiegare il prodotto mediante 2 tipologie di trattamento, seguendo i volumi indicati: - Trattamenti al bruno: effettuare al massimo 3-4 trattamenti, rispettando un intervallo di 7-8 giorni, mediante un dosaggio di 5,16-6,45 l/ha (corrispondenti a 0,43 l/hl). - Interventi dall'ingrossamento delle gemme alla comparsa dei mazzetti fiorali: effettuare al massimo 2-3 trattamenti, rispettando un intervallo di 7-8 giorni, mediante un dosaggio di 3,3-5,25 l/ha (corrispondenti a 0,28-0,35 l/hl). Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Cancro delle Pomacee (Dose su ettaro:3,3-6,45 l/ha - Dose su ettolitro:0,28-0,43 l/hl) È possibile impiegare il prodotto mediante 2 tipologie di trattamento, seguendo i volumi indicati: - Trattamenti al bruno: effettuare al massimo 3-4 trattamenti, rispettando un intervallo di 7-8 giorni, mediante un dosaggio di 5,16-6,45 l/ha (corrispondenti a 0,43 l/hl). - Interventi dall'ingrossamento delle gemme alla comparsa dei mazzetti fiorali: effettuare al massimo 2-3 trattamenti, rispettando un intervallo di 7-8 giorni, mediante un dosaggio di 3,3-5,25 l/ha (corrispondenti a 0,28-0,35 l/hl). Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Colpo di fuoco batterico (Dose su ettaro:3,3-6,45 l/ha - Dose su ettolitro:0,28-0,43 l/hl) È possibile impiegare il prodotto mediante 2 tipologie di trattamento, seguendo i volumi indicati: - Trattamenti al bruno: effettuare al massimo 3-4 trattamenti, rispettando un intervallo di 7-8 giorni, mediante un dosaggio di 5,16-6,45 l/ha (corrispondenti a 0,43 l/hl). - Interventi dall'ingrossamento delle gemme alla comparsa dei mazzetti fiorali: effettuare al massimo 2-3 trattamenti, rispettando un intervallo di 7-8 giorni, mediante un dosaggio di 3,3-5,25 l/ha (corrispondenti a 0,28-0,35 l/hl). Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume bruno delle nocciole (Dose su ettaro:3,3-6,45 l/ha - Dose su ettolitro:0,28-0,43 l/hl) È possibile impiegare il prodotto mediante 2 tipologie di trattamento, seguendo i volumi indicati: - Trattamenti al bruno: effettuare al massimo 3-4 trattamenti, rispettando un intervallo di 7-8 giorni, mediante un dosaggio di 5,16-6,45 l/ha (corrispondenti a 0,43 l/hl). - Interventi dall'ingrossamento delle gemme alla comparsa dei mazzetti fiorali: effettuare al massimo 2-3 trattamenti, rispettando un intervallo di 7-8 giorni, mediante un dosaggio di 3,3-5,25 l/ha (corrispondenti a 0,28-0,35 l/hl). Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Monilia (Dose su ettaro:3,3-6,45 l/ha - Dose su ettolitro:0,28-0,43 l/hl) È possibile impiegare il prodotto mediante 2 tipologie di trattamento, seguendo i volumi indicati: - Trattamenti al bruno: effettuare al massimo 3-4 trattamenti, rispettando un intervallo di 7-8 giorni, mediante un dosaggio di 5,16-6,45 l/ha (corrispondenti a 0,43 l/hl). - Interventi dall'ingrossamento delle gemme alla comparsa dei mazzetti fiorali: effettuare al massimo 2-3 trattamenti, rispettando un intervallo di 7-8 giorni, mediante un dosaggio di 3,3-5,25 l/ha (corrispondenti a 0,28-0,35 l/hl). Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Moniliosi delle Drupacee (Dose su ettaro:3,3-6,45 l/ha - Dose su ettolitro:0,28-0,43 l/hl) È possibile impiegare il prodotto mediante 2 tipologie di trattamento, seguendo i volumi indicati: - Trattamenti al bruno: effettuare al massimo 3-4 trattamenti, rispettando un intervallo di 7-8 giorni, mediante un dosaggio di 5,16-6,45 l/ha (corrispondenti a 0,43 l/hl). - Interventi dall'ingrossamento delle gemme alla comparsa dei mazzetti fiorali: effettuare al massimo 2-3 trattamenti, rispettando un intervallo di 7-8 giorni, mediante un dosaggio di 3,3-5,25 l/ha (corrispondenti a 0,28-0,35 l/hl). Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Nectria (Dose su ettaro:3,3-6,45 l/ha - Dose su ettolitro:0,28-0,43 l/hl) È possibile impiegare il prodotto mediante 2 tipologie di trattamento, seguendo i volumi indicati: - Trattamenti al bruno: effettuare al massimo 3-4 trattamenti, rispettando un intervallo di 7-8 giorni, mediante un dosaggio di 5,16-6,45 l/ha (corrispondenti a 0,43 l/hl). - Interventi dall'ingrossamento delle gemme alla comparsa dei mazzetti fiorali: effettuare al massimo 2-3 trattamenti, rispettando un intervallo di 7-8 giorni, mediante un dosaggio di 3,3-5,25 l/ha (corrispondenti a 0,28-0,35 l/hl). Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Ticchiolatura del Pero (Dose su ettaro:3,3-6,45 l/ha - Dose su ettolitro:0,28-0,43 l/hl) È possibile impiegare il prodotto mediante 2 tipologie di trattamento, seguendo i volumi indicati: - Trattamenti al bruno: effettuare al massimo 3-4 trattamenti, rispettando un intervallo di 7-8 giorni, mediante un dosaggio di 5,16-6,45 l/ha (corrispondenti a 0,43 l/hl). - Interventi dall'ingrossamento delle gemme alla comparsa dei mazzetti fiorali: effettuare al massimo 2-3 trattamenti, rispettando un intervallo di 7-8 giorni, mediante un dosaggio di 3,3-5,25 l/ha (corrispondenti a 0,28-0,35 l/hl). Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Pesco-nettarine-percoche
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Bolla del Pesco (Dose su ettaro:4-6 l/Ha - Dose su ettolitro:0,4-0,5 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, effettuando i trattamenti al bruno. Effettuare al massimo 3-4 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 14-21 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Cancro delle Drupacee (Dose su ettaro:4-6 l/Ha - Dose su ettolitro:0,4-0,5 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, effettuando i trattamenti al bruno. Effettuare al massimo 3-4 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 14-21 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Corineo o vaiolatura (Dose su ettaro:4-6 l/Ha - Dose su ettolitro:0,4-0,5 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, effettuando i trattamenti al bruno. Effettuare al massimo 3-4 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 14-21 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume bruno delle nocciole (Dose su ettaro:4-6 l/Ha - Dose su ettolitro:0,4-0,5 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, effettuando i trattamenti al bruno. Effettuare al massimo 3-4 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 14-21 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Monilia (Dose su ettaro:4-6 l/Ha - Dose su ettolitro:0,4-0,5 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, effettuando i trattamenti al bruno. Effettuare al massimo 3-4 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 14-21 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Moniliosi delle Drupacee (Dose su ettaro:4-6 l/Ha - Dose su ettolitro:0,4-0,5 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, effettuando i trattamenti al bruno. Effettuare al massimo 3-4 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 14-21 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Nerume delle Drupacee (Dose su ettaro:4-6 l/Ha - Dose su ettolitro:0,4-0,5 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, effettuando i trattamenti al bruno. Effettuare al massimo 3-4 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 14-21 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Cancro batterico delle Drupacee (Xanthomonas campestris p.v. pruni) () Azione collaterale
  • Maculatura batterica del Susino () Azione collaterale
  • Maculatura batterica delle Drupacee () Azione collaterale
Pisello
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Antracnosi del Pisello (Dose su ettaro:1,5-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora del Pisello (Dose su ettaro:1,5-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Maculatura batterica () Azione collaterale
  • Maculatura batterica del Pisello () Azione collaterale
  • Necrosi delle gemme e dei fiori () Azione collaterale
Pisello
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Antracnosi del Pisello (Dose su ettaro:1,5-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora del Pisello (Dose su ettaro:1,5-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Maculatura batterica () Azione collaterale
  • Maculatura batterica del Pisello () Azione collaterale
  • Necrosi delle gemme e dei fiori () Azione collaterale
Pisello mangiatutto o taccola
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Antracnosi del Pisello (Dose su ettaro:1,5-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora del Pisello (Dose su ettaro:1,5-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Maculatura batterica () Azione collaterale
  • Maculatura batterica del Pisello () Azione collaterale
  • Necrosi delle gemme e dei fiori () Azione collaterale
Pisello mangiatutto o taccola
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Antracnosi del Pisello (Dose su ettaro:1,5-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora del Pisello (Dose su ettaro:1,5-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Maculatura batterica () Azione collaterale
  • Maculatura batterica del Pisello () Azione collaterale
  • Necrosi delle gemme e dei fiori () Azione collaterale
Pomodoro
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
10 giorni
  • Alternaria (Dose su ettaro:2,5-3,5 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,35 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 3-4 trattamenti all’anno, distanziandoli 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno. L’intervallo di sicurezza è di 3 giorni per il pomodoro da mensa e di 10 giorni per il pomodoro da industria.
  • Alternariosi delle Solanacee (Dose su ettaro:2,5-3,5 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,35 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 3-4 trattamenti all’anno, distanziandoli 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno. L’intervallo di sicurezza è di 3 giorni per il pomodoro da mensa e di 10 giorni per il pomodoro da industria.
  • Marciume zonato (Dose su ettaro:2,5-3,5 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,35 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 3-4 trattamenti all’anno, distanziandoli 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno. L’intervallo di sicurezza è di 3 giorni per il pomodoro da mensa e di 10 giorni per il pomodoro da industria.
  • Peronospora della Patata e del Pomodoro (Dose su ettaro:2,5-3,5 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,35 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 3-4 trattamenti all’anno, distanziandoli 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno. L’intervallo di sicurezza è di 3 giorni per il pomodoro da mensa e di 10 giorni per il pomodoro da industria.
  • Avvizzimento batterico del Pomodoro () Azione collaterale
  • Cancro batterico del Pomodoro () Azione collaterale
  • Maculatura batterica () Azione collaterale
  • Midollo nero () Azione collaterale
  • Picchiettatura batterica () Azione collaterale
Pomodoro
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
10 giorni
  • Alternaria (Dose su ettaro:2,5-3,5 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,35 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 3-4 trattamenti all’anno, distanziandoli 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno. L’intervallo di sicurezza è di 3 giorni per il pomodoro da mensa e di 10 giorni per il pomodoro da industria.
  • Alternariosi delle Solanacee (Dose su ettaro:2,5-3,5 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,35 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 3-4 trattamenti all’anno, distanziandoli 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno. L’intervallo di sicurezza è di 3 giorni per il pomodoro da mensa e di 10 giorni per il pomodoro da industria.
  • Marciume zonato (Dose su ettaro:2,5-3,5 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,35 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 3-4 trattamenti all’anno, distanziandoli 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno. L’intervallo di sicurezza è di 3 giorni per il pomodoro da mensa e di 10 giorni per il pomodoro da industria.
  • Peronospora della Patata e del Pomodoro (Dose su ettaro:2,5-3,5 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,35 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 3-4 trattamenti all’anno, distanziandoli 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno. L’intervallo di sicurezza è di 3 giorni per il pomodoro da mensa e di 10 giorni per il pomodoro da industria.
  • Avvizzimento batterico del Pomodoro () Azione collaterale
  • Cancro batterico del Pomodoro () Azione collaterale
  • Maculatura batterica () Azione collaterale
  • Midollo nero () Azione collaterale
  • Picchiettatura batterica () Azione collaterale
Ribes nero
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Cancro dei rami del Fico (Dose su ettaro:2,4-3,5 l/ha - Dose su ettolitro:0,3-0,35 l/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, dalla dormienza fino a ripresa vegetativa effettuando al massimo 2-3 trattamenti all'anno rispettando un intervallo minimo di 7-14 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Septoriosi del Rovo (Dose su ettaro:2,4-3,5 l/ha - Dose su ettolitro:0,3-0,35 l/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, dalla dormienza fino a ripresa vegetativa effettuando al massimo 2-3 trattamenti all'anno rispettando un intervallo minimo di 7-14 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Ribes rosso
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Cancro dei rami del Fico (Dose su ettaro:2,4-3,5 l/ha - Dose su ettolitro:0,3-0,35 l/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, dalla dormienza fino a ripresa vegetativa effettuando al massimo 2-3 trattamenti all'anno rispettando un intervallo minimo di 7-14 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Septoriosi del Rovo (Dose su ettaro:2,4-3,5 l/ha - Dose su ettolitro:0,3-0,35 l/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, dalla dormienza fino a ripresa vegetativa effettuando al massimo 2-3 trattamenti all'anno rispettando un intervallo minimo di 7-14 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Rosa canina
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Cancro dei rami del Fico (Dose su ettaro:2,4-3,5 l/ha - Dose su ettolitro:0,3-0,35 l/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, dalla dormienza fino a ripresa vegetativa effettuando al massimo 2-3 trattamenti all'anno rispettando un intervallo minimo di 7-14 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Septoriosi del Rovo (Dose su ettaro:2,4-3,5 l/ha - Dose su ettolitro:0,3-0,35 l/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, dalla dormienza fino a ripresa vegetativa effettuando al massimo 2-3 trattamenti all'anno rispettando un intervallo minimo di 7-14 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Rovo o mora
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Septoriosi del Rovo (Dose su ettaro:2,4-3,5 l/ha - Dose su ettolitro:0,3-0,35 l/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, dalla dormienza fino a ripresa vegetativa effettuando al massimo 2-3 trattamenti all'anno rispettando un intervallo minimo di 7-14 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Scalogno
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Peronospora della Cipolla (Peronospora schleideni) (Dose su ettaro:1,5-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume batterico () Azione collaterale
  • Marciume molle () Azione collaterale
  • Marciume molle batterico delle Cactacee () Azione collaterale
  • Marciumi batterici () Azione collaterale
Sorbo
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Cancro dei rami del Fico (Dose su ettaro:2,4-3,5 l/ha - Dose su ettolitro:0,3-0,35 l/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, dalla dormienza fino a ripresa vegetativa effettuando al massimo 2-3 trattamenti all'anno rispettando un intervallo minimo di 7-14 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Septoriosi del Rovo (Dose su ettaro:2,4-3,5 l/ha - Dose su ettolitro:0,3-0,35 l/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, dalla dormienza fino a ripresa vegetativa effettuando al massimo 2-3 trattamenti all'anno rispettando un intervallo minimo di 7-14 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Susino
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Bozzacchioni del Susino (Dose su ettaro:4-6 l/Ha - Dose su ettolitro:0,4-0,5 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, effettuando i trattamenti al bruno. Effettuare al massimo 3-4 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 14-21 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Corineo o vaiolatura (Dose su ettaro:4-6 l/Ha - Dose su ettolitro:0,4-0,5 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, effettuando i trattamenti al bruno. Effettuare al massimo 3-4 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 14-21 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume bruno delle nocciole (Dose su ettaro:4-6 l/Ha - Dose su ettolitro:0,4-0,5 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, effettuando i trattamenti al bruno. Effettuare al massimo 3-4 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 14-21 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Monilia (Dose su ettaro:4-6 l/Ha - Dose su ettolitro:0,4-0,5 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, effettuando i trattamenti al bruno. Effettuare al massimo 3-4 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 14-21 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Moniliosi delle Drupacee (Dose su ettaro:4-6 l/Ha - Dose su ettolitro:0,4-0,5 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, effettuando i trattamenti al bruno. Effettuare al massimo 3-4 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 14-21 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Nerume delle Drupacee (Dose su ettaro:4-6 l/Ha - Dose su ettolitro:0,4-0,5 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, effettuando i trattamenti al bruno. Effettuare al massimo 3-4 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 14-21 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Cancro batterico delle Drupacee (Xanthomonas campestris p.v. pruni) () Azione collaterale
  • Maculatura batterica del Susino () Azione collaterale
  • Maculatura batterica delle Drupacee () Azione collaterale
Uva spina
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Cancro dei rami del Fico (Dose su ettaro:2,4-3,5 l/ha - Dose su ettolitro:0,3-0,35 l/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, dalla dormienza fino a ripresa vegetativa effettuando al massimo 2-3 trattamenti all'anno rispettando un intervallo minimo di 7-14 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Septoriosi del Rovo (Dose su ettaro:2,4-3,5 l/ha - Dose su ettolitro:0,3-0,35 l/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, dalla dormienza fino a ripresa vegetativa effettuando al massimo 2-3 trattamenti all'anno rispettando un intervallo minimo di 7-14 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Vite per uva da tavola
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
21 giorni
  • Escoriosi (Dose su ettaro:2,5-3,5 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,35 l/hl) E' possibile impiegare il prodotto mediante due tipologie di interventi, seguendo le dosi ed i volumi indicati: - Dalla terza foglia distesa fino a pre-fioritura. - Dalla chiusura del grappolo fino a inizio invaiatura. Effettuare al massimo 3-5 trattamenti rispettando un intervallo minimo di 7-8 giorni Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume nero degli acini (Dose su ettaro:2,5-3,5 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,35 l/hl) E' possibile impiegare il prodotto mediante due tipologie di interventi, seguendo le dosi ed i volumi indicati: - Dalla terza foglia distesa fino a pre-fioritura. - Dalla chiusura del grappolo fino a inizio invaiatura. Effettuare al massimo 3-5 trattamenti rispettando un intervallo minimo di 7-8 giorni Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora della Vite (Dose su ettaro:2,5-3,5 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,35 l/hl) E' possibile impiegare il prodotto mediante due tipologie di interventi, seguendo le dosi ed i volumi indicati: - Dalla terza foglia distesa fino a pre-fioritura. - Dalla chiusura del grappolo fino a inizio invaiatura. Effettuare al massimo 3-5 trattamenti rispettando un intervallo minimo di 7-8 giorni Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Vite per uva da tavola
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
21 giorni
  • Escoriosi (Dose su ettaro:2,5-3,5 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,35 l/hl) E' possibile impiegare il prodotto mediante due tipologie di interventi, seguendo le dosi ed i volumi indicati: - Dalla terza foglia distesa fino a pre-fioritura. - Dalla chiusura del grappolo fino a inizio invaiatura. Effettuare al massimo 3-5 trattamenti rispettando un intervallo minimo di 7-8 giorni Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume nero degli acini (Dose su ettaro:2,5-3,5 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,35 l/hl) E' possibile impiegare il prodotto mediante due tipologie di interventi, seguendo le dosi ed i volumi indicati: - Dalla terza foglia distesa fino a pre-fioritura. - Dalla chiusura del grappolo fino a inizio invaiatura. Effettuare al massimo 3-5 trattamenti rispettando un intervallo minimo di 7-8 giorni Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora della Vite (Dose su ettaro:2,5-3,5 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,35 l/hl) E' possibile impiegare il prodotto mediante due tipologie di interventi, seguendo le dosi ed i volumi indicati: - Dalla terza foglia distesa fino a pre-fioritura. - Dalla chiusura del grappolo fino a inizio invaiatura. Effettuare al massimo 3-5 trattamenti rispettando un intervallo minimo di 7-8 giorni Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Vite per uva da vino
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
21 giorni
  • Escoriosi (Dose su ettaro:2,5-3,5 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,35 l/hl) E' possibile impiegare il prodotto mediante due tipologie di interventi, seguendo le dosi ed i volumi indicati: - Dalla terza foglia distesa fino a pre-fioritura. - Dalla chiusura del grappolo fino a inizio invaiatura. Effettuare al massimo 3-5 trattamenti rispettando un intervallo minimo di 7-8 giorni Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume nero degli acini (Dose su ettaro:2,5-3,5 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,35 l/hl) E' possibile impiegare il prodotto mediante due tipologie di interventi, seguendo le dosi ed i volumi indicati: - Dalla terza foglia distesa fino a pre-fioritura. - Dalla chiusura del grappolo fino a inizio invaiatura. Effettuare al massimo 3-5 trattamenti rispettando un intervallo minimo di 7-8 giorni Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora della Vite (Dose su ettaro:2,5-3,5 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,35 l/hl) E' possibile impiegare il prodotto mediante due tipologie di interventi, seguendo le dosi ed i volumi indicati: - Dalla terza foglia distesa fino a pre-fioritura. - Dalla chiusura del grappolo fino a inizio invaiatura. Effettuare al massimo 3-5 trattamenti rispettando un intervallo minimo di 7-8 giorni Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Zucca
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
7 giorni
  • Antracnosi delle Cucurbitacee (Dose su ettaro:2-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Maculatura angolare (Dose su ettaro:2-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora delle Cucurbitacee (Dose su ettaro:2-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Zucchino
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Antracnosi delle Cucurbitacee (Dose su ettaro:2-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Maculatura angolare (Dose su ettaro:2-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora delle Cucurbitacee (Dose su ettaro:2-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Zucchino
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Antracnosi delle Cucurbitacee (Dose su ettaro:2-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Maculatura angolare (Dose su ettaro:2-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora delle Cucurbitacee (Dose su ettaro:2-3 l/Ha - Dose su ettolitro:0,25-0,3 l/hl) Applicare il prodotto alle dosi ed i volumi indicati, trattando quando la coltura si trova in vegetazione. Effettuare al massimo 2-3 trattamenti all’anno, distanziandoli di minimo 7-8 giorni tra loro. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.

Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto.

Powered by Image Line®