News

Microelementi e fertirrigazione: lo stato dell'arte 02/09/2019

Prodotti con microelementi utilizzabili nella pratica della fertirrigazione delle colture: cosa riporta la banca dati Fertilgest®

Microelementi e fertirrigazione: lo stato dell'arteLa pratica della fertirrigazione è ormai ampiamente consolidata, sia in orticoltura, sia in frutticoltura, iniziando a fare capolino perfino in alcune colture non esattamente "da reddito" come per esempio il mais. Le ristrettezze idriche hanno infatti portato a sviluppare anche su questa coltura delle tecnologie atte alla sua irrigazione tramite manichetta, utilizzabile anche per la somministrazione di fertilizzanti.

Sicuramente, tale pratica consente di sostenere al meglio le colture ad alto valore, come per esempio gli ortaggi in serra, ma anche il pomodoro da industria a pieno campo. Molteplici sono i vantaggi in termini di risparmio di acqua e di prodotti impiegati, pur con dei limiti applicativi che inducono a specifiche valutazioni di volta in volta.

Con il presente articolo si intende invece fornire una panoramica di quanto riportato in banca dati Fertilgest® entro la quale è stata operata una ricerca avanzata per enucleare i prodotti in essa riportati che possono essere impiegati in fertirrigazione e che apportino specificatamente dei microelementi.

Filtrando in tal modo i risultati emerge come in banca dati, su 593 formulati complessivamente disponibili per la fertirrigazione, a base di microelementi ne risultino solo 117. Differenti ovviamente le formulazioni e la composizione, variabile da prodotto a prodotto, da produttore a produttore. Ciò perché le esigenze delle colture sono estremamente diversificate e ogni singolo campo o serra necessita di integrazioni specifiche.

Quanto alle tipologie formulative predominano le polveri con 58 prodotti, seguite dai liquidi o fluidi, con 40 formulazioni, quindi dai granulari, con "solo" 19 prodotti riportati in banca dati.

Oltre la metà dei formulati commerciali emersi grazie alla ricerca avanzata risultano impiegabili anche in agricoltura biologica, con 67 prodotti. Altri 16 sono alquanto specifici e consigliabili per il turf.

Circa le composizioni, raffinando la ricerca elemento per elemento in funzione dei criteri della banca dati stessa, emerge come solo tre formulazioni contengono anche aminoacidi, mentre per i microlementi in senso stretto è il ferro a battere di misura lo zinco 53 fomulazioni a 52, elementi seguiti dappresso dal manganese con 50 prodotti presenti, poi dai 40 contenenti boro e dai 33 contenenti molibdeno. Un solo prodotto risulta infine contenere cobalto.

Cliccando sul link che conduce alla descrizione di ogni singolo elemento si giunge a una pagina dalla quale è possibile estrarre tutti i formulati commerciali riportati in Fertilgest® che lo contengano. In tal modo ogni utente potrà sbizzarrirsi a cercare i fertilizzanti più consoni alle proprie esigenze
 

I chelanti

Spesso i prodotti per la fertirrigazione con microelementi contengono anche chelanti, al fine di aumentare la disponibilità degli elementi stessi nei confronti delle colture. I principali agenti chelanti utilizzati per la maggiore sono fondamentalmente Edta, Eddha (orto-orto, oppure orto-para), Idha e Dtpa.
Il loro impiego appare indispensabile per l'ottimale efficacia della pratica di fertirrigazione con alcuni microelementi, come per esempio il ferro.
Powered by Image Line®