News

IBMA Italia e Assometab, fusione avvenuta 05/05/2011

Ora una sola associazione promuove e difende i mezzi di controllo biologico

IBMA Italia e Assometab, fusione avvenuta

Con l'assemblea dello scorso 29 aprile, si è perfezionata l'unione tra IBMA Italia ed Assometab, le due associazioni che rappresentano l'industria della difesa biologica e quindi dei prodotti per l'agricoltura biologica, integrata e sostenibile.

Assometab ha riunito, fino dal 1999, l'industria nazionale di questi mezzi tecnici, mentre IBMA Italia è dal 2006 la delegazione italiana di IBMA, l'associazione internazionale dei produttori di mezzi per il controllo biologico con oltre 200 aziende associate in tutto il mondo.

Il motivo della fusione scaturisce dai comuni interessi che, in un momento nel quale l’apprezzamento e lo sviluppo di prodotti fitoiatrici alternativi alla chimica è in forte sviluppo, necessitano di essere rappresentati e difesi in modo assolutamente unitario e condiviso.

Scopo dell'associazione è la promozione della difesa biologica con metodi ecocompatibili, quali microrganismi, insetti e acari utili, prodotti naturali e feromoni. L’obbiettivo è quello di supportare lo sviluppo di queste metodologie per diffonderle ulteriormente e, quando necessario, recuperare il gap nella loro applicazione rispetto ad altre nazioni europee.

IBMA Italia-Assometab vuole inoltre svolgere un ruolo primario per aiutare ilpaese a cogliere in pieno gli indirizzi della nuova direttiva europea sugli usi sostenibili in agricoltura. Infine, per consentire agli operatori italiani di usare strumenti efficaci per produrre bene e con il massimo rispetto delle esigenze di sicurezza alimentare chieste dal mercato e dai consumatori.

Il nome della 'nuova' associazione sarà IBMA Italia-Assometab con sede a Cesena.
Il nuovo consiglio è costituto da Andrea Sala (presidente), Fabrizio Jondini (vice presidente), Vittorio Veronelli, Vincenzo Cavicchi e Massimo Benuzzi.

IBMA Italia-Assometab si prefigge lo scopo di far sentire la voce presso gli organi decisionali di strutture che, pur apportando importanti novità tecnologiche, spesso non hanno le dimensioni tali per incidere sulle scelte politiche in materia di immissione in commercio di agrofarmaci (indipendentemente se convenzionali o chimici), e tutto quanto inerente la materia della difesa fitosanitaria in agricoltura, sia a livello nazionale che a quello europeo.

IBMA Italia-Assometab a seguito della fusione riunisce ora tutti i principali attori che operano nel settore dei mezzi biologici nel nostro paese: Agrifutur, Agrotecnico, Bioplanet, CBC Europe – Shin Etsu, Cerrus, Chemia, Copyr, Decco, Expedia, Intrachem, Isagro, Koppert Italia, NTI, Parco tecnologico Padano, Serbios, Silva Team, Sodidea, Suterra, Xeda Italia, per un totale di 19 aziende.

Gli scopi e gli obiettivi di IBMA Italia-Assometab verranno presentati in un prossimo convegno sul controllo biologico e indirizzato agli operatori agricoli.
 

Powered by Image Line®