SHERPA 0.8 MG
Insetticida microgranulare per il controllo di nottue, elateridi e mosche. Meccanismo d’azione: IRAC 3

Composizione

  • Cipermetrina ( 0.8% )

Caratteristiche

Formulazione: MICROGRANULI IDROSOLUBILI

Classificazione CLP:

  • ATTENZIONE
  • GHS09-A

N. registrazione: 17327, 20/11/2018

Colture Intervallo di sicurezza Avversità
Aglio
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Elateridi (Agriotes brevis) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in profondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei microgranuli all'interno del solco di semina/trapianto e quindi di estendere la protezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes obscurus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in profondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei microgranuli all'interno del solco di semina/trapianto e quindi di estendere la protezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes sordidus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in profondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei microgranuli all'interno del solco di semina/trapianto e quindi di estendere la protezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes ustulatus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in profondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei microgranuli all'interno del solco di semina/trapianto e quindi di estendere la protezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi o Ferretti (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in profondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei microgranuli all'interno del solco di semina/trapianto e quindi di estendere la protezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elaterio dei Cereali (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in profondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei microgranuli all'interno del solco di semina/trapianto e quindi di estendere la protezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Ferretti o Elateridi (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in profondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei microgranuli all'interno del solco di semina/trapianto e quindi di estendere la protezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Mosca della Cipolla (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in profondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei microgranuli all'interno del solco di semina/trapianto e quindi di estendere la protezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
Aglio
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Elateridi (Agriotes brevis) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in profondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei microgranuli all'interno del solco di semina/trapianto e quindi di estendere la protezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes obscurus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in profondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei microgranuli all'interno del solco di semina/trapianto e quindi di estendere la protezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes sordidus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in profondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei microgranuli all'interno del solco di semina/trapianto e quindi di estendere la protezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes ustulatus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in profondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei microgranuli all'interno del solco di semina/trapianto e quindi di estendere la protezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi o Ferretti (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in profondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei microgranuli all'interno del solco di semina/trapianto e quindi di estendere la protezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elaterio dei Cereali (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in profondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei microgranuli all'interno del solco di semina/trapianto e quindi di estendere la protezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Ferretti o Elateridi (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in profondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei microgranuli all'interno del solco di semina/trapianto e quindi di estendere la protezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Mosca della Cipolla (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in profondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei microgranuli all'interno del solco di semina/trapianto e quindi di estendere la protezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
Bietola rossa o da orto
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Elateridi (Agriotes brevis) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in profondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei microgranuli all'interno del solco di semina/trapianto e quindi di estendere la protezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes obscurus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in profondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei microgranuli all'interno del solco di semina/trapianto e quindi di estendere la protezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes sordidus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in profondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei microgranuli all'interno del solco di semina/trapianto e quindi di estendere la protezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes ustulatus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in profondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei microgranuli all'interno del solco di semina/trapianto e quindi di estendere la protezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi o Ferretti (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in profondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei microgranuli all'interno del solco di semina/trapianto e quindi di estendere la protezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elaterio dei Cereali (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in profondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei microgranuli all'interno del solco di semina/trapianto e quindi di estendere la protezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Ferretti o Elateridi (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in profondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei microgranuli all'interno del solco di semina/trapianto e quindi di estendere la protezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
Bietola rossa o da orto
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Elateridi (Agriotes brevis) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in profondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei microgranuli all'interno del solco di semina/trapianto e quindi di estendere la protezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes obscurus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in profondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei microgranuli all'interno del solco di semina/trapianto e quindi di estendere la protezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes sordidus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in profondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei microgranuli all'interno del solco di semina/trapianto e quindi di estendere la protezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes ustulatus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in profondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei microgranuli all'interno del solco di semina/trapianto e quindi di estendere la protezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi o Ferretti (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in profondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei microgranuli all'interno del solco di semina/trapianto e quindi di estendere la protezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elaterio dei Cereali (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in profondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei microgranuli all'interno del solco di semina/trapianto e quindi di estendere la protezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Ferretti o Elateridi (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in profondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei microgranuli all'interno del solco di semina/trapianto e quindi di estendere la protezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
Carota
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Elateridi (Agriotes brevis) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in profondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei microgranuli all'interno del solco di semina/trapianto e quindi di estendere la protezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes obscurus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in profondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei microgranuli all'interno del solco di semina/trapianto e quindi di estendere la protezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes sordidus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in profondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei microgranuli all'interno del solco di semina/trapianto e quindi di estendere la protezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes ustulatus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in profondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei microgranuli all'interno del solco di semina/trapianto e quindi di estendere la protezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi o Ferretti (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in profondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei microgranuli all'interno del solco di semina/trapianto e quindi di estendere la protezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elaterio dei Cereali (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in profondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei microgranuli all'interno del solco di semina/trapianto e quindi di estendere la protezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Ferretti o Elateridi (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in profondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei microgranuli all'interno del solco di semina/trapianto e quindi di estendere la protezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Mosca della Carota (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in profondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei microgranuli all'interno del solco di semina/trapianto e quindi di estendere la protezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
Carota
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Elateridi (Agriotes brevis) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in profondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei microgranuli all'interno del solco di semina/trapianto e quindi di estendere la protezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes obscurus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in profondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei microgranuli all'interno del solco di semina/trapianto e quindi di estendere la protezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes sordidus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in profondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei microgranuli all'interno del solco di semina/trapianto e quindi di estendere la protezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes ustulatus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in profondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei microgranuli all'interno del solco di semina/trapianto e quindi di estendere la protezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi o Ferretti (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in profondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei microgranuli all'interno del solco di semina/trapianto e quindi di estendere la protezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elaterio dei Cereali (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in profondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei microgranuli all'interno del solco di semina/trapianto e quindi di estendere la protezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Ferretti o Elateridi (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in profondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei microgranuli all'interno del solco di semina/trapianto e quindi di estendere la protezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Mosca della Carota (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in profondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei microgranuli all'interno del solco di semina/trapianto e quindi di estendere la protezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
Cavolfiore
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Elateridi (Agriotes brevis) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes obscurus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes sordidus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes ustulatus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi o Ferretti (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elaterio dei Cereali (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Ferretti o Elateridi (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Mosca del Cavolo (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
Cavolfiore
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Elateridi (Agriotes brevis) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes obscurus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes sordidus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes ustulatus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi o Ferretti (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elaterio dei Cereali (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Ferretti o Elateridi (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Mosca del Cavolo (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
Cavolo broccolo
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Elateridi (Agriotes brevis) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes obscurus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes sordidus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes ustulatus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi o Ferretti (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elaterio dei Cereali (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Ferretti o Elateridi (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Mosca del Cavolo (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
Cavolo broccolo
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Elateridi (Agriotes brevis) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes obscurus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes sordidus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes ustulatus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi o Ferretti (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elaterio dei Cereali (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Ferretti o Elateridi (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Mosca del Cavolo (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
Cavolo cappuccio
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Elateridi (Agriotes brevis) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes obscurus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes sordidus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes ustulatus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi o Ferretti (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elaterio dei Cereali (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Ferretti o Elateridi (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Mosca del Cavolo (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
Cavolo cappuccio
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Elateridi (Agriotes brevis) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes obscurus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes sordidus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes ustulatus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi o Ferretti (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elaterio dei Cereali (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Ferretti o Elateridi (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Mosca del Cavolo (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
Cavolo di Bruxelles
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Elateridi (Agriotes brevis) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes obscurus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes sordidus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes ustulatus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi o Ferretti (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elaterio dei Cereali (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Ferretti o Elateridi (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Mosca del Cavolo (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
Cavolo di Bruxelles
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Elateridi (Agriotes brevis) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes obscurus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes sordidus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes ustulatus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi o Ferretti (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elaterio dei Cereali (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Ferretti o Elateridi (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Mosca del Cavolo (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
Cetriolo
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Agrotis (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Bruco tagliatore (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes brevis) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes obscurus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes sordidus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes ustulatus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi o Ferretti (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elaterio dei Cereali (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Ferretti o Elateridi (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Nottua segmentata (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Nottue terricole (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
Cetriolo
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Agrotis (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Bruco tagliatore (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes brevis) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes obscurus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes sordidus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes ustulatus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi o Ferretti (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elaterio dei Cereali (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Ferretti o Elateridi (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Nottua segmentata (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Nottue terricole (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
Cipolla
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Elateridi (Agriotes brevis) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes obscurus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes sordidus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes ustulatus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi o Ferretti (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elaterio dei Cereali (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Ferretti o Elateridi (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Mosca della Cipolla (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
Cipolla
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Elateridi (Agriotes brevis) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes obscurus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes sordidus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes ustulatus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi o Ferretti (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elaterio dei Cereali (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Ferretti o Elateridi (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Mosca della Cipolla (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
Cocomero
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Agrotis (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Bruco tagliatore (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes brevis) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes obscurus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes sordidus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes ustulatus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi o Ferretti (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elaterio dei Cereali (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Ferretti o Elateridi (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Nottua segmentata (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Nottue terricole (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
Cocomero
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Agrotis (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Bruco tagliatore (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes brevis) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes obscurus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes sordidus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes ustulatus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi o Ferretti (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elaterio dei Cereali (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Ferretti o Elateridi (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Nottua segmentata (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Nottue terricole (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
Colza
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Altica d'inverno del Colza (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes brevis) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes obscurus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes sordidus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes ustulatus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi o Ferretti (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elaterio dei Cereali (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Ferretti o Elateridi (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Mosca del Cavolo (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Mosca della Carota (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
Cotone
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Agrotis (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Bruco tagliatore (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes brevis) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes obscurus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes sordidus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes ustulatus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi o Ferretti (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elaterio dei Cereali (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Ferretti o Elateridi (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Nottua segmentata (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Nottue terricole (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
Melanzana
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Agrotis (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Bruco tagliatore (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes brevis) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes obscurus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes sordidus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes ustulatus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi o Ferretti (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elaterio dei Cereali (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Ferretti o Elateridi (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Nottua segmentata (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Nottue terricole (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
Melanzana
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Agrotis (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Bruco tagliatore (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes brevis) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes obscurus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes sordidus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes ustulatus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi o Ferretti (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elaterio dei Cereali (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Ferretti o Elateridi (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Nottua segmentata (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Nottue terricole (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
Melone
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Agrotis (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Bruco tagliatore (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes brevis) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes obscurus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes sordidus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes ustulatus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi o Ferretti (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elaterio dei Cereali (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Ferretti o Elateridi (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Nottua segmentata (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Nottue terricole (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
Melone
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Agrotis (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Bruco tagliatore (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes brevis) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes obscurus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes sordidus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes ustulatus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi o Ferretti (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elaterio dei Cereali (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Ferretti o Elateridi (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Nottua segmentata (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Nottue terricole (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
Navone o rutabaga
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Elateridi (Agriotes brevis) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes obscurus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes sordidus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes ustulatus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi o Ferretti (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elaterio dei Cereali (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Ferretti o Elateridi (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Mosca della Carota (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
Navone o rutabaga
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Elateridi (Agriotes brevis) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes obscurus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes sordidus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes ustulatus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi o Ferretti (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elaterio dei Cereali (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Ferretti o Elateridi (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Mosca della Carota (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
Pastinaca
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Elateridi (Agriotes brevis) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes obscurus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes sordidus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes ustulatus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi o Ferretti (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elaterio dei Cereali (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Ferretti o Elateridi (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Mosca della Carota (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
Pastinaca
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Elateridi (Agriotes brevis) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes obscurus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes sordidus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes ustulatus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi o Ferretti (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elaterio dei Cereali (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Ferretti o Elateridi (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Mosca della Carota (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
Patata
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Elateridi (Agriotes brevis) (Dose su ettaro:24 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes obscurus) (Dose su ettaro:24 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes sordidus) (Dose su ettaro:24 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes ustulatus) (Dose su ettaro:24 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi o Ferretti (Dose su ettaro:24 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elaterio dei Cereali (Dose su ettaro:24 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Ferretti o Elateridi (Dose su ettaro:24 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
Patata
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Elateridi (Agriotes brevis) (Dose su ettaro:24 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes obscurus) (Dose su ettaro:24 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes sordidus) (Dose su ettaro:24 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes ustulatus) (Dose su ettaro:24 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi o Ferretti (Dose su ettaro:24 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elaterio dei Cereali (Dose su ettaro:24 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Ferretti o Elateridi (Dose su ettaro:24 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
Pomodoro
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Agrotis (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Bruco tagliatore (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes brevis) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes obscurus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes sordidus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes ustulatus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi o Ferretti (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elaterio dei Cereali (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Ferretti o Elateridi (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Nottua segmentata (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Nottue terricole (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
Pomodoro
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Agrotis (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Bruco tagliatore (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes brevis) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes obscurus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes sordidus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes ustulatus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi o Ferretti (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elaterio dei Cereali (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Ferretti o Elateridi (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Nottua segmentata (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Nottue terricole (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
Prati e pascoli
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Agrotis (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Bruco tagliatore (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes brevis) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes obscurus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes sordidus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes ustulatus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi o Ferretti (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elaterio dei Cereali (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Ferretti o Elateridi (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Maggiolino (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Mosca della Carota (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Nottua segmentata (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Nottue terricole (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Tipula dei Prati (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
Prezzemolo
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Elateridi (Agriotes brevis) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes obscurus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes sordidus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes ustulatus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi o Ferretti (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elaterio dei Cereali (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Ferretti o Elateridi (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Mosca della Carota (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
Prezzemolo
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Elateridi (Agriotes brevis) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes obscurus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes sordidus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes ustulatus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi o Ferretti (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elaterio dei Cereali (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Ferretti o Elateridi (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Mosca della Carota (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
Rafano
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Elateridi (Agriotes brevis) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes obscurus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes sordidus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes ustulatus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi o Ferretti (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elaterio dei Cereali (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Ferretti o Elateridi (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Mosca della Carota (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
Rafano
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Elateridi (Agriotes brevis) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes obscurus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes sordidus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes ustulatus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi o Ferretti (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elaterio dei Cereali (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Ferretti o Elateridi (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Mosca della Carota (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
Ravanello
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Elateridi (Agriotes brevis) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes obscurus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes sordidus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes ustulatus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi o Ferretti (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elaterio dei Cereali (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Ferretti o Elateridi (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Mosca della Carota (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
Ravanello
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Elateridi (Agriotes brevis) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes obscurus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes sordidus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes ustulatus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi o Ferretti (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elaterio dei Cereali (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Ferretti o Elateridi (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Mosca della Carota (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
Scalogno
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Elateridi (Agriotes brevis) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes obscurus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes sordidus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes ustulatus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi o Ferretti (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elaterio dei Cereali (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Ferretti o Elateridi (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Mosca della Cipolla (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
Scalogno
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Elateridi (Agriotes brevis) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes obscurus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes sordidus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes ustulatus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi o Ferretti (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elaterio dei Cereali (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Ferretti o Elateridi (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Mosca della Cipolla (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
Sedano rapa
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Elateridi (Agriotes brevis) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes obscurus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes sordidus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes ustulatus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi o Ferretti (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elaterio dei Cereali (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Ferretti o Elateridi (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Mosca della Carota (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
Sedano rapa
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Elateridi (Agriotes brevis) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes obscurus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes sordidus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes ustulatus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi o Ferretti (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elaterio dei Cereali (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Ferretti o Elateridi (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Mosca della Carota (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
Tabacco
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Agrotis (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Bruco tagliatore (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes brevis) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes obscurus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes sordidus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes ustulatus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi o Ferretti (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elaterio dei Cereali (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Ferretti o Elateridi (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Nottua segmentata (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Nottue terricole (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
Tabacco
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Agrotis (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Bruco tagliatore (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes brevis) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes obscurus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes sordidus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes ustulatus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi o Ferretti (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elaterio dei Cereali (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Ferretti o Elateridi (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Nottua segmentata (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Nottue terricole (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
Tappeti erbosi
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Agrotis (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Bruco tagliatore (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes brevis) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes obscurus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes sordidus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes ustulatus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi o Ferretti (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elaterio dei Cereali (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Ferretti o Elateridi (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Maggiolino (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Mosca della Carota (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Nottua segmentata (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Nottue terricole (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Tipula dei Prati (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
Zucca
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Agrotis (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Bruco tagliatore (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes brevis) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes obscurus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes sordidus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes ustulatus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi o Ferretti (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elaterio dei Cereali (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Ferretti o Elateridi (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Nottua segmentata (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Nottue terricole (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
Zucca
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Agrotis (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Bruco tagliatore (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes brevis) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes obscurus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes sordidus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes ustulatus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi o Ferretti (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elaterio dei Cereali (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Ferretti o Elateridi (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Nottua segmentata (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Nottue terricole (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
Zucchino
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Agrotis (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Bruco tagliatore (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes brevis) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes obscurus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes sordidus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes ustulatus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi o Ferretti (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elaterio dei Cereali (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Ferretti o Elateridi (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Nottua segmentata (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Nottue terricole (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
Zucchino
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Agrotis (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Bruco tagliatore (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes brevis) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes obscurus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes sordidus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi (Agriotes ustulatus) (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elateridi o Ferretti (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Elaterio dei Cereali (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Ferretti o Elateridi (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Nottua segmentata (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.
  • Nottue terricole (Dose su ettaro:12 kg/Ha) Applicare il prodotto, seguendo le dosi indicate, mediante un diffusore a coda di carpa FishTail DXP. Il preparato, inoltre, si applica al momento della semina o del trapianto in trattamenti localizzati lungo il solco di semina/trapianto. I granuli vengono interrati nel solco di semina e trapianto al fine di creare una barriera protettiva intorno al seme o alla piantina. Il prodotto non libera vapori, non è solubile in acqua e non è mobile nel terreno, pertanto i granuli esplicano la loro attività insetticida nella porzione ottimizzare l'efficacia. Il metodo di applicazione varia da una coltura all'altra a seconda che il prodotto venga applicato con o senza il diffusore di plastica a forma di coda di carpa. Indipendentemente dal tipo di coltura, l'applicazione del preparato prevede sempre la stessa procedura: 1) rottura del terreno e formazione del solco. 2) semina o trapianto della piantina nel solco. 3) applicazione dei granuli 4) chiusura del solco. La barriera si crea naturalmente durante la chiusura del solco nel caso di colture che non vengono seminate in profondità. I granuli si trovano intorno al seme/pianta. Nel caso di colture che vengono seminate o trapiantate più in prfondità, utilizzare il diffusore di plastica a forma di coda di carpa, il cui scopo è quello di assicurare un'ottima distribuzione dei mcirogranuli all'interno del solco di semina/trpaianto e quindi di estendere la rpotezione alla piantina in germogliamento. Inoltre l'impiego ripetuto nella stessa area di prodotti appartenenti alla stessa famiglia chimica o che presentino lo stesso meccanismo d'azione può far emergere fenomeni di resistenza. per ridurre il rischio si raccomanda di alternare o associare l'uso del preparato con prodotti appartenenti ad una famiglia chimica diversa o che presentino un differente meccanismo d'azione.

Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto.

Powered by Image Line®