ABINE
Insetticida-acaricida, concentrato emulsionabile, ad azione translaminare, efficace per ingestione e contatto diretto, per l'impiego sulle colture arancio, limone, melo, pero, pesco, vite da vino e da tavola, pomodoro, melanzana, melone, zucca, cocomero, cetriolo, cetriolino, zucchino, fragola, lattughe e insalate, floreali, ornamentali, mais. Meccanismo d'azione: IRAC 6.

Composizione

  • Abamectina ( 1.9% » 18.0 g/l)

Caratteristiche

Formulazione: CONCENTRATO EMULSIONABILE

Classificazione CLP:

  • GHS05-A
  • GHS07-A
  • GHS08-A
  • GHS09-A
  • PERICOLO

N. registrazione: 16922, 06/02/2017

Colture Intervallo di sicurezza Avversità
Arancio
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
10 giorni
  • Acaro delle meraviglie (Dose su ettaro:0,4-0,8 l/Ha - Dose su ettolitro:40 ml/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime forme mobili dall'allegagione all’ingrossamento del frutto. Effettuare 1-3 applicazioni ad intervalli di 7 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate. Il prodotto è pericoloso per le api. Per proteggere le api e altri insetti impollinatori non applicare alle colture al momento della fioritura. Non utilizzare in presenza di api. Rimuovere o coprire gli alveari durante l'applicazione. Non applicare in presenza di piante infestanti in fiore. Eliminare le piante infestanti prima della fioritura. Per applicazioni in serra rispettare un periodo di 4 giorni prima di permettere il rientro degli insetti impollinatori e di 14 giorni per l'introduzione di insetti utili.
  • Minatrice serpentina (Dose su ettaro:0,4-0,8 l/Ha - Dose su ettolitro:40 ml/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime mine sui getti nuovi in formazione. Effettuare 1-3 applicazioni ad intervalli di 7 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate. Il prodotto è pericoloso per le api. Per proteggere le api e altri insetti impollinatori non applicare alle colture al momento della fioritura. Non utilizzare in presenza di api. Rimuovere o coprire gli alveari durante l'applicazione. Non applicare in presenza di piante infestanti in fiore. Eliminare le piante infestanti prima della fioritura. Per applicazioni in serra rispettare un periodo di 4 giorni prima di permettere il rientro degli insetti impollinatori e di 14 giorni per l'introduzione di insetti utili.
  • Nuovo ragno rosso degli Agrumi (Dose su ettaro:0,4-0,8 l/Ha - Dose su ettolitro:40 ml/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime forme mobili dall'allegagione all’ingrossamento del frutto. Effettuare 1-3 applicazioni ad intervalli di 7 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate. Il prodotto è pericoloso per le api. Per proteggere le api e altri insetti impollinatori non applicare alle colture al momento della fioritura. Non utilizzare in presenza di api. Rimuovere o coprire gli alveari durante l'applicazione. Non applicare in presenza di piante infestanti in fiore. Eliminare le piante infestanti prima della fioritura. Per applicazioni in serra rispettare un periodo di 4 giorni prima di permettere il rientro degli insetti impollinatori e di 14 giorni per l'introduzione di insetti utili.
  • Ragno rosso bimaculato (Dose su ettaro:0,4-0,8 l/Ha - Dose su ettolitro:40 ml/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime forme mobili dall'allegagione all’ingrossamento del frutto. Effettuare 1-3 applicazioni ad intervalli di 7 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate. Il prodotto è pericoloso per le api. Per proteggere le api e altri insetti impollinatori non applicare alle colture al momento della fioritura. Non utilizzare in presenza di api. Rimuovere o coprire gli alveari durante l'applicazione. Non applicare in presenza di piante infestanti in fiore. Eliminare le piante infestanti prima della fioritura. Per applicazioni in serra rispettare un periodo di 4 giorni prima di permettere il rientro degli insetti impollinatori e di 14 giorni per l'introduzione di insetti utili.
Cetriolo
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Liriomiza degli Ortaggi (Dose su ettaro:0,15-1 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Applicare il prodotto, segeundo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime punture di ovideposizione.. Effettuare 1-2 applicazioni ad intervalli di 7 giorni. Per trattamenti in serra: non trattare la coltura nel periodo invernale compreso tra Novembre e Febbraio. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate. Il prodotto è pericoloso per le api. Per proteggere le api e altri insetti impollinatori non applicare alle colture al momento della fioritura. Non utilizzare in presenza di api. Rimuovere o coprire gli alveari durante l'applicazione. Non applicare in presenza di piante infestanti in fiore. Eliminare le piante infestanti prima della fioritura. Per applicazioni in serra rispettare un periodo di 4 giorni prima di permettere il rientro degli insetti impollinatori e di 14 giorni per l'introduzione di insetti utili.
  • Moscerino minatore (Dose su ettaro:0,15-1 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Applicare il prodotto, segeundo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime punture di ovideposizione.. Effettuare 1-2 applicazioni ad intervalli di 7 giorni. Per trattamenti in serra: non trattare la coltura nel periodo invernale compreso tra Novembre e Febbraio. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate. Il prodotto è pericoloso per le api. Per proteggere le api e altri insetti impollinatori non applicare alle colture al momento della fioritura. Non utilizzare in presenza di api. Rimuovere o coprire gli alveari durante l'applicazione. Non applicare in presenza di piante infestanti in fiore. Eliminare le piante infestanti prima della fioritura. Per applicazioni in serra rispettare un periodo di 4 giorni prima di permettere il rientro degli insetti impollinatori e di 14 giorni per l'introduzione di insetti utili.
  • Ragno rosso bimaculato (Dose su ettaro:0,15-1 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Applicare il prodotto, segeundo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime forme mobili. Effettuare 1-2 applicazioni ad intervalli di 7 giorni. Per trattamenti in serra: non trattare la coltura nel periodo invernale compreso tra Novembre e Febbraio. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate. Il prodotto è pericoloso per le api. Per proteggere le api e altri insetti impollinatori non applicare alle colture al momento della fioritura. Non utilizzare in presenza di api. Rimuovere o coprire gli alveari durante l'applicazione. Non applicare in presenza di piante infestanti in fiore. Eliminare le piante infestanti prima della fioritura. Per applicazioni in serra rispettare un periodo di 4 giorni prima di permettere il rientro degli insetti impollinatori e di 14 giorni per l'introduzione di insetti utili.
Cicoria
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
7 giorni
  • Acaro tarsonemide delle colture protette (Dose su ettaro:0,15-1 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Applicare il prodotto, segeundo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime forme mobili. Effettuare 1-3 applicazioni ad intervalli di 7 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate. Il prodotto è pericoloso per le api. Per proteggere le api e altri insetti impollinatori non applicare alle colture al momento della fioritura. Non utilizzare in presenza di api. Rimuovere o coprire gli alveari durante l'applicazione. Non applicare in presenza di piante infestanti in fiore. Eliminare le piante infestanti prima della fioritura. Per applicazioni in serra rispettare un periodo di 4 giorni prima di permettere il rientro degli insetti impollinatori e di 14 giorni per l'introduzione di insetti utili.
  • Liriomiza degli Ortaggi (Dose su ettaro:0,15-1 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Applicare il prodotto, segeundo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime punture di ovideposizione. Effettuare 1-3 applicazioni ad intervalli di 7 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate. Il prodotto è pericoloso per le api. Per proteggere le api e altri insetti impollinatori non applicare alle colture al momento della fioritura. Non utilizzare in presenza di api. Rimuovere o coprire gli alveari durante l'applicazione. Non applicare in presenza di piante infestanti in fiore. Eliminare le piante infestanti prima della fioritura. Per applicazioni in serra rispettare un periodo di 4 giorni prima di permettere il rientro degli insetti impollinatori e di 14 giorni per l'introduzione di insetti utili.
  • Ragno rosso bimaculato (Dose su ettaro:0,15-1 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Applicare il prodotto, segeundo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime forme mobili. Effettuare 1-3 applicazioni ad intervalli di 7 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate. Il prodotto è pericoloso per le api. Per proteggere le api e altri insetti impollinatori non applicare alle colture al momento della fioritura. Non utilizzare in presenza di api. Rimuovere o coprire gli alveari durante l'applicazione. Non applicare in presenza di piante infestanti in fiore. Eliminare le piante infestanti prima della fioritura. Per applicazioni in serra rispettare un periodo di 4 giorni prima di permettere il rientro degli insetti impollinatori e di 14 giorni per l'introduzione di insetti utili.
Cocomero
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
5 giorni
  • Liriomiza degli Ortaggi (Dose su ettaro:0,15-1 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Su coltura in pieno campo: applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime punture di ovideposizione. Effettuare 1-2 applicazioni ad intervalli di 7 giorni. Su coltura in pieno campo, mantenere un intervallo di sicurezza di 5 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate.
  • Moscerino minatore (Dose su ettaro:0,15-1 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Su coltura in pieno campo: applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime punture di ovideposizione. Effettuare 1-2 applicazioni ad intervalli di 7 giorni. Su coltura in pieno campo, mantenere un intervallo di sicurezza di 5 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate.
  • Ragno rosso bimaculato (Dose su ettaro:0,15-1 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Su coltura in pieno campo: applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime forme mobili. Effettuare 1-2 applicazioni ad intervalli di 7 giorni. Su coltura in pieno campo, mantenere un intervallo di sicurezza di 5 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate.
Cocomero
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Liriomiza degli Ortaggi (Dose su ettaro:0,15-1 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime punture di ovideposizione. Effettuare 1-2 applicazioni ad intervalli di 7 giorni. Per trattamenti in serra: non trattare la coltura nel periodo invernale compreso tra Novembre e Febbraio. Su coltura coltivata in serra, rispettare un I.S. di 3 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate.
  • Moscerino minatore (Dose su ettaro:0,15-1 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime punture di ovideposizione. Effettuare 1-2 applicazioni ad intervalli di 7 giorni. Per trattamenti in serra: non trattare la coltura nel periodo invernale compreso tra Novembre e Febbraio. Su coltura coltivata in serra, rispettare un I.S. di 3 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate.
  • Ragno rosso bimaculato (Dose su ettaro:0,15-1 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime forme mobili. Effettuare 1-2 applicazioni ad intervalli di 7 giorni. Per trattamenti in serra: non trattare la coltura nel periodo invernale compreso tra Novembre e Febbraio. Su coltura coltivata in serra, rispettare un I.S. di 3 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate.
Dolcetta o valerianella
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
7 giorni
  • Acaro tarsonemide delle colture protette (Dose su ettaro:0,15-1 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Applicare il prodotto, segeundo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime forme mobili. Effettuare 1-3 applicazioni ad intervalli di 7 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate. Il prodotto è pericoloso per le api. Per proteggere le api e altri insetti impollinatori non applicare alle colture al momento della fioritura. Non utilizzare in presenza di api. Rimuovere o coprire gli alveari durante l'applicazione. Non applicare in presenza di piante infestanti in fiore. Eliminare le piante infestanti prima della fioritura. Per applicazioni in serra rispettare un periodo di 4 giorni prima di permettere il rientro degli insetti impollinatori e di 14 giorni per l'introduzione di insetti utili.
  • Liriomiza degli Ortaggi (Dose su ettaro:0,15-1 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Applicare il prodotto, segeundo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime punture di ovideposizione. Effettuare 1-3 applicazioni ad intervalli di 7 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate. Il prodotto è pericoloso per le api. Per proteggere le api e altri insetti impollinatori non applicare alle colture al momento della fioritura. Non utilizzare in presenza di api. Rimuovere o coprire gli alveari durante l'applicazione. Non applicare in presenza di piante infestanti in fiore. Eliminare le piante infestanti prima della fioritura. Per applicazioni in serra rispettare un periodo di 4 giorni prima di permettere il rientro degli insetti impollinatori e di 14 giorni per l'introduzione di insetti utili.
  • Ragno rosso bimaculato (Dose su ettaro:0,15-1 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Applicare il prodotto, segeundo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime forme mobili. Effettuare 1-3 applicazioni ad intervalli di 7 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate. Il prodotto è pericoloso per le api. Per proteggere le api e altri insetti impollinatori non applicare alle colture al momento della fioritura. Non utilizzare in presenza di api. Rimuovere o coprire gli alveari durante l'applicazione. Non applicare in presenza di piante infestanti in fiore. Eliminare le piante infestanti prima della fioritura. Per applicazioni in serra rispettare un periodo di 4 giorni prima di permettere il rientro degli insetti impollinatori e di 14 giorni per l'introduzione di insetti utili.
Floreali
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Ragno rosso bimaculato (Dose su ettaro:0,15-1 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Applicare il prodotto, segeundo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime forme mobili. Effettuare 1-3 applicazioni ad intervalli di 15 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate. Il prodotto è pericoloso per le api. Per proteggere le api e altri insetti impollinatori non applicare alle colture al momento della fioritura. Non utilizzare in presenza di api. Rimuovere o coprire gli alveari durante l'applicazione. Non applicare in presenza di piante infestanti in fiore. Eliminare le piante infestanti prima della fioritura. Per applicazioni in serra rispettare un periodo di 4 giorni prima di permettere il rientro degli insetti impollinatori e di 14 giorni per l'introduzione di insetti utili.
Fragola
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Acaro pallido del ciclamino (Dose su ettaro:0,15-1 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Applicare il prodotto, segeundo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime forme mobili. Effettuare 1-2 applicazioni ad intervalli di 7 giorni. Per trattamenti in serra: non trattare la coltura nel periodo invernale compreso tra Novembre e Febbraio. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate. Il prodotto è pericoloso per le api. Per proteggere le api e altri insetti impollinatori non applicare alle colture al momento della fioritura. Non utilizzare in presenza di api. Rimuovere o coprire gli alveari durante l'applicazione. Non applicare in presenza di piante infestanti in fiore. Eliminare le piante infestanti prima della fioritura. Per applicazioni in serra rispettare un periodo di 4 giorni prima di permettere il rientro degli insetti impollinatori e di 14 giorni per l'introduzione di insetti utili.
  • Moscerino minatore (Dose su ettaro:0,15-1 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Applicare il prodotto, segeundo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime punture di ovideposizione.. Effettuare 1-2 applicazioni ad intervalli di 7 giorni. Per trattamenti in serra: non trattare la coltura nel periodo invernale compreso tra Novembre e Febbraio. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate. Il prodotto è pericoloso per le api. Per proteggere le api e altri insetti impollinatori non applicare alle colture al momento della fioritura. Non utilizzare in presenza di api. Rimuovere o coprire gli alveari durante l'applicazione. Non applicare in presenza di piante infestanti in fiore. Eliminare le piante infestanti prima della fioritura. Per applicazioni in serra rispettare un periodo di 4 giorni prima di permettere il rientro degli insetti impollinatori e di 14 giorni per l'introduzione di insetti utili.
  • Ragno rosso bimaculato (Dose su ettaro:0,15-1 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Applicare il prodotto, segeundo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime forme mobili. Effettuare 1-2 applicazioni ad intervalli di 7 giorni. Per trattamenti in serra: non trattare la coltura nel periodo invernale compreso tra Novembre e Febbraio. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate. Il prodotto è pericoloso per le api. Per proteggere le api e altri insetti impollinatori non applicare alle colture al momento della fioritura. Non utilizzare in presenza di api. Rimuovere o coprire gli alveari durante l'applicazione. Non applicare in presenza di piante infestanti in fiore. Eliminare le piante infestanti prima della fioritura. Per applicazioni in serra rispettare un periodo di 4 giorni prima di permettere il rientro degli insetti impollinatori e di 14 giorni per l'introduzione di insetti utili.
Indivia
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
7 giorni
  • Acaro tarsonemide delle colture protette (Dose su ettaro:0,15-1 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Applicare il prodotto, segeundo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime forme mobili. Effettuare 1-3 applicazioni ad intervalli di 7 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate. Il prodotto è pericoloso per le api. Per proteggere le api e altri insetti impollinatori non applicare alle colture al momento della fioritura. Non utilizzare in presenza di api. Rimuovere o coprire gli alveari durante l'applicazione. Non applicare in presenza di piante infestanti in fiore. Eliminare le piante infestanti prima della fioritura. Per applicazioni in serra rispettare un periodo di 4 giorni prima di permettere il rientro degli insetti impollinatori e di 14 giorni per l'introduzione di insetti utili.
  • Liriomiza degli Ortaggi (Dose su ettaro:0,15-1 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Applicare il prodotto, segeundo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime punture di ovideposizione. Effettuare 1-3 applicazioni ad intervalli di 7 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate. Il prodotto è pericoloso per le api. Per proteggere le api e altri insetti impollinatori non applicare alle colture al momento della fioritura. Non utilizzare in presenza di api. Rimuovere o coprire gli alveari durante l'applicazione. Non applicare in presenza di piante infestanti in fiore. Eliminare le piante infestanti prima della fioritura. Per applicazioni in serra rispettare un periodo di 4 giorni prima di permettere il rientro degli insetti impollinatori e di 14 giorni per l'introduzione di insetti utili.
  • Ragno rosso bimaculato (Dose su ettaro:0,15-1 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Applicare il prodotto, segeundo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime forme mobili. Effettuare 1-3 applicazioni ad intervalli di 7 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate. Il prodotto è pericoloso per le api. Per proteggere le api e altri insetti impollinatori non applicare alle colture al momento della fioritura. Non utilizzare in presenza di api. Rimuovere o coprire gli alveari durante l'applicazione. Non applicare in presenza di piante infestanti in fiore. Eliminare le piante infestanti prima della fioritura. Per applicazioni in serra rispettare un periodo di 4 giorni prima di permettere il rientro degli insetti impollinatori e di 14 giorni per l'introduzione di insetti utili.
Lattuga
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
7 giorni
  • Acaro tarsonemide delle colture protette (Dose su ettaro:0,15-1 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Applicare il prodotto, segeundo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime forme mobili. Effettuare 1-3 applicazioni ad intervalli di 7 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate. Il prodotto è pericoloso per le api. Per proteggere le api e altri insetti impollinatori non applicare alle colture al momento della fioritura. Non utilizzare in presenza di api. Rimuovere o coprire gli alveari durante l'applicazione. Non applicare in presenza di piante infestanti in fiore. Eliminare le piante infestanti prima della fioritura. Per applicazioni in serra rispettare un periodo di 4 giorni prima di permettere il rientro degli insetti impollinatori e di 14 giorni per l'introduzione di insetti utili.
  • Liriomiza degli Ortaggi (Dose su ettaro:0,15-1 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Applicare il prodotto, segeundo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime punture di ovideposizione. Effettuare 1-3 applicazioni ad intervalli di 7 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate. Il prodotto è pericoloso per le api. Per proteggere le api e altri insetti impollinatori non applicare alle colture al momento della fioritura. Non utilizzare in presenza di api. Rimuovere o coprire gli alveari durante l'applicazione. Non applicare in presenza di piante infestanti in fiore. Eliminare le piante infestanti prima della fioritura. Per applicazioni in serra rispettare un periodo di 4 giorni prima di permettere il rientro degli insetti impollinatori e di 14 giorni per l'introduzione di insetti utili.
  • Ragno rosso bimaculato (Dose su ettaro:0,15-1 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Applicare il prodotto, segeundo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime forme mobili. Effettuare 1-3 applicazioni ad intervalli di 7 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate. Il prodotto è pericoloso per le api. Per proteggere le api e altri insetti impollinatori non applicare alle colture al momento della fioritura. Non utilizzare in presenza di api. Rimuovere o coprire gli alveari durante l'applicazione. Non applicare in presenza di piante infestanti in fiore. Eliminare le piante infestanti prima della fioritura. Per applicazioni in serra rispettare un periodo di 4 giorni prima di permettere il rientro degli insetti impollinatori e di 14 giorni per l'introduzione di insetti utili.
Mais
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Ragnetto rosso dei Fruttiferi (Dose su ettaro:0,3-0,4 l/Ha - Dose su ettolitro:100 ml/hl) Trattare alla dose indicata e ai volumi indicati, alla comparsa delle prime forme mobili fino alla fase di sesta foglia distesa. Effettuare un trattamento annuo garantendo una adeguata bagnatura della vegetazione. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate.
  • Ragno rosso bimaculato (Dose su ettaro:0,3-0,4 l/Ha - Dose su ettolitro:100 ml/hl) Trattare alla dose indicata e ai volumi indicati, alla comparsa delle prime forme mobili fino alla fase di sesta foglia distesa. Effettuare un trattamento annuo garantendo una adeguata bagnatura della vegetazione. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate.
Melanzana
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Ragno rosso bimaculato (Dose su ettaro:0,15-0,8 l/Ha - Dose su ettolitro:50-80 ml/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime forme mobili. In pieno campo l’intervallo di sicurezza non è necessario. Effettuare 1-3 applicazioni ad intervalli di 7 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate.
Melanzana
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Ragno rosso bimaculato (Dose su ettaro:0,15-0,8 l/Ha - Dose su ettolitro:50-80 ml/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime forme mobili. In serra l’intervallo di sicurezza è di 3 giorni. Effettuare 1-3 applicazioni ad intervalli di 7 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate.
Melo
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Ragnetto rosso dei Fruttiferi (Dose su ettaro:0,60-0,96 l/Ha - Dose su ettolitro:80 ml/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, da fine caduta petali alla comparsa dei fitofagi. Effettuare 1-2 trattamenti ad intervalli di 15 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate. Il prodotto è pericoloso per le api. Per proteggere le api e altri insetti impollinatori non applicare alle colture al momento della fioritura. Non utilizzare in presenza di api. Rimuovere o coprire gli alveari durante l'applicazione. Non applicare in presenza di piante infestanti in fiore. Eliminare le piante infestanti prima della fioritura. Per applicazioni in serra rispettare un periodo di 4 giorni prima di permettere il rientro degli insetti impollinatori e di 14 giorni per l'introduzione di insetti utili.
  • Ragno rosso bimaculato (Dose su ettaro:0,60-0,96 l/Ha - Dose su ettolitro:80 ml/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, da fine caduta petali alla comparsa dei fitofagi. Effettuare 1-2 trattamenti ad intervalli di 15 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate. Il prodotto è pericoloso per le api. Per proteggere le api e altri insetti impollinatori non applicare alle colture al momento della fioritura. Non utilizzare in presenza di api. Rimuovere o coprire gli alveari durante l'applicazione. Non applicare in presenza di piante infestanti in fiore. Eliminare le piante infestanti prima della fioritura. Per applicazioni in serra rispettare un periodo di 4 giorni prima di permettere il rientro degli insetti impollinatori e di 14 giorni per l'introduzione di insetti utili.
Melone
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
5 giorni
  • Liriomiza degli Ortaggi (Dose su ettaro:0,15-1 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Su coltura in pieno campo: applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime punture di ovideposizione. Effettuare 1-2 applicazioni ad intervalli di 7 giorni. Su coltura in pieno campo, mantenere un intervallo di sicurezza di 5 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate.
  • Moscerino minatore (Dose su ettaro:0,15-1 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Su coltura in pieno campo: applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime punture di ovideposizione. Effettuare 1-2 applicazioni ad intervalli di 7 giorni. Su coltura in pieno campo, mantenere un intervallo di sicurezza di 5 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate.
  • Ragno rosso bimaculato (Dose su ettaro:0,15-1 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Su coltura in pieno campo: applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime forme mobili. Effettuare 1-2 applicazioni ad intervalli di 7 giorni. Su coltura in pieno campo, mantenere un intervallo di sicurezza di 5 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate.
Melone
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Liriomiza degli Ortaggi (Dose su ettaro:0,15-1 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime punture di ovideposizione. Effettuare 1-2 applicazioni ad intervalli di 7 giorni. Per trattamenti in serra: non trattare la coltura nel periodo invernale compreso tra Novembre e Febbraio. Su coltura coltivata in serra, rispettare un I.S. di 3 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate.
  • Moscerino minatore (Dose su ettaro:0,15-1 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime punture di ovideposizione. Effettuare 1-2 applicazioni ad intervalli di 7 giorni. Per trattamenti in serra: non trattare la coltura nel periodo invernale compreso tra Novembre e Febbraio. Su coltura coltivata in serra, rispettare un I.S. di 3 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate.
  • Ragno rosso bimaculato (Dose su ettaro:0,15-1 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime forme mobili. Effettuare 1-2 applicazioni ad intervalli di 7 giorni. Per trattamenti in serra: non trattare la coltura nel periodo invernale compreso tra Novembre e Febbraio. Su coltura coltivata in serra, rispettare un I.S. di 3 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate.
Pero
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Psilla (Dose su ettaro:0,375-1,2 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, a fine caduta petali o nele generazioni successive alla comparsa delle prime neanidi. Effettuare 1-2 trattamenti ad intervalli di 15 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate. Il prodotto è pericoloso per le api. Per proteggere le api e altri insetti impollinatori non applicare alle colture al momento della fioritura. Non utilizzare in presenza di api. Rimuovere o coprire gli alveari durante l'applicazione. Non applicare in presenza di piante infestanti in fiore. Eliminare le piante infestanti prima della fioritura. Per applicazioni in serra rispettare un periodo di 4 giorni prima di permettere il rientro degli insetti impollinatori e di 14 giorni per l'introduzione di insetti utili.
  • Psilla del Pero (Dose su ettaro:0,375-1,2 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, a fine caduta petali o nele generazioni successive alla comparsa delle prime neanidi. Effettuare 1-2 trattamenti ad intervalli di 15 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate. Il prodotto è pericoloso per le api. Per proteggere le api e altri insetti impollinatori non applicare alle colture al momento della fioritura. Non utilizzare in presenza di api. Rimuovere o coprire gli alveari durante l'applicazione. Non applicare in presenza di piante infestanti in fiore. Eliminare le piante infestanti prima della fioritura. Per applicazioni in serra rispettare un periodo di 4 giorni prima di permettere il rientro degli insetti impollinatori e di 14 giorni per l'introduzione di insetti utili.
  • Psilla piricola (Dose su ettaro:0,375-1,2 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, a fine caduta petali o nele generazioni successive alla comparsa delle prime neanidi. Effettuare 1-2 trattamenti ad intervalli di 15 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate. Il prodotto è pericoloso per le api. Per proteggere le api e altri insetti impollinatori non applicare alle colture al momento della fioritura. Non utilizzare in presenza di api. Rimuovere o coprire gli alveari durante l'applicazione. Non applicare in presenza di piante infestanti in fiore. Eliminare le piante infestanti prima della fioritura. Per applicazioni in serra rispettare un periodo di 4 giorni prima di permettere il rientro degli insetti impollinatori e di 14 giorni per l'introduzione di insetti utili.
  • Ragnetto rosso dei Fruttiferi (Dose su ettaro:0,60-0,96 l/Ha - Dose su ettolitro:80 ml/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, a fine caduta petali oppure alla comparsa delle prime forme mobili. Effettuare 1-2 trattamenti ad intervalli di 15 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate. Il prodotto è pericoloso per le api. Per proteggere le api e altri insetti impollinatori non applicare alle colture al momento della fioritura. Non utilizzare in presenza di api. Rimuovere o coprire gli alveari durante l'applicazione. Non applicare in presenza di piante infestanti in fiore. Eliminare le piante infestanti prima della fioritura. Per applicazioni in serra rispettare un periodo di 4 giorni prima di permettere il rientro degli insetti impollinatori e di 14 giorni per l'introduzione di insetti utili.
  • Ragno rosso bimaculato (Dose su ettaro:0,60-0,96 l/Ha - Dose su ettolitro:80 ml/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, a fine caduta petali oppure alla comparsa delle prime forme mobili. Effettuare 1-2 trattamenti ad intervalli di 15 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate. Il prodotto è pericoloso per le api. Per proteggere le api e altri insetti impollinatori non applicare alle colture al momento della fioritura. Non utilizzare in presenza di api. Rimuovere o coprire gli alveari durante l'applicazione. Non applicare in presenza di piante infestanti in fiore. Eliminare le piante infestanti prima della fioritura. Per applicazioni in serra rispettare un periodo di 4 giorni prima di permettere il rientro degli insetti impollinatori e di 14 giorni per l'introduzione di insetti utili.
Pesco-nettarine-percoche
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
14 giorni
  • Ragnetto delle Drupacee e delle Pomacee (Dose su ettaro:0,5-1,2 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, da fine caduta petali alla comparsa delle prime forme mobili. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate. Il prodotto è pericoloso per le api. Per proteggere le api e altri insetti impollinatori non applicare alle colture al momento della fioritura. Non utilizzare in presenza di api. Rimuovere o coprire gli alveari durante l'applicazione. Non applicare in presenza di piante infestanti in fiore. Eliminare le piante infestanti prima della fioritura. Per applicazioni in serra rispettare un periodo di 4 giorni prima di permettere il rientro degli insetti impollinatori e di 14 giorni per l'introduzione di insetti utili.
  • Ragnetto rosso dei Fruttiferi (Dose su ettaro:0,5-1,2 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, da fine caduta petali alla comparsa delle prime forme mobili. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate. Il prodotto è pericoloso per le api. Per proteggere le api e altri insetti impollinatori non applicare alle colture al momento della fioritura. Non utilizzare in presenza di api. Rimuovere o coprire gli alveari durante l'applicazione. Non applicare in presenza di piante infestanti in fiore. Eliminare le piante infestanti prima della fioritura. Per applicazioni in serra rispettare un periodo di 4 giorni prima di permettere il rientro degli insetti impollinatori e di 14 giorni per l'introduzione di insetti utili.
  • Ragno rosso bimaculato (Dose su ettaro:0,5-1,2 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, da fine caduta petali alla comparsa delle prime forme mobili. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate. Il prodotto è pericoloso per le api. Per proteggere le api e altri insetti impollinatori non applicare alle colture al momento della fioritura. Non utilizzare in presenza di api. Rimuovere o coprire gli alveari durante l'applicazione. Non applicare in presenza di piante infestanti in fiore. Eliminare le piante infestanti prima della fioritura. Per applicazioni in serra rispettare un periodo di 4 giorni prima di permettere il rientro degli insetti impollinatori e di 14 giorni per l'introduzione di insetti utili.
Pomodoro
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Acaro tarsonemide delle colture protette (Dose su ettaro:0,15-1 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Su coltura in pieno campo: applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime forme mobili. Effettuare 1-3 applicazioni ad intervalli di 7 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate.
  • Liriomiza degli Ortaggi (Dose su ettaro:0,15-1 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Su coltura in pieno campo: applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime punture di ovodeposizione. Effettuare 1-3 applicazioni ad intervalli di 7 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate.
  • Moscerino minatore (Dose su ettaro:0,15-1 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Su coltura in pieno campo: applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime punture di ovodeposizione. Effettuare 1-3 applicazioni ad intervalli di 7 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate.
  • Ragno rosso bimaculato (Dose su ettaro:0,15-1 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Su coltura in pieno campo: applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime forme mobili. Effettuare 1-3 applicazioni ad intervalli di 7 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate.
Pomodoro
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Acaro tarsonemide delle colture protette (Dose su ettaro:0,15-1 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Su coltura in serra: applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime forme mobili. Effettuare 1-3 applicazioni ad intervalli di 7 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate.
  • Eriofide rugginoso del Pomodoro (Dose su ettaro:0,15-1 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Su coltura in serra: applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime forme mobili. Effettuare 1-3 applicazioni ad intervalli di 7 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate.
  • Fillominatrice del pomodoro (Dose su ettaro:1 l/Ha - Dose su ettolitro:100 ml/hl) Su coltura in serra: applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime mine. Effettuare 1-3 applicazioni ad intervalli di 7 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate.
  • Liriomiza degli Ortaggi (Dose su ettaro:0,15-1 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Su coltura in serra: applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime punture di ovodeposizione. Effettuare 1-3 applicazioni ad intervalli di 7 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate.
  • Moscerino minatore (Dose su ettaro:0,15-1 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Su coltura in serra: applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime punture di ovodeposizione. Effettuare 1-3 applicazioni ad intervalli di 7 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate.
  • Ragno rosso bimaculato (Dose su ettaro:0,15-1 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Su coltura in serra: applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime forme mobili. Effettuare 1-3 applicazioni ad intervalli di 7 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate.
Radicchio
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
7 giorni
  • Acaro tarsonemide delle colture protette (Dose su ettaro:0,15-1 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Applicare il prodotto, segeundo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime forme mobili. Effettuare 1-3 applicazioni ad intervalli di 7 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate. Il prodotto è pericoloso per le api. Per proteggere le api e altri insetti impollinatori non applicare alle colture al momento della fioritura. Non utilizzare in presenza di api. Rimuovere o coprire gli alveari durante l'applicazione. Non applicare in presenza di piante infestanti in fiore. Eliminare le piante infestanti prima della fioritura. Per applicazioni in serra rispettare un periodo di 4 giorni prima di permettere il rientro degli insetti impollinatori e di 14 giorni per l'introduzione di insetti utili.
  • Liriomiza degli Ortaggi (Dose su ettaro:0,15-1 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Applicare il prodotto, segeundo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime punture di ovideposizione. Effettuare 1-3 applicazioni ad intervalli di 7 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate. Il prodotto è pericoloso per le api. Per proteggere le api e altri insetti impollinatori non applicare alle colture al momento della fioritura. Non utilizzare in presenza di api. Rimuovere o coprire gli alveari durante l'applicazione. Non applicare in presenza di piante infestanti in fiore. Eliminare le piante infestanti prima della fioritura. Per applicazioni in serra rispettare un periodo di 4 giorni prima di permettere il rientro degli insetti impollinatori e di 14 giorni per l'introduzione di insetti utili.
  • Ragno rosso bimaculato (Dose su ettaro:0,15-1 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Applicare il prodotto, segeundo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime forme mobili. Effettuare 1-3 applicazioni ad intervalli di 7 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate. Il prodotto è pericoloso per le api. Per proteggere le api e altri insetti impollinatori non applicare alle colture al momento della fioritura. Non utilizzare in presenza di api. Rimuovere o coprire gli alveari durante l'applicazione. Non applicare in presenza di piante infestanti in fiore. Eliminare le piante infestanti prima della fioritura. Per applicazioni in serra rispettare un periodo di 4 giorni prima di permettere il rientro degli insetti impollinatori e di 14 giorni per l'introduzione di insetti utili.
Scarola
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
7 giorni
  • Acaro tarsonemide delle colture protette (Dose su ettaro:0,15-1 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Applicare il prodotto, segeundo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime forme mobili. Effettuare 1-3 applicazioni ad intervalli di 7 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate. Il prodotto è pericoloso per le api. Per proteggere le api e altri insetti impollinatori non applicare alle colture al momento della fioritura. Non utilizzare in presenza di api. Rimuovere o coprire gli alveari durante l'applicazione. Non applicare in presenza di piante infestanti in fiore. Eliminare le piante infestanti prima della fioritura. Per applicazioni in serra rispettare un periodo di 4 giorni prima di permettere il rientro degli insetti impollinatori e di 14 giorni per l'introduzione di insetti utili.
  • Liriomiza degli Ortaggi (Dose su ettaro:0,15-1 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Applicare il prodotto, segeundo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime punture di ovideposizione. Effettuare 1-3 applicazioni ad intervalli di 7 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate. Il prodotto è pericoloso per le api. Per proteggere le api e altri insetti impollinatori non applicare alle colture al momento della fioritura. Non utilizzare in presenza di api. Rimuovere o coprire gli alveari durante l'applicazione. Non applicare in presenza di piante infestanti in fiore. Eliminare le piante infestanti prima della fioritura. Per applicazioni in serra rispettare un periodo di 4 giorni prima di permettere il rientro degli insetti impollinatori e di 14 giorni per l'introduzione di insetti utili.
  • Ragno rosso bimaculato (Dose su ettaro:0,15-1 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Applicare il prodotto, segeundo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime forme mobili. Effettuare 1-3 applicazioni ad intervalli di 7 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate. Il prodotto è pericoloso per le api. Per proteggere le api e altri insetti impollinatori non applicare alle colture al momento della fioritura. Non utilizzare in presenza di api. Rimuovere o coprire gli alveari durante l'applicazione. Non applicare in presenza di piante infestanti in fiore. Eliminare le piante infestanti prima della fioritura. Per applicazioni in serra rispettare un periodo di 4 giorni prima di permettere il rientro degli insetti impollinatori e di 14 giorni per l'introduzione di insetti utili.
Tarassaco o Dente di leone
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
7 giorni
  • Acaro tarsonemide delle colture protette (Dose su ettaro:0,15-1 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Applicare il prodotto, segeundo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime forme mobili. Effettuare 1-3 applicazioni ad intervalli di 7 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate. Il prodotto è pericoloso per le api. Per proteggere le api e altri insetti impollinatori non applicare alle colture al momento della fioritura. Non utilizzare in presenza di api. Rimuovere o coprire gli alveari durante l'applicazione. Non applicare in presenza di piante infestanti in fiore. Eliminare le piante infestanti prima della fioritura. Per applicazioni in serra rispettare un periodo di 4 giorni prima di permettere il rientro degli insetti impollinatori e di 14 giorni per l'introduzione di insetti utili.
  • Liriomiza degli Ortaggi (Dose su ettaro:0,15-1 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Applicare il prodotto, segeundo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime punture di ovideposizione. Effettuare 1-3 applicazioni ad intervalli di 7 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate. Il prodotto è pericoloso per le api. Per proteggere le api e altri insetti impollinatori non applicare alle colture al momento della fioritura. Non utilizzare in presenza di api. Rimuovere o coprire gli alveari durante l'applicazione. Non applicare in presenza di piante infestanti in fiore. Eliminare le piante infestanti prima della fioritura. Per applicazioni in serra rispettare un periodo di 4 giorni prima di permettere il rientro degli insetti impollinatori e di 14 giorni per l'introduzione di insetti utili.
  • Ragno rosso bimaculato (Dose su ettaro:0,15-1 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Applicare il prodotto, segeundo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime forme mobili. Effettuare 1-3 applicazioni ad intervalli di 7 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate. Il prodotto è pericoloso per le api. Per proteggere le api e altri insetti impollinatori non applicare alle colture al momento della fioritura. Non utilizzare in presenza di api. Rimuovere o coprire gli alveari durante l'applicazione. Non applicare in presenza di piante infestanti in fiore. Eliminare le piante infestanti prima della fioritura. Per applicazioni in serra rispettare un periodo di 4 giorni prima di permettere il rientro degli insetti impollinatori e di 14 giorni per l'introduzione di insetti utili.
Vite per uva da tavola
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
10 giorni
  • Ragno rosso bimaculato (Dose su ettaro:0,5-1,2 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime forme mobili. Non trattare la coltura, con il prodotto, durante la fioritura. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate.
Vite per uva da vino
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
10 giorni
  • Ragno rosso bimaculato (Dose su ettaro:0,25-1 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime forme mobili. Non trattare la coltura, con il prodotto, durante la fioritura. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate.
Zucca
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
5 giorni
  • Liriomiza degli Ortaggi (Dose su ettaro:0,15-1 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Su coltura in pieno campo: applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime punture di ovideposizione. Effettuare 1-2 applicazioni ad intervalli di 7 giorni. Su coltura in pieno campo, mantenere un intervallo di sicurezza di 5 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate.
  • Moscerino minatore (Dose su ettaro:0,15-1 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Su coltura in pieno campo: applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime punture di ovideposizione. Effettuare 1-2 applicazioni ad intervalli di 7 giorni. Su coltura in pieno campo, mantenere un intervallo di sicurezza di 5 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate.
  • Ragno rosso bimaculato (Dose su ettaro:0,15-1 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Su coltura in pieno campo: applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime forme mobili. Effettuare 1-2 applicazioni ad intervalli di 7 giorni. Su coltura in pieno campo, mantenere un intervallo di sicurezza di 5 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate.
Zucca
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Liriomiza degli Ortaggi (Dose su ettaro:0,15-1 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime punture di ovideposizione. Effettuare 1-2 applicazioni ad intervalli di 7 giorni. Per trattamenti in serra: non trattare la coltura nel periodo invernale compreso tra Novembre e Febbraio. Su coltura coltivata in serra, rispettare un I.S. di 3 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate.
  • Moscerino minatore (Dose su ettaro:0,15-1 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime punture di ovideposizione. Effettuare 1-2 applicazioni ad intervalli di 7 giorni. Per trattamenti in serra: non trattare la coltura nel periodo invernale compreso tra Novembre e Febbraio. Su coltura coltivata in serra, rispettare un I.S. di 3 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate.
  • Ragno rosso bimaculato (Dose su ettaro:0,15-1 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime forme mobili. Effettuare 1-2 applicazioni ad intervalli di 7 giorni. Per trattamenti in serra: non trattare la coltura nel periodo invernale compreso tra Novembre e Febbraio. Su coltura coltivata in serra, rispettare un I.S. di 3 giorni. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate.
Zucchino
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
3 giorni
  • Liriomiza degli Ortaggi (Dose su ettaro:0,15-1 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Applicare il prodotto, segeundo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime punture di ovideposizione.. Effettuare 1-2 applicazioni ad intervalli di 7 giorni. Per trattamenti in serra: non trattare la coltura nel periodo invernale compreso tra Novembre e Febbraio. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate. Il prodotto è pericoloso per le api. Per proteggere le api e altri insetti impollinatori non applicare alle colture al momento della fioritura. Non utilizzare in presenza di api. Rimuovere o coprire gli alveari durante l'applicazione. Non applicare in presenza di piante infestanti in fiore. Eliminare le piante infestanti prima della fioritura. Per applicazioni in serra rispettare un periodo di 4 giorni prima di permettere il rientro degli insetti impollinatori e di 14 giorni per l'introduzione di insetti utili.
  • Moscerino minatore (Dose su ettaro:0,15-1 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Applicare il prodotto, segeundo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime punture di ovideposizione.. Effettuare 1-2 applicazioni ad intervalli di 7 giorni. Per trattamenti in serra: non trattare la coltura nel periodo invernale compreso tra Novembre e Febbraio. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate. Il prodotto è pericoloso per le api. Per proteggere le api e altri insetti impollinatori non applicare alle colture al momento della fioritura. Non utilizzare in presenza di api. Rimuovere o coprire gli alveari durante l'applicazione. Non applicare in presenza di piante infestanti in fiore. Eliminare le piante infestanti prima della fioritura. Per applicazioni in serra rispettare un periodo di 4 giorni prima di permettere il rientro degli insetti impollinatori e di 14 giorni per l'introduzione di insetti utili.
  • Ragno rosso bimaculato (Dose su ettaro:0,15-1 l/Ha - Dose su ettolitro:50-100 ml/hl) Applicare il prodotto, segeundo le dosi ed i volumi indicati, alla comparsa delle prime forme mobili. Effettuare 1-2 applicazioni ad intervalli di 7 giorni. Per trattamenti in serra: non trattare la coltura nel periodo invernale compreso tra Novembre e Febbraio. Dato il rischio intrinseco di sviluppo di resistenza a qualsiasi prodotto antiparassitario da parte dei parassiti, si raccomanda di usare il prodotto secondo un programma adeguato di prevenzione della resistenza, che comprenda l'impiego di prodotti con diverse modalità d'azione. Attuare un’adeguata rotazione con prodotti acaricidi ed insetticidi efficaci. Allo scopo di controllare le possibili cause di resistenza non applicare il preparato più di 2 volte in successione. Non contaminare le acque con la pulitura delle attrezzature o lo smaltimento dei rifiuti. Non trattare quando le condizioni del tempo favoriscono fenomeni di deriva dalle zone trattate. Il prodotto è pericoloso per le api. Per proteggere le api e altri insetti impollinatori non applicare alle colture al momento della fioritura. Non utilizzare in presenza di api. Rimuovere o coprire gli alveari durante l'applicazione. Non applicare in presenza di piante infestanti in fiore. Eliminare le piante infestanti prima della fioritura. Per applicazioni in serra rispettare un periodo di 4 giorni prima di permettere il rientro degli insetti impollinatori e di 14 giorni per l'introduzione di insetti utili.

Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto.

Powered by Image Line®