CUPROMET SC
Fungicida sistemio e di contatto con azione preventiva e curativa.

***NOTA*** Preparato commerciale revocato dal 01/04/2019. La commercializzazione è consentita fino al 30/09/2019 mentre l'utilizzo è consentito fino al 30/03/2020. (Informazione fornita dall'azienda)

Composizione

  • Metalaxil ( 3.9% » 50.0 g/l)
  • Rame - idrossido di rame (15.4% » 200.0 g/l)

Caratteristiche

Formulazione: SOSPENSIONE CONCENTRATA

Classificazione CLP:

  • ATTENZIONE
  • GHS07-A
  • GHS09-A

N. registrazione: 16254, 16/02/2015

Colture Intervallo di sicurezza Avversità
Carciofo
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
20 giorni
  • Peronospora della Cineraria e della Lattuga (Dose su ettaro:4 kg/Ha - Dose su ettolitro:450 ml/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, effettuando 2-3 trattamenti a cadenza di 10-14 giorni. Iniziare i trattamenti non appena si verificano le condizioni favorevoli alla malattia. Passare a prodotti con diverso meccanismo d'azione entro 7 giorni dall'ultimo trattamento con il preparato. Nel caso d'impiego di volumi inferiori, rispetto a quelli indicati, rispettare la dose di 4 Kg/ha di formulato. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, evidenziabili con una diminuzione d'efficacia, attenersi scrupolosamente alle istruzioni d'uso. Qualora ciò si verificasse, sospendere l'impiego del prodotto e sostituirlo con un fungicida di copertura. La presenza del rame consente di contenere contemporaneamente le infezioni causate dai batteri.
Carciofo
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
20 giorni
  • Peronospora della Cineraria e della Lattuga (Dose su ettaro:4 kg/Ha - Dose su ettolitro:450 ml/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, effettuando 2-3 trattamenti a cadenza di 10-14 giorni. Iniziare i trattamenti non appena si verificano le condizioni favorevoli alla malattia. Passare a prodotti con diverso meccanismo d'azione entro 7 giorni dall'ultimo trattamento con il preparato. Nel caso d'impiego di volumi inferiori, rispetto a quelli indicati, rispettare la dose di 4 Kg/ha di formulato. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, evidenziabili con una diminuzione d'efficacia, attenersi scrupolosamente alle istruzioni d'uso. Qualora ciò si verificasse, sospendere l'impiego del prodotto e sostituirlo con un fungicida di copertura. La presenza del rame consente di contenere contemporaneamente le infezioni causate dai batteri.
Floreali
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Marciume del colletto (Phytophthora cactorum) (Dose su ettaro:4 kg/Ha - Dose su ettolitro:450 ml/hl) Iniziare i trattamenti non appena si verificano le condizioni favorevoli alla malattia. Passare a prodotti con diverso meccanismo d'azione entro 7 giorni dall'ultimo trattamento con il preparato. Nel caso d'impiego di volumi inferiori, rispetto a quelli indicati, rispettare la dose di 4 Kg/ha di formulato. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, evidenziabili con una diminuzione d'efficacia, attenersi scrupolosamente alle istruzioni d'uso. Qualora ciò si verificasse, sospendere l'impiego del prodotto e sostituirlo con un fungicida di copertura. La presenza del rame consente di contenere contemporaneamente le infezioni causate dai batteri.
  • Peronospore (Dose su ettaro:4 kg/Ha - Dose su ettolitro:450 ml/hl) Iniziare i trattamenti non appena si verificano le condizioni favorevoli alla malattia. Passare a prodotti con diverso meccanismo d'azione entro 7 giorni dall'ultimo trattamento con il preparato. Nel caso d'impiego di volumi inferiori, rispetto a quelli indicati, rispettare la dose di 4 Kg/ha di formulato. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, evidenziabili con una diminuzione d'efficacia, attenersi scrupolosamente alle istruzioni d'uso. Qualora ciò si verificasse, sospendere l'impiego del prodotto e sostituirlo con un fungicida di copertura. La presenza del rame consente di contenere contemporaneamente le infezioni causate dai batteri.
Floreali
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Marciume del colletto (Phytophthora cactorum) (Dose su ettaro:4 kg/Ha - Dose su ettolitro:450 ml/hl) Iniziare i trattamenti non appena si verificano le condizioni favorevoli alla malattia. Passare a prodotti con diverso meccanismo d'azione entro 7 giorni dall'ultimo trattamento con il preparato. Nel caso d'impiego di volumi inferiori, rispetto a quelli indicati, rispettare la dose di 4 Kg/ha di formulato. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, evidenziabili con una diminuzione d'efficacia, attenersi scrupolosamente alle istruzioni d'uso. Qualora ciò si verificasse, sospendere l'impiego del prodotto e sostituirlo con un fungicida di copertura. La presenza del rame consente di contenere contemporaneamente le infezioni causate dai batteri.
  • Peronospore (Dose su ettaro:4 kg/Ha - Dose su ettolitro:450 ml/hl) Iniziare i trattamenti non appena si verificano le condizioni favorevoli alla malattia. Passare a prodotti con diverso meccanismo d'azione entro 7 giorni dall'ultimo trattamento con il preparato. Nel caso d'impiego di volumi inferiori, rispetto a quelli indicati, rispettare la dose di 4 Kg/ha di formulato. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, evidenziabili con una diminuzione d'efficacia, attenersi scrupolosamente alle istruzioni d'uso. Qualora ciò si verificasse, sospendere l'impiego del prodotto e sostituirlo con un fungicida di copertura. La presenza del rame consente di contenere contemporaneamente le infezioni causate dai batteri.
Fragola
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
40 giorni
  • Marciume del colletto (Phytophthora cactorum) (Dose su ettaro:4 kg/Ha - Dose su ettolitro:450 ml/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, 15-20 giorni dopo il trapianto e 30 giorni dopo il 1° intervento. L'eventuale immersione delle piantine prima dell'impianto, va effettuato in una soluzione al 3%. Iniziare i trattamenti non appena si verificano le condizioni favorevoli alla malattia. Passare a prodotti con diverso meccanismo d'azione entro 7 giorni dall'ultimo trattamento con il preparato. Nel caso d'impiego di volumi inferiori, rispetto a quelli indicati, rispettare la dose di 4 Kg/ha di formulato. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, evidenziabili con una diminuzione d'efficacia, attenersi scrupolosamente alle istruzioni d'uso. Qualora ciò si verificasse, sospendere l'impiego del prodotto e sostituirlo con un fungicida di copertura. La presenza del rame consente di contenere contemporaneamente le infezioni causate dai batteri.
Fragola
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
40 giorni
  • Marciume del colletto (Phytophthora cactorum) (Dose su ettaro:4 kg/Ha - Dose su ettolitro:450 ml/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, 15-20 giorni dopo il trapianto e 30 giorni dopo il 1° intervento. L'eventuale immersione delle piantine prima dell'impianto, va effettuato in una soluzione al 3%. Iniziare i trattamenti non appena si verificano le condizioni favorevoli alla malattia. Passare a prodotti con diverso meccanismo d'azione entro 7 giorni dall'ultimo trattamento con il preparato. Nel caso d'impiego di volumi inferiori, rispetto a quelli indicati, rispettare la dose di 4 Kg/ha di formulato. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, evidenziabili con una diminuzione d'efficacia, attenersi scrupolosamente alle istruzioni d'uso. Qualora ciò si verificasse, sospendere l'impiego del prodotto e sostituirlo con un fungicida di copertura. La presenza del rame consente di contenere contemporaneamente le infezioni causate dai batteri.
Lattuga
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
20 giorni
  • Alternariosi delle Insalate (Dose su ettaro:4 kg/Ha - Dose su ettolitro:450 ml/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, effettuando 2-3 trattamenti a cadenza di 10-14 giorni. Iniziare i trattamenti non appena si verificano le condizioni favorevoli alla malattia. Passare a prodotti con diverso meccanismo d'azione entro 7 giorni dall'ultimo trattamento con il preparato. Nel caso d'impiego di volumi inferiori, rispetto a quelli indicati, rispettare la dose di 4 Kg/ha di formulato. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, evidenziabili con una diminuzione d'efficacia, attenersi scrupolosamente alle istruzioni d'uso. Qualora ciò si verificasse, sospendere l'impiego del prodotto e sostituirlo con un fungicida di copertura. La presenza del rame consente di contenere contemporaneamente le infezioni causate dai batteri.
  • Peronospora della Cineraria e della Lattuga (Dose su ettaro:4 kg/Ha - Dose su ettolitro:450 ml/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, effettuando 2-3 trattamenti a cadenza di 10-14 giorni. Iniziare i trattamenti non appena si verificano le condizioni favorevoli alla malattia. Passare a prodotti con diverso meccanismo d'azione entro 7 giorni dall'ultimo trattamento con il preparato. Nel caso d'impiego di volumi inferiori, rispetto a quelli indicati, rispettare la dose di 4 Kg/ha di formulato. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, evidenziabili con una diminuzione d'efficacia, attenersi scrupolosamente alle istruzioni d'uso. Qualora ciò si verificasse, sospendere l'impiego del prodotto e sostituirlo con un fungicida di copertura. La presenza del rame consente di contenere contemporaneamente le infezioni causate dai batteri.
Lattuga
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
20 giorni
  • Alternariosi delle Insalate (Dose su ettaro:4 kg/Ha - Dose su ettolitro:450 ml/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, effettuando 2-3 trattamenti a cadenza di 10-14 giorni. Iniziare i trattamenti non appena si verificano le condizioni favorevoli alla malattia. Passare a prodotti con diverso meccanismo d'azione entro 7 giorni dall'ultimo trattamento con il preparato. Nel caso d'impiego di volumi inferiori, rispetto a quelli indicati, rispettare la dose di 4 Kg/ha di formulato. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, evidenziabili con una diminuzione d'efficacia, attenersi scrupolosamente alle istruzioni d'uso. Qualora ciò si verificasse, sospendere l'impiego del prodotto e sostituirlo con un fungicida di copertura. La presenza del rame consente di contenere contemporaneamente le infezioni causate dai batteri.
  • Peronospora della Cineraria e della Lattuga (Dose su ettaro:4 kg/Ha - Dose su ettolitro:450 ml/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, effettuando 2-3 trattamenti a cadenza di 10-14 giorni. Iniziare i trattamenti non appena si verificano le condizioni favorevoli alla malattia. Passare a prodotti con diverso meccanismo d'azione entro 7 giorni dall'ultimo trattamento con il preparato. Nel caso d'impiego di volumi inferiori, rispetto a quelli indicati, rispettare la dose di 4 Kg/ha di formulato. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, evidenziabili con una diminuzione d'efficacia, attenersi scrupolosamente alle istruzioni d'uso. Qualora ciò si verificasse, sospendere l'impiego del prodotto e sostituirlo con un fungicida di copertura. La presenza del rame consente di contenere contemporaneamente le infezioni causate dai batteri.
Ornamentali
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Marciume del colletto (Phytophthora cactorum) (Dose su ettaro:4 kg/Ha - Dose su ettolitro:450 ml/hl) Iniziare i trattamenti non appena si verificano le condizioni favorevoli alla malattia. Passare a prodotti con diverso meccanismo d'azione entro 7 giorni dall'ultimo trattamento con il preparato. Nel caso d'impiego di volumi inferiori, rispetto a quelli indicati, rispettare la dose di 4 Kg/ha di formulato. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, evidenziabili con una diminuzione d'efficacia, attenersi scrupolosamente alle istruzioni d'uso. Qualora ciò si verificasse, sospendere l'impiego del prodotto e sostituirlo con un fungicida di copertura. La presenza del rame consente di contenere contemporaneamente le infezioni causate dai batteri.
  • Peronospore (Dose su ettaro:4 kg/Ha - Dose su ettolitro:450 ml/hl) Iniziare i trattamenti non appena si verificano le condizioni favorevoli alla malattia. Passare a prodotti con diverso meccanismo d'azione entro 7 giorni dall'ultimo trattamento con il preparato. Nel caso d'impiego di volumi inferiori, rispetto a quelli indicati, rispettare la dose di 4 Kg/ha di formulato. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, evidenziabili con una diminuzione d'efficacia, attenersi scrupolosamente alle istruzioni d'uso. Qualora ciò si verificasse, sospendere l'impiego del prodotto e sostituirlo con un fungicida di copertura. La presenza del rame consente di contenere contemporaneamente le infezioni causate dai batteri.
Ornamentali
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Marciume del colletto (Phytophthora cactorum) (Dose su ettaro:4 kg/Ha - Dose su ettolitro:450 ml/hl) Iniziare i trattamenti non appena si verificano le condizioni favorevoli alla malattia. Passare a prodotti con diverso meccanismo d'azione entro 7 giorni dall'ultimo trattamento con il preparato. Nel caso d'impiego di volumi inferiori, rispetto a quelli indicati, rispettare la dose di 4 Kg/ha di formulato. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, evidenziabili con una diminuzione d'efficacia, attenersi scrupolosamente alle istruzioni d'uso. Qualora ciò si verificasse, sospendere l'impiego del prodotto e sostituirlo con un fungicida di copertura. La presenza del rame consente di contenere contemporaneamente le infezioni causate dai batteri.
  • Peronospore (Dose su ettaro:4 kg/Ha - Dose su ettolitro:450 ml/hl) Iniziare i trattamenti non appena si verificano le condizioni favorevoli alla malattia. Passare a prodotti con diverso meccanismo d'azione entro 7 giorni dall'ultimo trattamento con il preparato. Nel caso d'impiego di volumi inferiori, rispetto a quelli indicati, rispettare la dose di 4 Kg/ha di formulato. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, evidenziabili con una diminuzione d'efficacia, attenersi scrupolosamente alle istruzioni d'uso. Qualora ciò si verificasse, sospendere l'impiego del prodotto e sostituirlo con un fungicida di copertura. La presenza del rame consente di contenere contemporaneamente le infezioni causate dai batteri.
Pomodoro
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
20 giorni
  • Peronospora della Patata e del Pomodoro (Dose su ettaro:4 kg/Ha - Dose su ettolitro:450 ml/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, effettuando 3-4 trattamenti a cadenza di 10-14 giorni. Iniziare i trattamenti non appena si verificano le condizioni favorevoli alla malattia. Passare a prodotti con diverso meccanismo d'azione entro 7 giorni dall'ultimo trattamento con il preparato. Nel caso d'impiego di volumi inferiori, rispetto a quelli indicati, rispettare la dose di 4 Kg/ha di formulato. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, evidenziabili con una diminuzione d'efficacia, attenersi scrupolosamente alle istruzioni d'uso. Qualora ciò si verificasse, sospendere l'impiego del prodotto e sostituirlo con un fungicida di copertura. La presenza del rame consente di contenere contemporaneamente le infezioni causate dai batteri.
Pomodoro
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
20 giorni
  • Peronospora della Patata e del Pomodoro (Dose su ettaro:4 kg/Ha - Dose su ettolitro:450 ml/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, effettuando 3-4 trattamenti a cadenza di 10-14 giorni. Iniziare i trattamenti non appena si verificano le condizioni favorevoli alla malattia. Passare a prodotti con diverso meccanismo d'azione entro 7 giorni dall'ultimo trattamento con il preparato. Nel caso d'impiego di volumi inferiori, rispetto a quelli indicati, rispettare la dose di 4 Kg/ha di formulato. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, evidenziabili con una diminuzione d'efficacia, attenersi scrupolosamente alle istruzioni d'uso. Qualora ciò si verificasse, sospendere l'impiego del prodotto e sostituirlo con un fungicida di copertura. La presenza del rame consente di contenere contemporaneamente le infezioni causate dai batteri.
Vite per uva da tavola
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
28 giorni
  • Peronospora della Vite (Dose su ettaro:4 kg/Ha - Dose su ettolitro:450 ml/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, effettuando 2-4 trattamenti a cadenza di 12-14 giorni a partire dalla pre-fioritura. Iniziare i trattamenti non appena si verificano le condizioni favorevoli alla malattia. Passare a prodotti con diverso meccanismo d'azione entro 7 giorni dall'ultimo trattamento con il preparato. Nel caso d'impiego di volumi inferiori, rispetto a quelli indicati, rispettare la dose di 4 Kg/ha di formulato. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, evidenziabili con una diminuzione d'efficacia, attenersi scrupolosamente alle istruzioni d'uso. Qualora ciò si verificasse, sospendere l'impiego del prodotto e sostituirlo con un fungicida di copertura. Non applicare su vivai di vite. La presenza del rame consente di contenere contemporaneamente le infezioni causate dai batteri.
Vite per uva da vino
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
28 giorni
  • Peronospora della Vite (Dose su ettaro:4 kg/Ha - Dose su ettolitro:450 ml/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, effettuando 2-4 trattamenti a cadenza di 12-14 giorni a partire dalla pre-fioritura. Iniziare i trattamenti non appena si verificano le condizioni favorevoli alla malattia. Passare a prodotti con diverso meccanismo d'azione entro 7 giorni dall'ultimo trattamento con il preparato. Nel caso d'impiego di volumi inferiori, rispetto a quelli indicati, rispettare la dose di 4 Kg/ha di formulato. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, evidenziabili con una diminuzione d'efficacia, attenersi scrupolosamente alle istruzioni d'uso. Qualora ciò si verificasse, sospendere l'impiego del prodotto e sostituirlo con un fungicida di copertura. Non applicare su vivai di vite. La presenza del rame consente di contenere contemporaneamente le infezioni causate dai batteri.

Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto.

Powered by Image Line®