CRUZADO-R
Fungicida ad azione sistemica e di contatto.

Composizione

  • Metalaxil ( 3.5% » 45.0 g/l)
  • Rame - idrossido di rame (18.5% » 237.7 g/l)

Caratteristiche

Formulazione: SOSPENSIONE CONCENTRATA

Classificazione CLP:

  • ATTENZIONE
  • GHS09-A

N. registrazione: 15533, 29/07/2013

Colture Intervallo di sicurezza Avversità
Brassica
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
21 giorni
  • Peronospora della Cineraria e della Lattuga (Dose su ettaro:3-4 l/Ha - Dose su ettolitro:300-800 ml/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, effettuando al massimo 3 trattamenti all'anno. Il primo trattamento dopo che le piantine hanno superato lo stress da trapianto ed i successivi ad intervalli di 7-14 giorni. Inoltre i trattamenti devono essere effettuati al manifestarsi delle condizioni climatiche favorevoli allo sviluppo della malattia o al primo apparire dei sintomi, ripetendoli ad intervalli fissi come specificato. L'attività sistemica propria del matalaxil consente anche la protezione della nuova vegetazione che si sviluppa nell'intervallo che intercorre tra un trattamento e l'altro. Per proteggere gli organismi del suolo e le piante non bersaglio non applicare questo o altri prodotti contenenti più di 6 kg/ha/anno di rame sullo stesso suolo. Per evitare l'insorgere di fenomeni di resistenza attenersi alle indicazioni riportate in etichette e alternare il preparato a prodotti aventi un differente meccanismo d'azione.
Cicoria
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
21 giorni
  • Peronospora della Cineraria e della Lattuga (Dose su ettaro:3-4 l/Ha - Dose su ettolitro:300-800 ml/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, effettuando al massimo 3 trattamenti all'anno. Il primo trattamento dopo che le piantine hanno superato lo stress da trapianto ed i successivi ad intervalli di 7-14 giorni. Inoltre i trattamenti devono essere effettuati al manifestarsi delle condizioni climatiche favorevoli allo sviluppo della malattia o al primo apparire dei sintomi, ripetendoli ad intervalli fissi come specificato. L'attività sistemica propria del matalaxil consente anche la protezione della nuova vegetazione che si sviluppa nell'intervallo che intercorre tra un trattamento e l'altro. Per proteggere gli organismi del suolo e le piante non bersaglio non applicare questo o altri prodotti contenenti più di 6 kg/ha/anno di rame sullo stesso suolo. Per evitare l'insorgere di fenomeni di resistenza attenersi alle indicazioni riportate in etichette e alternare il preparato a prodotti aventi un differente meccanismo d'azione.
Crescione
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
21 giorni
  • Peronospora della Cineraria e della Lattuga (Dose su ettaro:3-4 l/Ha - Dose su ettolitro:300-800 ml/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, effettuando al massimo 3 trattamenti all'anno. Il primo trattamento dopo che le piantine hanno superato lo stress da trapianto ed i successivi ad intervalli di 7-14 giorni. Inoltre i trattamenti devono essere effettuati al manifestarsi delle condizioni climatiche favorevoli allo sviluppo della malattia o al primo apparire dei sintomi, ripetendoli ad intervalli fissi come specificato. L'attività sistemica propria del matalaxil consente anche la protezione della nuova vegetazione che si sviluppa nell'intervallo che intercorre tra un trattamento e l'altro. Per proteggere gli organismi del suolo e le piante non bersaglio non applicare questo o altri prodotti contenenti più di 6 kg/ha/anno di rame sullo stesso suolo. Per evitare l'insorgere di fenomeni di resistenza attenersi alle indicazioni riportate in etichette e alternare il preparato a prodotti aventi un differente meccanismo d'azione.
Crescione inglese
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
21 giorni
  • Peronospora della Cineraria e della Lattuga (Dose su ettaro:3-4 l/Ha - Dose su ettolitro:300-800 ml/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, effettuando al massimo 3 trattamenti all'anno. Il primo trattamento dopo che le piantine hanno superato lo stress da trapianto ed i successivi ad intervalli di 7-14 giorni. Inoltre i trattamenti devono essere effettuati al manifestarsi delle condizioni climatiche favorevoli allo sviluppo della malattia o al primo apparire dei sintomi, ripetendoli ad intervalli fissi come specificato. L'attività sistemica propria del matalaxil consente anche la protezione della nuova vegetazione che si sviluppa nell'intervallo che intercorre tra un trattamento e l'altro. Per proteggere gli organismi del suolo e le piante non bersaglio non applicare questo o altri prodotti contenenti più di 6 kg/ha/anno di rame sullo stesso suolo. Per evitare l'insorgere di fenomeni di resistenza attenersi alle indicazioni riportate in etichette e alternare il preparato a prodotti aventi un differente meccanismo d'azione.
Dolcetta o valerianella
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
21 giorni
  • Peronospora della Cineraria e della Lattuga (Dose su ettaro:3-4 l/Ha - Dose su ettolitro:300-800 ml/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, effettuando al massimo 3 trattamenti all'anno. Il primo trattamento dopo che le piantine hanno superato lo stress da trapianto ed i successivi ad intervalli di 7-14 giorni. Inoltre i trattamenti devono essere effettuati al manifestarsi delle condizioni climatiche favorevoli allo sviluppo della malattia o al primo apparire dei sintomi, ripetendoli ad intervalli fissi come specificato. L'attività sistemica propria del matalaxil consente anche la protezione della nuova vegetazione che si sviluppa nell'intervallo che intercorre tra un trattamento e l'altro. Per proteggere gli organismi del suolo e le piante non bersaglio non applicare questo o altri prodotti contenenti più di 6 kg/ha/anno di rame sullo stesso suolo. Per evitare l'insorgere di fenomeni di resistenza attenersi alle indicazioni riportate in etichette e alternare il preparato a prodotti aventi un differente meccanismo d'azione.
Fragola
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
40 giorni
  • Oidio della Fragola (Dose su ettaro:3-4 l/Ha - Dose su ettolitro:300-800 ml/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, effettuando al massimo due trattamenti all'anno. Il primo trattamento dopo la prima fioritura e il secondo dopo 7-14 giorni. Inoltre i trattamenti devono essere effettuati al manifestarsi delle condizioni climatiche favorevoli allo sviluppo della malattia o al primo apparire dei sintomi, ripetendoli ad intervalli fissi come specificato. L'attività sistemica propria del matalaxil consente anche la protezione della nuova vegetazione che si sviluppa nell'intervallo che intercorre tra un trattamento e l'altro. Per proteggere gli organismi del suolo e le piante non bersaglio non applicare questo o altri prodotti contenenti più di 6 kg/ha/anno di rame sullo stesso suolo. Per evitare l'insorgere di fenomeni di resistenza attenersi alle indicazioni riportate in etichette e alternare il preparato a prodotti aventi un differente meccanismo d'azione.
Fragola
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
40 giorni
  • Oidio della Fragola (Dose su ettaro:3-4 l/Ha - Dose su ettolitro:300-800 ml/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, effettuando al massimo due trattamenti all'anno. Il primo trattamento dopo la prima fioritura e il secondo dopo 7-14 giorni. Inoltre i trattamenti devono essere effettuati al manifestarsi delle condizioni climatiche favorevoli allo sviluppo della malattia o al primo apparire dei sintomi, ripetendoli ad intervalli fissi come specificato. L'attività sistemica propria del matalaxil consente anche la protezione della nuova vegetazione che si sviluppa nell'intervallo che intercorre tra un trattamento e l'altro. Per proteggere gli organismi del suolo e le piante non bersaglio non applicare questo o altri prodotti contenenti più di 6 kg/ha/anno di rame sullo stesso suolo. Per evitare l'insorgere di fenomeni di resistenza attenersi alle indicazioni riportate in etichette e alternare il preparato a prodotti aventi un differente meccanismo d'azione.
Indivia
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
21 giorni
  • Peronospora della Cineraria e della Lattuga (Dose su ettaro:3-4 l/Ha - Dose su ettolitro:300-800 ml/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, effettuando al massimo 3 trattamenti all'anno. Il primo trattamento dopo che le piantine hanno superato lo stress da trapianto ed i successivi ad intervalli di 7-14 giorni. Inoltre i trattamenti devono essere effettuati al manifestarsi delle condizioni climatiche favorevoli allo sviluppo della malattia o al primo apparire dei sintomi, ripetendoli ad intervalli fissi come specificato. L'attività sistemica propria del matalaxil consente anche la protezione della nuova vegetazione che si sviluppa nell'intervallo che intercorre tra un trattamento e l'altro. Per proteggere gli organismi del suolo e le piante non bersaglio non applicare questo o altri prodotti contenenti più di 6 kg/ha/anno di rame sullo stesso suolo. Per evitare l'insorgere di fenomeni di resistenza attenersi alle indicazioni riportate in etichette e alternare il preparato a prodotti aventi un differente meccanismo d'azione.
Lattuga
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
21 giorni
  • Peronospora della Cineraria e della Lattuga (Dose su ettaro:3-4 l/Ha - Dose su ettolitro:300-800 ml/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, effettuando al massimo 3 trattamenti all'anno. Il primo trattamento dopo che le piantine hanno superato lo stress da trapianto ed i successivi ad intervalli di 7-14 giorni. Inoltre i trattamenti devono essere effettuati al manifestarsi delle condizioni climatiche favorevoli allo sviluppo della malattia o al primo apparire dei sintomi, ripetendoli ad intervalli fissi come specificato. L'attività sistemica propria del matalaxil consente anche la protezione della nuova vegetazione che si sviluppa nell'intervallo che intercorre tra un trattamento e l'altro. Per proteggere gli organismi del suolo e le piante non bersaglio non applicare questo o altri prodotti contenenti più di 6 kg/ha/anno di rame sullo stesso suolo. Per evitare l'insorgere di fenomeni di resistenza attenersi alle indicazioni riportate in etichette e alternare il preparato a prodotti aventi un differente meccanismo d'azione.
Pomodoro
(difesa - ambito d'impiego: in serra - modo di coltivazione: produzione)
28 giorni
  • Peronospora della Patata e del Pomodoro (Dose su ettaro:2-4 l/Ha - Dose su ettolitro:400 ml/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, effettuando al massimo 3 trattamenti all'anno. Il primo trattamento alla fine della fioritura e i successivi ad intervalli di 10-14 giorni. Inoltre i trattamenti devono essere effettuati al manifestarsi delle condizioni climatiche favorevoli allo sviluppo della malattia o al primo apparire dei sintomi, ripetendoli ad intervalli fissi come specificato. L'attività sistemica propria del matalaxil consente anche la protezione della nuova vegetazione che si sviluppa nell'intervallo che intercorre tra un trattamento e l'altro. Per proteggere gli organismi del suolo e le piante non bersaglio non applicare questo o altri prodotti contenenti più di 6 kg/ha/anno di rame sullo stesso suolo. Per evitare l'insorgere di fenomeni di resistenza attenersi alle indicazioni riportate in etichette e alternare il preparato a prodotti aventi un differente meccanismo d'azione.
Radicchio
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
21 giorni
  • Peronospora della Cineraria e della Lattuga (Dose su ettaro:3-4 l/Ha - Dose su ettolitro:300-800 ml/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, effettuando al massimo 3 trattamenti all'anno. Il primo trattamento dopo che le piantine hanno superato lo stress da trapianto ed i successivi ad intervalli di 7-14 giorni. Inoltre i trattamenti devono essere effettuati al manifestarsi delle condizioni climatiche favorevoli allo sviluppo della malattia o al primo apparire dei sintomi, ripetendoli ad intervalli fissi come specificato. L'attività sistemica propria del matalaxil consente anche la protezione della nuova vegetazione che si sviluppa nell'intervallo che intercorre tra un trattamento e l'altro. Per proteggere gli organismi del suolo e le piante non bersaglio non applicare questo o altri prodotti contenenti più di 6 kg/ha/anno di rame sullo stesso suolo. Per evitare l'insorgere di fenomeni di resistenza attenersi alle indicazioni riportate in etichette e alternare il preparato a prodotti aventi un differente meccanismo d'azione.
Rucola
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
21 giorni
  • Peronospora della Cineraria e della Lattuga (Dose su ettaro:3-4 l/Ha - Dose su ettolitro:300-800 ml/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, effettuando al massimo 3 trattamenti all'anno. Il primo trattamento dopo che le piantine hanno superato lo stress da trapianto ed i successivi ad intervalli di 7-14 giorni. Inoltre i trattamenti devono essere effettuati al manifestarsi delle condizioni climatiche favorevoli allo sviluppo della malattia o al primo apparire dei sintomi, ripetendoli ad intervalli fissi come specificato. L'attività sistemica propria del matalaxil consente anche la protezione della nuova vegetazione che si sviluppa nell'intervallo che intercorre tra un trattamento e l'altro. Per proteggere gli organismi del suolo e le piante non bersaglio non applicare questo o altri prodotti contenenti più di 6 kg/ha/anno di rame sullo stesso suolo. Per evitare l'insorgere di fenomeni di resistenza attenersi alle indicazioni riportate in etichette e alternare il preparato a prodotti aventi un differente meccanismo d'azione.
Scarola
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
21 giorni
  • Peronospora della Cineraria e della Lattuga (Dose su ettaro:3-4 l/Ha - Dose su ettolitro:300-800 ml/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, effettuando al massimo 3 trattamenti all'anno. Il primo trattamento dopo che le piantine hanno superato lo stress da trapianto ed i successivi ad intervalli di 7-14 giorni. Inoltre i trattamenti devono essere effettuati al manifestarsi delle condizioni climatiche favorevoli allo sviluppo della malattia o al primo apparire dei sintomi, ripetendoli ad intervalli fissi come specificato. L'attività sistemica propria del matalaxil consente anche la protezione della nuova vegetazione che si sviluppa nell'intervallo che intercorre tra un trattamento e l'altro. Per proteggere gli organismi del suolo e le piante non bersaglio non applicare questo o altri prodotti contenenti più di 6 kg/ha/anno di rame sullo stesso suolo. Per evitare l'insorgere di fenomeni di resistenza attenersi alle indicazioni riportate in etichette e alternare il preparato a prodotti aventi un differente meccanismo d'azione.
Tarassaco o Dente di leone
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
21 giorni
  • Peronospora della Cineraria e della Lattuga (Dose su ettaro:3-4 l/Ha - Dose su ettolitro:300-800 ml/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, effettuando al massimo 3 trattamenti all'anno. Il primo trattamento dopo che le piantine hanno superato lo stress da trapianto ed i successivi ad intervalli di 7-14 giorni. Inoltre i trattamenti devono essere effettuati al manifestarsi delle condizioni climatiche favorevoli allo sviluppo della malattia o al primo apparire dei sintomi, ripetendoli ad intervalli fissi come specificato. L'attività sistemica propria del matalaxil consente anche la protezione della nuova vegetazione che si sviluppa nell'intervallo che intercorre tra un trattamento e l'altro. Per proteggere gli organismi del suolo e le piante non bersaglio non applicare questo o altri prodotti contenenti più di 6 kg/ha/anno di rame sullo stesso suolo. Per evitare l'insorgere di fenomeni di resistenza attenersi alle indicazioni riportate in etichette e alternare il preparato a prodotti aventi un differente meccanismo d'azione.
Vite per uva da tavola
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
28 giorni
  • Peronospora della Vite (Dose su ettaro:2-4 l/Ha - Dose su ettolitro:400 ml/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, effettuando al massimo 3 trattamenti all'anno. Il primo trattamento alla fine della fioritura, il secondo dall'allegagione alla chiusura del grappolo e il terzo all'invaiatura. Inoltre i trattamenti devono essere effettuati al manifestarsi delle condizioni climatiche favorevoli allo sviluppo della malattia o al primo apparire dei sintomi, ripetendoli ad intervalli fissi come specificato. L'attività sistemica propria del matalaxil consente anche la protezione della nuova vegetazione che si sviluppa nell'intervallo che intercorre tra un trattamento e l'altro. Per proteggere gli organismi del suolo e le piante non bersaglio non applicare questo o altri prodotti contenenti più di 6 kg/ha/anno di rame sullo stesso suolo. Per evitare l'insorgere di fenomeni di resistenza attenersi alle indicazioni riportate in etichette e alternare il preparato a prodotti aventi un differente meccanismo d'azione.
Vite per uva da vino
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
28 giorni
  • Peronospora della Vite (Dose su ettaro:2-4 l/Ha - Dose su ettolitro:400 ml/hl) Applicare il prodotto, seguendo le dosi ed i volumi indicati, effettuando al massimo 3 trattamenti all'anno. Il primo trattamento alla fine della fioritura, il secondo dall'allegagione alla chiusura del grappolo e il terzo all'invaiatura. Inoltre i trattamenti devono essere effettuati al manifestarsi delle condizioni climatiche favorevoli allo sviluppo della malattia o al primo apparire dei sintomi, ripetendoli ad intervalli fissi come specificato. L'attività sistemica propria del matalaxil consente anche la protezione della nuova vegetazione che si sviluppa nell'intervallo che intercorre tra un trattamento e l'altro. Per proteggere gli organismi del suolo e le piante non bersaglio non applicare questo o altri prodotti contenenti più di 6 kg/ha/anno di rame sullo stesso suolo. Per evitare l'insorgere di fenomeni di resistenza attenersi alle indicazioni riportate in etichette e alternare il preparato a prodotti aventi un differente meccanismo d'azione.

Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto.

Powered by Image Line®