PROREX
Regolatore di crescita in formulazione liquida.

***NOTA*** (3) Preparato commerciale ri-registrato provvisoriamente fino al 31/05/2021 (Decreto 13 novembre 2013, GU n. 4 del 07/01/2014). ***NOTA*** (2) L'autorizzazione all'immissione in commercio e all'impiego del preparato è prorogata fino al 30/06/2012, in attesa di decreto di rinnovo o di revoca. Il preparato può essere commercializzato e impiegato fino a pronuncia definitiva. (Decreto 28 dicembre 2011, S.O. alla G.U. n. 14 del 18/01/2012) ***NOTA*** (1) L'autorizzazione all'immissione in commercio e all'impiego del preparato è prorogata fino al 31/12/2010, in attesa di decreto di rinnovo o di revoca. Il preparato può essere commercializzato e impiegato fino a pronuncia definitiva. (Decreto 13 agosto 2008, GU n. 212 del 10/09/2008)

Composizione

  • 6-Benziladenina ( 1.8% » 19.0 g/l)
  • Gibberelline A4 e A7 ( 1.8% » 19.0 g/l)

Caratteristiche

Formulazione: LIQUIDO SOLUBILE

Classificazione CLP:

  • NESSUN PITTOGRAMMA

N. registrazione: 12857, 09/11/2005

Colture Intervallo di sicurezza Avversità
Melo
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Brachizzante (regolazione vigoria) (Dose su ettaro:5 l/Ha - Dose su ettolitro:2,5 l/hl) Per ottenere un anticipo di branchette sugli astoni della coltura non in produzione e in vivaio: trattare mediante un dosaggio di 5 l/ha (equivalente a 2,5 l/hl), sugli astoni della lunghezza di 50-70 cm che siano in piena crescita e con buon apparato fogliare. Bisogna effettuare in modo preciso la bagnatura della zona apicale (i 30 cm superiori). E' bene aggiungere, quando si effettua il trattamento, un bagnante adesivo o un concime fogliare azotato organico per avere una migliore azione. Trattare piante sane e vigorose con interventi fatti al mattino o al tardo pomeriggio. Non trattare con temperature inferiori ai 7°C. Non creare sgocciolamento dopo il trattamento. Usare soluzioni che siano finemente nebulizzate all’atto del trattamento. Non effettuare l'eventuale diradamento prima di 4-5 giorni dall'ultimo trattamento. Adeguare la quantità totale di soluzione per ettaro allo sviluppo delle piante ed alla forma di allevamento.
  • Miglioramento forma dei frutti (Dose su ettaro:0,7-0,9 l/Ha - Dose su ettolitro:35-90 ml/hl) Per il miglioramento della forma del melo del gruppo delle Delicious; trattare con un dosaggio d'impiego di 70-90 ml/hl in 250-1000 l d'acqua (0,7-0,9 l/ha), impiegare la dose minima negli impianti con meno esigenze, mentre il dosaggio massimo è indicato nelle zone di pianura e più calde, dalla piena fioritura (80% dei fiori aperti) alla caduta dei petali. I trattamenti vanno effettuati in modo frazionato, con 2 interventi distanziati di 7 giorni, alla dose di 35-50 ml/hl, no superando il dosaggio totale consigliato, in quanto si ha il vantaggio di apportare il prodotto in più momenti dello sviluppo nelle piante. E' bene aggiungere, quando si effettua il trattamento, un bagnante adesivo o un concime fogliare azotato organico per avere una migliore azione. Trattare piante sane e vigorose con interventi fatti al mattino o al tardo pomeriggio. Non trattare con temperature inferiori ai 7°C. Non creare sgocciolamento dopo il trattamento. Usare soluzioni che siano finemente nebulizzate all’atto del trattamento. Non effettuare l'eventuale diradamento prima di 4-5 giorni dall'ultimo trattamento. Adeguare la quantità totale di soluzione per ettaro allo sviluppo delle piante ed alla forma di allevamento.
  • Prevenzione rugginosità (Dose su ettolitro:60-120 ml/hl) Per prevenire la rugginosità sulle mele del gruppo Golden Delicious: intervenire trattando da metà a fine fioritura, seguendo i dosaggi indicati, mediante 3-4 trattamenti frazioanti, distanziati di circa 8-10 giorni. Dosaggio massimo: 0,3 l/ha. E' bene aggiungere, quando si effettua il trattamento, un bagnante adesivo o un concime fogliare azotato organico per avere una migliore azione. Trattare piante sane e vigorose con interventi fatti al mattino o al tardo pomeriggio. Non trattare con temperature inferiori ai 7°C. Non creare sgocciolamento dopo il trattamento. Usare soluzioni che siano finemente nebulizzate all’atto del trattamento. Non effettuare l'eventuale diradamento prima di 4-5 giorni dall'ultimo trattamento. Adeguare la quantità totale di soluzione per ettaro allo sviluppo delle piante ed alla forma di allevamento.
Pero
(difesa - ambito d'impiego: in pieno campo - modo di coltivazione: produzione)
non necessario
  • Agevolazione allegagione (Dose su ettaro:0,6-0,8 l/Ha - Dose su ettolitro:30-80 ml/hl) Applicare il prodotto, al fine di ottenere un miglioramento dell'allegagione, impiegando un dosaggio di 60-80 ml/hl (0,6-0,8 l/ha) in 250-1000 l d'acqua. Se si effettuano, invece, due applicazioni (di preferenza) impiegare un dosaggio di 30-40 ml/hl, con il primo trattamento quando si ha il 25% circa dei fiori aperti ed il secondo dopo circa 2-3 giorni al massimo. E' bene aggiungere, quando si effettua il trattamento, un bagnante adesivo o un concime fogliare azotato organico per avere una migliore azione. Trattare piante sane e vigorose con interventi fatti al mattino o al tardo pomeriggio. Non trattare con temperature inferiori ai 7°C. Non creare sgocciolamento dopo il trattamento. Usare soluzioni che siano finemente nebulizzate all’atto del trattamento. Non effettuare l'eventuale diradamento prima di 4-5 giorni dall'ultimo trattamento. Adeguare la quantità totale di soluzione per ettaro allo sviluppo delle piante ed alla forma di allevamento.

Usare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell'uso leggere sempre l'etichetta e le informazioni sul prodotto.

Powered by Image Line®